APe Social per tutti gli aventi diritto

Ritardo esito domande APe Social per il riesame imposto dal MiSE, ma tutte le istanze inviate entro il 15 luglio che hanno ricevuto la certificazione del diritto otterranno la prestazione con i fondi 2017.

Il 19 e 21 giugno, tramite patronato, ho presentato le due domande per accedere all’APe Social (come disoccupato). Il 30 agosto, dal portale INPS, leggo “di diritto se rientra tra gli ammessi”. Ad oggi nessun esito della seconda istanza. Ho fatto diversi solleciti ma mi dicono che è in lavorazione e che debbo attendere. Cosa mi consiglia di fare?

Domanda di: Salvatore G.

Le consiglio di attendere con fiducia: se le è già stato certificato il diritto, allora sicuramente rientrerà fra gli ammessi all’APe Social 2017. L’INPS ha già comunicato a più riprese che il numero delle domande valide presentate entro il 15 luglio non esaurisce le risorse. Quindi, tutti coloro a cui è stato certificato il diritto avranno accesso alla prestazione.

Il motivo del ritardo è che si è verificata la necessità di riesaminare un gran numero di domande, inizialmente respinte, in virtù di nuovi criteri di flessibilità concordati con il ministero del Lavoro.

=>APe Sociale, ancora niente assegni

Alle sue richieste l’INPS risponde che deve attendere, perché la situazione è effettivamente questa. Non si sa ancora quando l’istituto previdenziale finirà di lavorare le domande in riesame, ma i tempi non dovrebbero essere lunghissimi. Solo a quel punto, l’INPS comincerà a versare il trattamento e potrà quindi rispondere alla sua domanda.

Tenga presente che le saranno riconosciuti tutti gli arretrati a cui ha diritto a partire dallo scorso primo maggio 2017.

X
Se vuoi aggiornamenti su APe Social per tutti gli aventi diritto

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy