Web Tax

IVA sulla Pubblicità online: da Web a Equity Tax

Web Tax Torna alla ribalta il tema della Web Tax, questa volta in occasione del convegno "Economia digitale e industria culturale" tenutosi a Montecitorio. A riproporla è l’onorevole Francesco Boccia, che riporta all’attenzione del premier la necessità di discutere e decidere sul tema della tassa digitale. Secondo l’onorevole del PD si tratta di una misura da prevedere nel semestre di presidenza italiana della UE, insieme a tutte le altre misure che in generale parlano di economia e fisco digitale. => Pubblicità Internet nel caos: punti deboli della Web Tax Riemerge quindi la...

Nuovo Salva Roma: il Governo abolisce la Web Tax

Consiglio dei Ministri Abolita la Web Tax e approvato un nuovo Decreto Salva Roma: sono alcune delle (diverse) misure approvate dal Consiglio dei Ministri del 28 febbraio, riproponendo in parte quanto previsto dal vecchio Salva-Roma mai convertito in legge e completando la squadra di Governo nominando 9 viceministri e 44 vicesegretari. Bilancio della Capitale Il vicepremier Graziano Del Rio ha spiegato che gli importi stanziati per sanare il bilancio della Capitale sono i medesimi del precedente provvedimento, ma cambiano le modalità di reperimento fondi: non trasferimento da Stato a Comune ma anticipazione,...

Salta il Salva-Roma, addio proroga Equitalia e Web Tax

Lavori in Parlamento Il Decreto Salva-Roma (DL 151/2013) è stato ritirato dal Governo, nonostante il sì del Senato. Il decreto - in parte dedicato al ripiano dei debiti della Capitale ma non solo, "mescolando" misure disparate - avrebbe dovuto scontrarsi con la fitta lista di emendamenti proposti in un lasso di tempo non sufficiente da consentirne la valutazione. In questo modo però, saltano anche altri provvedimenti previsti dal decretotra cui: incentivi all'Expo 2015, finanziamenti agli alluvionati della Sardegna, rinvio della Web Tax e proroga alla rottamazione delle cartelle Equitalia. Votazione...

Equitalia, proroga sanatoria al 31 marzo

Equitalia, verso la proroga della sanatoria al 31 marzo Un mese di tempo in più per i contribuenti che vogliono aderire alla sanatoria Equitalia pagando le cartelle esattoriali senza interessi di mora: a prevedere un rinvio al 31 marzo del termine ultimo per l'adesione, è un emendamento alla legge di conversione del decreto Salva Roma (Dl 151/2013). Proroga La proroga ha ottenuto il via libera in Senato, in attesa di discussione alla Camera, ma è probabile che venga confermata, poiché il deceto deve essere convertito in legge entro fine mese. Ricordiamo che la scadenza per sanare le cartelle affidate a Equitalia è stata inizialmente...

Milleproroghe, Web Tax e incentivi per le imprese

Il Governo illustra il Milleproroghe approvato il 27 dicembre Nuove misure per lo sviluppo economico e una lunga serie di rinvii normativi, compresa la Web Tax che slitta a luglio: sono le novità del Milleproroghe e del pacchetto di "interventi urgenti a sostegno della crescita", entrambi approvati dal Governo nel Consiglio dei Ministri del 27 dicembre 2013. Si tratta di due decreti (150/2013 e 151/2013), entrambi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre. Su crescita e occupazione sono stati riprogrammati fondi europei e stanziate altre risorse per un totale di 6,2 miliardi di euro in garanzie, incentivi e sgravi...

Destinazione Italia: luci e ombre per l’Industria Digitale

Digitale, luci e ombre La Legge di Stabilità 2014 introduce dal nuovo anno misure molto controverse come la Web Tax: Confindustria Digitale fa il punto su questa e sulle altre nuove misure del Governo per il settore Digitale. «Bene i voucher e gli incentivi alle PMI che investono in innovazione, ma non bastano per dare una svolta». E per il resto tutto male nelle ultime trovate normative che arrivano dal Governo: «Web Tax e aumento dell’equo compenso sono un grosso pericolo per lo sviluppo del mercato digitale». La pensa così Stefano Parisi, presidente di Confindustria Digitale, in un’intervista a...

Pubblicità Internet nel caos: punti deboli della Web Tax

Web Tax Il mercato italiano della pubblicità digitale sta per essere gettato nel caos dalla Web Tax, già ribattezzata “Spot Tax” (perché il nuovo testo nella Legge di Stabilità - che marcia verso l'approvazione definitiva con voto di fiducia - è stato privato delle parti relative al commercio elettronico). Per l'Advertising Online ci saranno effetti a catena, ora anche poco prevedibili: tutto dipenderà da come reagiranno i giganti come Facebook e Google; comunque, almeno nella prima fase - se la norma passerà così com’è - qualunque azienda italiana si troverà nel dilemma: come...

Legge di Stabilità: nuovo testo verso la fiducia

Camera dei deputati L'obbligo di partita IVA in Italia per le società che effettuano commercio elettronico sparisce dalla Web Tax, ma rimane per la pubblicità online e il diritto d'autore: è stato così ammorbidito l'emendamento  nella Legge di Stabilità approdata in aula di Montecitorio. Fra le altre modifiche approvate in Commissione Bilancio segnaliamo il Fondo per il taglio del cuneo fiscale, le novità in ambito pensioni e la salvaguardia per altri 17mila esodati. Web Tax Il nuovo obbligo di partita IVA italiana mira a impedire ai colossi del Web come Google di  fatturare altrove i proventi...

Vendita di servizi online, approvata la Web Tax

Legge di Stabilità, l'emendamento sulla web tax La pubblicità online potrà essere acquistata solo da soggetti che abbiano una partita IVA italiana: lo prevede un emendamento approvato alla Legge di Stabilità, che istituisce la cosiddetta Web Tax. Si tratta di un provvedimento che ha l'obiettivo di incrementare il gettito fiscale in Italia dei giganti di Internet a partire da Google, impedendo loro di fatturare altrove i proventi realizzati in Italia per la vendita di Advertising e servizi. La misura però ha provocat non poche polemiche sia in Italia sia a livello internazionale. Update: La commissione Bilancio della Camera ha...

X
Se vuoi aggiornamenti su web tax

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy