APe Volontaria per i senza impiego

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Franco V. chiede

Buon giorno desidero sapere se l’APe Volontaria può essere richiesta anche da chi non lavora più dal 2014. Sono del 1952 e ho 36 anni di contributi.

Sì, lei può senz’altro accedere all’APe Volontaria: la cessazione dell’attività lavorativa non è incompatibile con questa forma di pensione anticipata.
I requisiti necessari sono i seguenti: almeno 63 anni di età, 20 anni di contributi, al massimo 3 anni e sette mesi al conseguimento della pensione di vecchiaia, un assegno previdenziale maturato pari ad almeno 1,4 volte il minimo /circa 700 euro lordi).

=>APe Volontaria: i requisiti

Lei potrebbe anche aver diritto all’APe social, che ha il vantaggio di essere a carico dello Stato (mentre l’APe Volontaria è un anticipo, che poi si restituisce a rate in 20 anni quando si matura la pensione vera e propria). I lavoratori disoccupati che hanno terminato l’eventuale sussidio da almeno tre mesi possono chiedere l’APe Social, se hanno almeno 30 anni di contributi (e un assegno pari a 1,4 volte il minimo). Dipende però dal motivo che ha determinato lo stato di disoccupazione: l’APe Social è riservata ai lavoratori dipendenti che hanno perduto il lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell’ambito d procedura di conciliazione.

=> APe Social: a chi spetta, tutte le categorie

È in corso una trattativa governo sindacati che potrebbe allargare questi paletti, ad esempio inserendo anche i lavoratori disoccupati per scadenza di contratto a termine. Se invece lei era un lavoratori autonomo, o un dipendente che ha cessato il rapporto di lavoro per dimissioni, non ha diritto all’APe sociale.

Barbara Weisz risponde
Ti è stato utile?   
Attendere prego...