Imprese europee unite per la ricerca

Cornet e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno stanziato 2 milioni di euro per i progetti di ricerca proposti congiuntamente da imprese europee

Cornet è una rete tra Ministeri di 17 Paesi europei sviluppata nell’ambito dello chema ERA-NET (VI Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico dell’Unione Europea) che ha l’obiettivo di promuovere la ricerca e l’innovazione collettiva delle imprese.

Quello appena pubblicato è il terzo dei bandi che Cornet emana periodicamente per il finanziamento di progetti transnazionali, e si inserisce nell’ambito del Programma RIDITT promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito dall’IPI. Con esso sono stanziati 2 milioni di euro per contributi che possono coprire al massimo il 50% delle spese agevolabili, fino a un importo complessivo di 500 mila euro per le attività dei partecipanti italiani a uno stesso progetto.

La partecipazione è aperta a tutte le associazioni imprenditoriali riunite in un gruppo di almeno 3 soggetti, ognuno di altrettanti Paesi: Austria, Belgio (solo Regioni delle Fiandre e della Vallonia), Cipro, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna (solo Regione di Valencia) e Turchia.

I progetti ammessi devono riguardare la ricerca e lo sviluppo precompetitivo a carattere collettivo, ovvero che devono soddisfare uno specifico bisogno di innovazione che è di interesse per un intero settore industriale. Alcune idee di progetto riguardano ad esempio la creazione di una guida e di strumenti per la valutazione del software in uso nelle PMI europee, oppure la creazione di uno standard per l’utilizzo di materiali biodegradabili nel packaging dei prodotti.

Le proposte dovranno essere presentate entro il 31 Maggio 2007.

X
Se vuoi aggiornamenti su Imprese europee unite per la ricerca

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy