Condizioni familiari per il REI

Requisiti di accesso al REI: oltre ai tetti di reddito è necessario soddisfare, alternativamente, alcune specifiche condizioni familiari. Indicazioni pratiche e istruzioni di domanda al Comune.

Mia figlia inabile al lavoro al 100% con sola pensione di 290 euro al mese ha diritto al REI? Invalida da venticinque anni, ha lavorato meno di tre anni e vive a Bergamo in casa di proprietà donata con atto notarile. Il mio reddito è dato solo dalla mia pensione.

Domanda di: Marika

Per il reddito di inclusione (REI), ci vogliono in primis specifiche condizioni familiari, che sono alternative. In particolare, la presenza nel nucleo familiare di:

  • un disoccupato di almeno 55 anni,
  • una persona con disabilità grave e almeno un genitore o un tutore,
  • un minorenne,
  • una donna in stato di gravidanza accertata.

=> Reddito di Inclusione: domanda e requisiti ReI

Quindi, nel suo caso rileva la condizione di inabilità. Detto questo, bisogna valutare gli altri requisiti economici e di reddito:

  • ISEE non superiore a 6mila euro;
  • ISRE non superiore a 3mila euro;
  • patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro;
  • patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10mila euro (6mila euro per la persona sola).

La domanda di REI può essere presentata subito, presso il Comune di residenza o gli altri punti di accesso indicati dall’amministrazione comunale (il Comune gira la richiesta all’INPS). Se presenta domanda ora deve essere in possesso dell’attestazione ISEE 2018. A questo link trova il modello di domanda. Per il Comune di Bergamo dove risiede sua figlia, ecco la guida per l’accesso al REI

Per approfondimenti: Ministero del Lavoro

X
Se vuoi aggiornamenti su Condizioni familiari per il REI

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy