Part-time, da orizzontale a verticale

Come funziona la gestione dell'orario di lavoro nel contratto a tempo parziale e come si effettua la trasformazione da modalità verticale in orizzontale o viceversa.

E’ possibile chiedere la trasformazione di un contratto a tempo indeterminato orizzontale in part time verticale, tenendo presente che per due anni ha lavorato in part time verticale?

Domanda di: Gerardo B.

Il contratto di lavoro a tempo parziale, disciplinato dagli articoli da 4 a 11 del D.Lgs. 81/2015, può essere modificato solo con il consenso delle parti.
L’indicazione dell’orario scritta nel contratto ha valore ai fini della prova. Pertanto, nell’ipotesi specifica presentata dal lettore è più corretto sostenere che non sia necessario chiedere la trasformazione del rapporto da part time orizzontale a verticale perché, di fatto, il rapporto è già diventato di tipo verticale.

=> Contratto di lavoro part-time: diritti e obblighi

Se durante due anni consecutivi di esecuzione in tale modalità nessuna delle due parti (datore di lavoro e lavoratore) ha opposto eccezioni è del tutto evidente che sia intervenuta la volontà reciproca di modificarlo.

L’unica criticità che evidenzio è la seguente: da parte del datore di lavoro pretendere la prestazione in modalità di part-time orizzontale richiede solo l’esibizione del contratto firmato dalle parti; da parte del lettore, opporsi e pretendere l’esecuzione come modificata per fatti concludenti, richiede invece la dimostrazione del lungo periodo svolto in modalità di part time verticale.

Michele Bolpagni - Consulente del Lavoro  

X
Se vuoi aggiornamenti su Part-time, da orizzontale a verticale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy