Open Data Lazio: al via i primi bandi per le PMI

Contributi alle imprese e agli enti locali laziali per lo sviluppo di progetti a sostegno degli Open Data: plafond complessivo di 12 milioni di euro.

Open Data Lazio: al via i primi bandi per le PMI

La Regione Lazio dà il via ai primi bandi destinati alle imprese e agli enti locali per lo sviluppo di progetti inerenti l’attuazione degli Open Data.

Attraverso un plafond di 12 milioni di euro, infatti, la Giunta punta a creare un comparto della pubblica amministrazione innovativo all’insegna della trasparenza e semplificazione.

Leggi tutte gli aggiornamenti sui bandi regionali

Con l’attuazione degli Open Data la Regione Lazio concede contributi alle imprese per la creazione di prodotti, software, servizi e applicazioni finalizzate alla gestione digitale delle banche dati in possesso degli enti pubblici locali.

I bandi attivati saranno destinati rispettivamente alle PMI e agli enti locali: nel primo caso saranno erogati contributi fino al 70% dell’investimento con importi non superiori ai 150mila euro per le imprese singole, e fino al 75% (tetto massimo pari a 200mila euro) per le aggregazioni di imprese.

Un terzo bando riguarderà, infine, la concessione di incentivi per a realizzazione del portale dati.lazio.it, una sorta di banca dati pubblica regionale.

I bandi sono pubblicati sul sito della Filas

Leggi tutte le news per le PMI del lazio

X
Se vuoi aggiornamenti su Open Data Lazio: al via i primi bandi per le PMI

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy