Compatibilità secondo lavoro

Se non c'è incompatibilità tra attività e non sono previste specifiche clausole contrattuali, è possibile svolgere un secondo lavoro fuori orario senza notificarlo al datore.

Lavoro come dirigente in banca, per hobby faccio l’allenatore in orario serale e nel week end, con introiti per meno di 5.000 € / anno. Ho avvisato il mio datore di lavoro, che però non ha risposto. Ho l’obbligo di attendere il suo benestare? Ho anche un sito web in cui pubblicizzo la mia attività, ravvisate qualche problema?

Domanda di: Carlo P. P.

Non c’è incompatibilità fra le due attività. In linea generale, lei non non ha l’obbligo di attendere il benestare del suo datore di lavoro, probabilmente neppure di fornire comunicazione di questa attività, che si svolge in orari diversi da quelli di lavoro e riguarda un settore diverso.

=> Secondo lavoro compatibile con assenza per malattia

In ogni caso, qualsiasi clausola di esclusiva, se ci fosse, dovrebbe essere esplicitata nel contratto e quindi a lei nota; lo stesso discorso vale per eventuali policy aziendali.

=> Il patto di non concorrenza tra impresa e lavoratore

X
Se vuoi aggiornamenti su Compatibilità secondo lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy