Tracciabilità Pagamenti

Libretti al portatore, estinti entro il 2018

Antiriciclaggio-evasione fiscale Scompariranno entro il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore anonimi, a prevederlo è il decreto legislativo che recepisce la IV direttiva antiriciclaggio, approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 febbraio e ora all'esame della Camera dei Deputati. La norma che definisce il nuovo termine entro il quale verranno estinti i libretti al portatore è contenuta in un articolo del decreto legislativo riguardante le limitazioni all'utilizzo dei contanti e dei titoli al portatore. => Antiriciclaggio: decreto in consultazione In particolare viene disposta, a partire dall'entrata in...

I vantaggi delle prepagate per le PMI

prepagate «L'Italia è un mercato leader per le carte prepagate, con il tasso di penetrazione più alta, e tecnicamente ha ancora molte potenzialità inespresse, in un ambiente di business che vede le aziende diventare sempre più digitali». E le PMI, in particolare, sono un target particolarmente interessante, perché hanno: «necessità di effettuare pagamenti attraverso il proprio personale o attraverso reti di persone che fanno attività per conto loro, e le carte prepagate sono un'alternativa all'anticipo contanti». Delle opportunità e dei possibili utilizzi per le PMI di questi...

Limite uso contanti: dietro-front sui mille euro

Pagamenti contanti Marcia indietro del Governo sul limite dell’uso del contante superiore a 1.000 euro: è stata approvata dall'aula della Camera ha approvato le mozioni della maggioranza volte ad innalzare tale soglia, stabilita dal governo Monti con il decreto Salva Italia, ad almeno 3.000 euro. Il Governo mira a “Valutare la possibilità di assumere ulteriori iniziative normative, rispetto alle norme contenute nella delega fiscale, in materia di tracciabilità dei pagamenti e di fatturazione elettronica e contestualmente a valutare l’opportunità di una revisione della disciplina vigente in tema...

Evasione fiscale, inutile il tetto al contante

Evasione Limitare l'utilizzo del contante non si è dimostrata nel tempo una strategia vincente per la lotta all'evasione fiscale, almeno stando ai dati emersi da una recente analisi della CGIA Mestre sulla correlazione tra la soglia limite all’uso di banconote imposta per legge e il rapporto tra la base imponibile IVA non dichiarata e il PIL. Le banconote in circolazione in Italia sono cresciute nel corso del 2014 fino a raggiungere quota 164,5 miliardi di euro. La CGIA Mestre rende noto che: “Negli ultimi 7 anni di crisi l’incremento percentuale è stato del +30,4%, a fronte di una...

POS commercianti: costi a confronto e richieste al Ministero

Carta revolving Avviati i lavori del tavolo ministeriale sui costi del POS, necessario per adempiere all'obbligo dal primo luglio, per commercianti e professionisti, di accettare pagamento elettronici oltre i 30 euro: l'obiettivo è arrivare ad un compromesso, evitando il gravare di oneri eccessivi sulle spalle delle Partite IVA. Per fare un esempio, secondo Confcommercio il meccanismo delle commissioni è oggi tale per cui un'impresa con un minor fatturato paga, in proporzione, di più rispetto a una che incassa cifre superiori. => Costi POS per le Partite IVA: il Governo interviene Costi...

Costi POS per le Partite IVA: il Governo interviene

POS La richiesta di professionisti e imprese è stata raccolta: il Governo ha convocato un tavolo tecnico per discutere dei costi di installazione e utilizzo dei POS, diventati necessari in seguito all'obbligo di accettare pagamenti elettronici per transazioni con il pubblico superiori a 30 euro. La prima riunione è stata fissata per il 16 luglio dal Ministero dello Sviluppo Economico: parteciperanno anche Banca d'Italia e Consorzio Bancomat. Sarà l'occasione per fare il punto su entità di costi e commissioni che commercianti, artigiani e professionisti devono sostenere per adempiere a...

Pagamenti POS: 1200 euro di costi per le Partite IVA

POS L'obbligo di POS che scatta lunedì 30 giugno rischia di essere l'ennesima batosta per le PMI: secondo le stime della Cgia di Mestre, un'impresa che fattura 100mila euro l'anno spende per il POS circa 1.200 euro. Per non parlare dei professionisti a Partita IVA: nel caso di autonomi che lavorano a domicilio, ad esempio ci vorrebbe un terminale per ogni collaboratore. => Va allo speciale Obbligo di POS Costi POS Il costo annuo di 1200 euro viene calcolato applicando i costi medi rilevati dai fogli informativi su un campione di dieci banche attive a livello nazionale, tenendo conto di...

Fisco 2.0: scontrino telematico e fatture elettroniche

Controlli fiscali Dichiara guerra all'evasione fiscale il governo Renzi, da una parte con l'invio delle dichiarazioni dei redditi precompilate e dall'altra con l'avvio del progetto per rendere tracciabili tutti i pagamenti che prevede scontrini telematici e fatture elettroniche. Il testo del provvedimento, il decreto di attuazione della Delega Fiscale, è atteso in CdM il 20 giugno e per fine mese alle Camere. Quella che intende combattere il Governo è soprattutto l'evasione fiscale IVA, IRAP ed IRPEF. Per capire l'importanza dell'operazione basti pensare che da sole queste ultime due imposte...

POS obbligatorio dal 30 giugno ma senza sanzioni

POS A poche giorni dal 30 giugno, data in cui scatta l'obbligo per negozi e professionisti di dotarsi di POS, arrivano le precisazioni del governo sulla non applicazione di sanzioni per inadempienza alla norma: lo ha dichiarato il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, in commissione Finanze alla Camera. Si tratta di una conferma di interpetazioni già avanzate da Consulenti del Lavoro e Consiglio Nazionale Ingegneri. => Obbligo POS dal 30 giugno: cosa cambia Il punto è che l'articolo 15, commi 4 e 5, del Dl 179/2012 - poi modificato dal Milleproroghe 2013 (che ha spostato la...

Affitto, sì al contante fino a mille euro

Affitto Il Ministero dell'Economia e delle Finanze cambia idea e apre alla possibilità di pagare in contanti i canoni di affitto relativi ad immobili ad uso abitativo – esclusi gli alloggi di edilizia residenziale pubblica e le locazioni di immobili strumentali - di importo inferiore ai mille euro (quindi fino a 999,99 euro). Per i canoni di importo dai mille euro in su permane l'obbligo, introdotto con la Legge di Stabilità, di pagare con assegno o bonifico bancario o postale. La novità, che allinea le norme per il pagamento dei canoni di locazione di unità abitative alle regole...

X
Se vuoi aggiornamenti su tracciabilità pagamenti

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy