Sussidi una tantum ai disoccupati sardi

Contributi ai lavoratori sardi disoccupati e non beneficiari degli ammortizzatori sociali: sussidio di 700 euro per sei mesi.

Sussidi disoccupazione in Sardegna

La Regione Sardegna ha attivato un bando per la concessione di sussidi una tantum a favore dei lavoratori disoccupati e non beneficiari degli ammortizzatori sociali: i contributi sono destinati, in particolare, ai cittadini residenti o domiciliati nell’isola di età compresa tra i 18 e i 65 anni che non hanno i requisiti per l’accesso agli ammortizzatori sociali ordinari e in deroga, oppure ai beneficiari di cassa integrazione che non ricevono i sussidi da almeno tre mesi. Possono partecipare al bando anche i titolari di un contratto di lavoro che, tuttavia, non percepiscono lo stipendio da almeno tre mesi.

«Le risorse messe in campo sono pari a 16.276.236 euro, di cui 9.208.050 euro per i lavoratori generici e 6.853.152 per quelli edili. Per i disabili è riservata una quota di un milione di euro.» Questo il plafond del bando illustrato dall’assessore regionale al Lavoro Mariano Contu: secondo quanto disposto dalla Regione, inoltre, i sussidi consistono in un contributo pari a 700 euro mensili per un massimo di sei mensilità. Le domande per ottenere i sussidi possono essere inviate in modalità telematica da parte dei lavoratori del settore edile a partire dal 12 dicembre 2013 fino all’11 marzo 2014, mentre gli operatori degli altri settori possono inoltrare le richieste dal 17 dicembre 2013 al 17 marzo 2014. Il bando è pubblicato sul sito Sardegna Lavoro. (=> Leggi tutte le news per le PMI della Sardegna)

X
Se vuoi aggiornamenti su Sussidi una tantum ai disoccupati sardi

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy