Industria 4.0: quali opportunità per le imprese

L’impatto positivo dell’industria innovativa e la trasformazione digitale delle imprese: vantaggi fiscali e soluzioni garantite da Banca IFIS Impresa.

L’Industria 4.0 rappresenta una risorsa per la crescita delle imprese italiane, una leva per favorire innovazione e competitività che solo per il 2016 vanta un mercato nazionale superiore a 1,7 miliardi di euro, importo destinato a crescere grazie soprattutto al programma di incentivi promosso da Governo.

Alla luce di queste cifre (diffuse dall’Osservatorio Industria 4.0 – Politecnico di Milano), è facile intuire l’aumento degli investimenti italiani volti a favorire la trasformazione digitale e l’impiego delle nuove tecnologie: a crescere sono anche i finanziamenti in beni strumentali basati sul leasing (pari a 3 miliardi di euro nei primi cinque mesi del 2017), una soluzione finanziaria alternativa all’acquisto che sta avendo un impatto più che positivo proprio sull’industria innovativa.

Leasing: vantaggi e incentivi

Il leasing vanta una crescita evidente per il terzo anno consecutivo e ammontano a 76mila i contratti stipulati da gennaio a maggio 2017: se il 55% dei finanziamenti leasing riguardano soprattutto Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, le crescite più evidenti sono state in Lazio e Lombardia.

A favorire il 30% di questo sviluppo, stando a quanto emerso durante l’incontro “Industria 4.0 e leasing” promosso da Assilea e MiSE, sono stati gli incentivi previsti dal Piano Industria 4.0 inserito nella Legge di Bilancio 2017 al fine di limitare le spese per l’approvvigionamento di alcuni beni strumentali come software e sistemi IT.

La normativa introduce diversi vantaggi fiscali, tra cui la proroga del super-ammortamento del 140% sui beni strumentali e il nuovo super-ammortamento del 140% sui beni immateriali strumentali (software). Novità assoluta è anche l’iper-ammortamento del 250% sui beni strumentali “industria 4.0”.

Iper-ammortamento e leasing

La supervalutazione del 250% vale per dispositivi acquistati o in leasing e prevede la maggiorazione sul costo del bene pari al 150%, finalizzata alla deduzione dell’ammortamento e dei canoni di locazione. L’iper-ammortamento fa riferimento alla ricerca e all’innovazione, comprese robotica, sicurezza informatica, sostenibilità e tecnologie digitali.

La detrazione fiscale del 40% per gli ammortamenti e i canoni di leasing – accessibile da parte dei titolari di impresa e dalle imprese residenti all’estero con organizzazione stabile in Italia – matura quando sia l’ordine sia il pagamento dell’acconto (20%) vengono effettuati entro il 31 dicembre 2017 con consegna entro il 30 giugno 2018. Si tratta di una deduzione cumulabile con la Patent Box, con l’ACE, con gli incentivi per gli investimenti in start-up innovative e con i benefici previsti dalla Nuova Sabatini.

Sabatini Ter e investimenti leasing

Notevoli vantaggi derivano anche dal leasing collegato alla Sabatini Ter, lo strumento agevolativo pensato per le PMI che vogliono dotarsi di nuovi macchinari e attrezzature prorogato fino al 31 dicembre 2018. Il 61% dei finanziamenti con prenotazione Sabatini a giugno 2017 si riferisce proprio a contratti di leasing, che diventano uno strumento in linea con le esigenze delle imprese che desiderano potenziare la dotazione di beni strumentali e veicoli aziendali evitando l’impegno dell’acquisto.

La Sabatini Ter si applica anche ai beni strumentali funzionali alla digital transformation in ottica Industria 4.0 e offre diversi benefici:

  • ammortamento raddoppiato rispetto al finanziamento;
  • contributo aumentato del 30% per gli investimenti ordinari;
  • deduzione fiscale è stata maggiorata (iper-ammortamento 250%).

Soluzioni leasing Banca IFIS Impresa

A offrire soluzioni di leasing finanziario efficienti non solo per i beni strumentali ma anche per gli autoveicoli è Banca IFIS Impresa, la divisione di Banca IFIS dedicata al supporto del credito commerciale a breve, medio e lungo termine per le PMI.

Andando incontro alle singole esigenze di imprese e liberi professionisti e tenendo conto della normativa fiscale vigente per i beni strumentali, Banca IFIS Impresa facilita gli investimenti in apparecchiature dei settori IT, telecomunicazioni, office equipment, macchinari Industriali e apparecchi medicali: il leasing finanziario rappresenta un’opportunità in sostituzione dell’acquisto e del finanziamento tradizionale, offrendo la possibilità di diventare proprietari delle attrezzature esercitando una semplice opzione di acquisto al termine del contratto.

Banca IFIS Impresa consente di finanziare software abbinati al finanziamento hardware, prevedendo sempre un’assicurazione furto e incendio sui beni in leasing a tariffe agevolate. Valore aggiunto per tutta la gamma di prodotti leasing sono una rete di agenti selezionati sull’intero territorio nazionale e la garanzia di supporto e consulenza costanti.

Soluzioni factoring Banca IFIS Impresa

L’esperienza a fianco delle PMI permette a Banca IFIS Impresa di soddisfare le esigenze creditizie delle aziende, combinando strumenti finanziari di diverso tipo.

Un ulteriore servizio offerto da Banca IFIS Impresa è infatti quello relativo al factoring, che permette di dare sostegno alle attività delle PMI che ogni giorno lavorano sul mercato.

I finanziamenti di Banca IFIS Impresa attraverso lo strumento del factoring, sono rivolti a tutte quelle aziende che operano sempre a contatto con piccole, medie e grandi imprese o con la Pubblica Amministrazione e hanno difficoltà nella riscossione dei crediti.

Grazie al factoring l’impresa potrà ottenere liquidità immediata, crediti anticipati e vantaggi finanziari rapidi e garantiti. Verifica subito se la tua PMI è finanziabile con il test di Banca IFIS Impresa.

X
Se vuoi aggiornamenti su Industria 4.0: quali opportunità per le imprese

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy