Nuove terre ai giovani

Sono 8mila gli ettari di terreni coltivabili per i quali i giovani agricoltori possono manifestare interesse da dicembre 2017: i chiarimenti del MIPAFF.

Sono 8.174 gli ettari di terra coltivabili messi in vendita per favorire i giovani under 40 dalla Banca nazionale delle terre, la banca online gestita da ISMEA e dedicata a chi cerca terre pubbliche da far tornare all’agricoltura. Ad annunciarlo è un comunicato del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf), il quale spiega che si tratta del primo lotto di terreni messi in vendita con l’iniziativa che riguarderà circa 200mila ettari, dislocati si in tutto il territorio italiano, con particolare attenzione per le regioni Sicilia (1700 ettari),  Toscana (1300 ettari), Basilicata (1300 ettari), Puglia (1200 ettari), Sardegna (660 ettari), Emilia Romagna (500 ettari) e Lazio (500 ettari).

agricoltura2

Il vantaggio per gli under 40 si traduce nella possibilità di acquistare la terra con un mutuo agevolato concesso dall’ISMEA. I proventi della vendita, saranno inoltre riutilizzati come risorse per avviare una politica in favore proprio dei giovani agricoltori, come spiega il Ministro Maurizio Martina:

“Diamo nuovo valore ai terreni pubblici con un  investimento su sostenibilità, economia e lavoro e per questo ai giovani interessati spettano mutui agevolati. Con la Banca nazionale delle terre agricole stiamo sperimentando una nuova forma di rivalutazione dei beni comuni, con l’obiettivo chiaro di favorire lo sviluppo di nuove realtà agricole nei territori. Le risorse che derivano dalla vendita dei terreni saranno totalmente dedicate al sostegno dei giovani agricoltori. Un lavoro che stiamo portando avanti con più strumenti, guardando soprattutto al ricambio generazionale. Abbiamo chiuso proprio in questi giorni anche il bando per il primo insediamento in agricoltura, che aiuta gli under 40 ad acquistare terreni e imprese. Più di 3mila ettari di terra e 100 nuove aziende nascono grazie ai 60 milioni di euro che abbiamo investito con Ismea. Sono semi di futuro del nostro Paese”.

=> Disoccupazione agricola, requisiti e indennità 

I giovani agricoltori interessati a partecipare all’iniziativa dovranno:

  • collegarsi al sito dell’ISMEA, nella sezione “Banca delle terre agricole” e iscriversi;
  • consultare sul sito dell’ISMEA, nella sezione “Terreni in vendita”, il numero di terreni disponibili per la vendita, effettuando la ricerca per regione e grandezza del terreno, ottenendo informazioni circa la posizione, le caratteristiche naturali, le tipologie di coltivazioni e i valori catastali;
  •  manifestare il proprio interesse in relazione a uno o più lotti.

agricoltura3

A partire da febbraio 2018 prenderà il via ad un’asta pubblica per l’acquisto dei terreni da parte di coloro che abbiano manifestato interesse.

agricoltura4

Fonte: Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali.

X
Se vuoi aggiornamenti su Nuove terre ai giovani

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy