Sicurezza sul Lavoro: al via campagna ministeriale

"Sicurezza sul lavoro. La pretende chi si vuole bene": è la nuova campagna integrata promossa dal Ministero del Lavoro attiva fino a maggio 2011

Il Ministero del Lavoro ha dato il via oggi ad una nuova campagna integrata per promuovere la tutela dei dipendenti negli ambienti lavorativi: “Sicurezza sul lavoro. La pretende chi si vuole bene“.

Obiettivo, «promuovere un processo collettivo di sensibilizzazione e responsabilizzazione, in cui ogni cittadino possa assumere un ruolo attivo. Solo un vero e proprio cambiamento culturale, infatti, è in grado di contrastare con efficacia il fenomeno degli infortuni sul lavoro».

Presentata dal Ministro Maurizio Sacconi al Meeting di Rimini, la campagna si concluderà a maggio 2011 e si articolerà in tre fasi.

La campagna integrata rientra infatti nel progetto di comunicazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, come previsto nel D.Lgs. 81/2008 (Testo unico su Salute e Sicurezza sul lavoro). Scopo ultimo, contribuire attivamente al raggiungimento degli obiettivi previsti dalla UE per l’Italia: -25% di infortuni sul lavoro entro il 2012.

La campagna si rivolge dunque a lavoratori (edilizia, agricoltura, trasporti, ecc.) e aziende in primis: «la cultura della sicurezza è la migliore prevenzione dagli infortuni!»

Per approfondimenti sui temi della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro, sulle iniziative in corso, sulla normativa di riferimento e sulle modalità di applicazione, è disponibile un apposito spazio web.

X
Se vuoi aggiornamenti su Sicurezza sul Lavoro: al via campagna ministeriale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy