Bonus verde e i nuovi incentivi green

Detrazione IRPEF per riqualificazione aree verdi private anche condominiali, proroga agevolazioni edilizie con rimodulazione aliquote su alcuni interventi: novità in Legge di Bilancio 2018.

Un nuovo incentivo in Legge di Stabilità 2018 sulla riqualificazione di giardini, terrazzi, balconi: chi fa lavori su aree verdi private avrà una detrazione del 36%, applicabile fino a un tetto di 5mila euro. E’ stato ribattezzato Bonus Verde, da non confondersi con l’Ecobonus, ossia lo sgravio IRPEF al 65% sugli interventi di riqualificazione energetica, che è stato a sua volta prorogato ma con alcune variazioni rispetto alla precedente normativa. Si tratta di misure fiscali collegate alla manovra 2018 approvata dal Governo il 16 ottobre e attesa in Parlamento entro il 20 ottobre.

=> Le misure della Legge di Bilancio 2018

Bonus Verde

In base alle anticipazioni (il testo del ddl di Bilancio non è stato diramato), la detrazione riguarda tutti i tipi di intervento sulle aree verdi scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni. Dunque, non solo ville, palazzi ed edifici di lusso ma anche condomini. Dovrebbero essere ricomprese nel bonus verde anche i costi della progettazione e manutenzione. Le regole operative saranno simili a quelle previste per le altre detrazioni edilizie, per cui bonifico parlante e rateazione su dieci anni.

=> Bonus Energia: cosa cambia dal 2018

Bonus Edilizia

Oltre alla proroga del bonus sulle ristrutturazioni edilizie al 50% su un tetto di spesa di 96mila euro, la Legge di Bilancio ripropone il bonus energia al 65%, ma con alcune novità (peraltro attese), su specifiche tipologie di interventi: scende al 50% la detrazione per interventi come sostituzione infissi e schermature, caldaie a condensazione e a biomasse. In pratica, non saranno più considerati interventi di efficienza energetica ma considerati come normali ristrutturazioni edilizie.

Resta invece invariata la detrazione introdotta dalla Legge di Stabilità 2017 che porta al 70% o 75% la detrazione per gli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali.

=> Ecobonus condomini, procedura online

Infine, la manovra istituisce un fondo di garanzia per i prestiti finalizzati ad operazioni di riqualificazione energetica, rendendo in questo modo più facile al possibilità di effettuare i lavori per le famiglie a basso reddito.

X
Se vuoi aggiornamenti su Bonus verde e i nuovi incentivi green

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy