APe Social dopo contratto a termine: requisiti 2018

APe Social disoccupati: sono cumulabili i 18 mesi di lavoro dipendente, necessari nei tre anni precedenti la disoccupazione involontaria dovuta alla fine di un contratto a tempo determinato.

Leggo sul vostro portale: “Per quanto riguarda i disoccupati, vengono ammessi all’APe Sociale e alla pensione anticipata precoci anche coloro che hanno perso involontariamente il lavoro per scadenza del contratto a termine. Bisogna aver avuto almeno 18 mesi di contratto negli ultimi tre anni. Questa nuova regola si applica a partire dal primo gennaio 2018. Quindi, è valida per coloro che chiederanno l’accesso all’APe Sociale o alla pensione precoci dal prossimo anno”.

Chiedevo spiegazioni in merito ai 18 mesi di contratti accumulati negli ultimi tre anni necessari per l’accesso al diritto. Personalmente ho maturato negli ultimi tre anni lavorativi 6 mesi come periodo ultimo di lavoro a tempo indeterminato e 13 mesi con contratto a termine.

Sono necessari solo 18 mesi di periodi di lavoro a tempo determinato? Si possono cumulare i dui tipi di lavoro dipendente come nel mio caso?

Domanda di: Salvatore

Il requisito per l’APe Sociale 2018 non si riferisce solo ai periodi di assunzione con contratto a termine ma a tutti i periodi coperti da un contratto di lavoro dipendente. Per quanto riguarda il suo caso, quindi, può sommare i mesi con contratto a termine a quelli mesi di tempo indeterminato, raggiungendo il requisito necessario.

La novità che consente anche ai disoccupati involontari per scadenza del contratto a termine l’accesso all’anticipo pensionistico a carico dello Stato e alla pensione anticipata per i Precoci è prevista dal comma 162 della Legge di Bilancio (legge 205/2017), che estende i due benefici previdenziali a coloro che hanno perso il lavoro:

«per scadenza del rapporto di lavoro a tempo determinato, a condizione che abbiano avuto, nei 36 mesi precedenti la cessazione del rapporto, periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi».

=> APe Social estesa in Legge di Bilancio

Quindi, nei tre anni precedenti alla cessazione del rapporto a termine è necessario avere almeno 18 mesi di contratti di lavoro dipendente. La novità è scattata dal primo gennaio 2018, con l’entrata in vigore della manovra.

Le ricordo che sono già aperti i termini per presentare la domanda di certificazione INPS del diritto all’APe Sociale 2018: bisogna presentarla entro il prossimo 31 marzo oppure, in base a una misura inserita sempre in Legge di Bilancio, entro il 15 luglio 2018.Nel caso in cui la richiesta venga presentata successivamente a questa data, verrà lavorata solo se ci saranno nuove risorse.

=> APe Sociale e pensione Precoci: domande 2018

Se la domanda viene presentata entro il 31 marzo, l’INPS risponde entro il successivo 30 giugno. Non ci sono ancora indicazioni precise sulla lavorazione delle domande presentate fra il primo aprile e il 15 luglio, quindi il consiglio è di presentare la richiesta entro fine marzo, per essere certi di ricevere prima la risposta INPS.

X
Se vuoi aggiornamenti su APe Social dopo contratto a termine: requisiti 2018

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy