No profit: beni confiscati al Sud

Al via il Bando beni confiscati per la promozione di attività economiche nelle Regioni del Sud avviate da organizzazioni no profit.

Prende il via la terza edizione del bando “Beni Confiscati” promosso dalla Fondazione con il Sud in collaborazione con la Fondazione Peppino Vismara, iniziativa che coinvolge gli enti no profit attivi in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

=> Stretta fiscale sui falsi no profit

Beni confiscati

Il bando – basato su un plafond complessivo pari a 7 milioni di euro – si propone di favorire nuovi progetti inerenti l’avvio di attività economiche su beni confiscati ala criminalità organizzata: possono partecipare partnership composte da tre o più soggetti, dei quali almeno uno deve appartenere al mondo del volontariato o al terzo settore.

Domande

I progetti possono essere inviati in modalità telematica attraverso il portale web ufficiale, entro il 15 febbraio 2017.

X
Se vuoi aggiornamenti su No profit: beni confiscati al Sud

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy