APe Volontaria, pensione irreversibile

APe Volontaria, opzione irreversibile e contestuale alla domanda di pensione, niente corsie preferenziali per disoccupati e disabili ma ancora mancano le istruzioni di domanda.

A Giugno 2018 compirò 63 anni, vorrei informazioni sula possibilità di avere o meno l’anticipo di pensione APe Volontaria considerando che sono disoccupata da anni, ho una disabilità del 75% e 21 anni di contributi.

Domanda di: Enrica

Ai fini del diritto all’APe Volontaria non rilevano lo stato di disoccupazione e la disabilità, che sono invece determinanti per l’APe Social. I requisiti sono: 63 anni di età (che lei compirà nel 2018), 20 anni di contributi (che lei ha già versato), al massimo tre anni e sette mesi dalla pensione di vecchiaia (deve fare il calcolo, ma con ogni probabilità compiendo gli anni nel 2018 lei rientra in questo requisito, perché l’età pensionabile resterà a 66 anni e sette mesi) e un assegno maturato pari a 1,4 volte il minimo (deve fare il calcolo). Non sono previsti altri requisiti, quindi se lei ha tutte le caratteristiche sopra descritte nel 2018 potrà chiedere l’APe Volontaria.

=>APe volontaria, decreto firmato

La scelta, nel momento in cui viene effettuata è irreversibile, e bisogna contestualmente presentare anche domanda di pensione che scatterà al raggiungimento dei requisiti per il trattamento di vecchiaia, senza quindi poter scegliere la pensione anticipata.

=> APe Volontaria senza pensione anticipata

Per conoscere altri dettagli utili (metodo di presentazione della domanda, scadenze e via dicendo), bisogna aspettare che siano pubblicati il decreto attuativo (è questione di giorni) e i documenti di prassi.

X
Se vuoi aggiornamenti su APe Volontaria, pensione irreversibile

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy