Trasferte: nuove regole bagaglio Ryanair

di Noemi Ricci

scritto il

Le nuove regole per i bagagli a mano di Ryanair: sì al doppio bagaglio a mano ma con diverse limitazioni.

Per le trasferte di lavoro sono numerose le aziende e i professionisti che si affidano a compagnie aeree low cost, cercando di risparmiare tempo e denaro scegliendo di viaggiare con il solo bagaglio a mano. Tra le compagnie più gettonate in questo senso c’è Ryanair, che però dal 15 gennaio 2018 cambia le regole sul bagaglio a mano: rimane ammesso il doppio bagaglio a mano gratis (trolley e altro piccolo collo) ma, senza pagare una tariffa aggiuntiva, il trolley sarà imbarcato in stiva (gratuitamente) al gate di partenza.

=> Trasferta e distacco del lavoratore: rimborsi a confronto

Bagaglio in stiva

Potrebbe sembrare una regola poco influente ma, se si pensa alle trasferte di lavoro effettuate in giornata o caratterizzate da tempistiche definite, significa allungamento dei tempi sia per il check-in sia all’atterraggio, quando sarà necessario attendere il bagaglio al nastro trasportatore.

Per portare con sé il bagaglio a bordo senza mandarlo in stiva, dal 15 gennaio 2018 è dunque necessario l’acquisto di un biglietto Plus, Flexi Plus, Family Plus o con imbarco prioritario.

=> Trasferte lavoro, car sharing esentasse

Dimensioni e peso bagaglio

Per quanto riguarda i vincoli legati alle dimensioni del bagaglio, con Ryanair è rimane possibile portare con sè due bagagli gratuiti:

  • valigia di dimensioni massime pari a 55x40x20 centimetri (il classico trolley piccolo) per un massimo di 10 Kg;
  • un piccolo collo (borza, zaino, borsetta, borsa laptop, ecc.) di dimensioni massime 35x20x20 centimetri.

In caso di superamento delle dimensioni massime o del limite di peso consentiti, bisognerà pagare un supplemento di 50 euro per bagaglio.