L’Esperto risponde - 3

Condizioni familiari per il REI

Requisiti di accesso al REI: oltre ai tetti di reddito è necessario soddisfare, alternativamente, alcune specifiche condizioni familiari. Indicazioni pratiche e istruzioni di domanda al Comune.

Precoci in NASpI: la pensione slitta

Per la pensione rilevano anche i contributi figurativi maturati nel corso della NASpI, a patto che si possano vantare minimo 35 anni di contributi da lavoro effettivo.

Bonus casa senza limiti

Niente limiti al numero di immobili per cui chiedere agevolazioni fiscali sulla casa, basta essere titolari di diritti reali o di godimento ed essere intestatari di fatture e bonifici di pagamento.

Detrazioni familiari in disoccupazione

Come ottenere le detrazioni per figli a carico se si è omessa l'indicazione della domanda di disoccupazione, sfruttando il conguaglio in dichiarazione dei redditi congiunta.

Canone concordato e cedolare secca

Per la cedolare secca al 10% nei contratti a canone concordato non serve più la localizzazione dell'immobile in un Comune ad alta densità abitativa per evitare l'aliquota al 21%: guida alla normativa vigente.

Precoci: pensione anticipata in scadenza

Pensione anticipata per disoccupati precoci: il requisito dei tre mesi dopo la NASpI si può maturare entro l'anno ma la domanda di deve inoltrare entro il primo marzo 2018.

APe retroattiva: domanda entro giugno

La domanda di APe Volontaria, per il 2018 può essere retroattiva da maggio 2017 in termini di rata, importo e ammortamento ma l'opzione va esercitata entro sei mesi dall'entrata in vigore del decreto attuativo, quindi entro metà giugno.

Domanda INPS per congedo parentale

Come correggere o integrare una domanda di congedo parentale sottoposta all'INPS? Ecco chi ha diritto alla prestazione, con quali limiti e come procedere in caso di errori.

Figli a carico: come si calcola il tetto di reddito

Come si calcola il tetto massimo di reddito ai fini del computo del carico di famiglia secondo le nuove regole 2018.

Pensione precoci: i contributi figurativi

I contributi figurativi rilevano ai fini della quota 41 dei precoci ma servono comunque almeno 35 anni di contribuzione da lavoro effettivo: normativa di riferimento e istruzioni INPS.