Resto al Sud, come richiedere i contributi a fondo perduto

Come richiedere l'incentivo Resto al Sud che prevede contributi a fondo perduto per i giovani imprenditori del Meridione.

I giovani del Meridione con meno di 36 anni di età possono ora chiedere il bonus “Resto al Sud”, il nuovo incentivo all’imprenditoria giovanile introdotto dal decreto legge n.91/2017 che consiste in un prestito fino a 40mila euro (il 35% a fondo perduto ed il 65% a tasso zero da restituire in 8 anni) per coprire l’investimento iniziale e il capitale circolante della nuova attività.

Dalle ore 12.00 di lunedì 15 gennaio 2018 sono infatti aperti i termini per la richiesta dei finanziamenti ad Invitalia da parte dei giovani che avviino un’impresa nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

=> Resto al Sud: bando e domanda

Domanda di accesso all’agevolazione

Per richiedere il bonus Resto al Sud bisogna registrarsi ai servizi online di Invitalia compilando l’apposito form, quindi scaricare i fac-simile dei moduli necessari alla presentazione della domanda, che andrà firmata digitalmente. Necessario anche essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Per inviare la richiesta di agevolazione bisogna quindi accedere alla piattaforma web di Invitalia allegando anche il progetto imprenditoriale.

Le domande verranno valutate in ordine cronologico di presentazione ma l’ammontare dei fondi disponibili (1,25 miliardi di euro) dovrebbe lasciare spazio a tutti i richiedenti, dunque non dovrebbe essere necessario affrettarsi, meglio concentrarsi sulla definizione di un progetto accurato e credibile.

Valutazione del progetto imprenditoriale

Entro due mesi dalla presentazione del progetto si dovrebbe ricevere risposta, salvo eventuali richieste di integrazione dei documenti. La procedura Invitalia prevede la verifica del possesso dei requisiti e l’esame dell’iniziativa imprenditoriale, anche attraverso un colloquio con i proponenti.

=> Stabilità 2018 con rinnovo Bonus Sud

Finanziamento e contributo a fondo perduto

Il finanziamento verrà concesso da una delle banche che hanno aderito alla convenzione con ABI. Il contributo a fondo perduto viene erogato da Invitalia per stati di avanzamento lavori, la prima erogazione può essere richiesta solo dopo aver realizzato almeno il 50% del tuo progetto.

19011257_19000188_Infografica-rest

Per maggiori informazioni consultare il sito Invitalia, per presentare domanda di contributo Resto al Sud collegarsi alla pagina dedicata alla procedura.

X
Se vuoi aggiornamenti su Resto al Sud, come richiedere i contributi a fondo perduto

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy