Risparmio

Rimborsi bancari, istruzioni di domanda

Banche imprese Al via dal 22 luglio la procedura per i rimborsi agli obbligazionisti subordinati che hanno perso i risparmi nel crack delle quattro banche oggetto di salvataggio del novembre 2015 (Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e CariChieti): da questa data sarà disponibile l'apposito modulo di domanda sul sito del Fondo interbancario tutela depositi, da inviare completo di documentazione richiesta entro il 3 gennaio 2017. Tutti i dettagli sono forniti dallo stesso FITD, che gestisce il Fondo di solidarietà istituito per i rimborsi. => Rimborsi obbligazionisti banche in liquidazione, il...

Brown Editore al Salone del Risparmio 2016

Brown Editore al Salone del Risparmio Apre i battenti oggi a Milano il Salone del Risparmio 2016, una tre giorni dedicata all'industria del risparmio gestito e orientata a condividere esperienze e nuove idee, stabilire nuove collaborazioni, valorizzare il proprio know-how e aggiornare la propria conoscenza su tematiche normative, fiscali ed operative del settore. => Salone del Risparmio: investire a lungo termine In un'agenda ricca di appuntamenti – conferenze, seminari, corsi di formazione gratuiti (per i quali è stato richiesto l'accreditamento a EFPA Italia), incontri e iniziative di educazione finanziaria – non...

Salva risparmiatori: fondamentale il nodo vigilanza

banca d'Italia Diciamolo: al di là delle considerazioni che si possono e,  vista la gravità della situazione, si devono fare sulle responsabilità nel caso del salvataggio delle quattro banche, la decisione di affidare al presidente dell'Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone la gestione dei rimborsi ai risparmiatori coinvolti non può non far riflettere. Perchè, indubbiamente, il potere di vigilanza sul sistema bancario spetterebbe alla Banca d'Italia. Non è l'unico corto circuito istituzionale che si è creato intorno alla vicenda del salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara e...

Aumento rendite finanziarie, Renzi favorevole

Renzi Il nuovo Governo sembra favorevole ad un aumento della tassazione delle rendite finanziarie, pur rimanendo cauto sul trattamento fiscale applicato ai BOT. A confermarlo sono le parole stesse del presidente del Consiglio, Matteo Renzi: «c'è spazio per un aumento delle rendite finanziarie, non direi sui BOT». Pro e contro Lo scopo dell'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie sarebbe quello di ridurre il costo del lavoro, visto che «l'Italia ha la tassazione sul lavoro più alta d'Europa e ha una tassazione sulle rendite finanziarie tra le più basse», ha dichiarato Renzi....

Risparmio: le forme d’investimento convenienti

Risparmio In questo periodo di difficile congiuntura economica investire i propri risparmi può risultare una scelta vincente, ma alcuni profili d'investimento risultano più convenienti di altri. Fondi comuni Tra le forme di investimento più diffuse ci sono i fondi comuni di investimento, che permettono di ridurre il rischio, massimizzando il rendimento, investendo in un insieme di titoli finanziari. Il concetto fondamentale sul quale si basa il fondo comune è che investendo in un certo numero di azioni, l'eventuale crollo di una di queste può essere controbilanciato dal valore delle altre....

Investimenti postali: i nuovi Buoni Fruttiferi

Buoni fruttiferi postali Cambiano le abitudini degli Italiani che scelgono di investire i risparmi per mettersi al riparo dalla crisi economica: prefendoli ai titoli di Stato e al classico mattone, oggi si punta agli investimenti postali per quanto attiene al risparmio gestito. Poste, investimenti 2013 Lo scorso anno gli Italiani hanno parzialmente abbandonato il mattone (dal 70% del 2006 al 29%) e i titoli di Stato (-9% tra 2006 e 2013) puntando sulle offerte delle Poste per i propri investimenti. La quota di risparmiatori che hao preferito orientarsi sugli investimenti postali nel 2013 è cresciuta del 23%,...

Legge di Stabilità: aumenta il bollo sul risparmio

Le tasse sul risparmio nella Legge di Stabilità Fra le pieghe della Legge di Stabilità, così come è uscita dal Senato, c'è una mini stangata sui risparmi con il rialzo allo 0,2% dell'imposta di bollo sui prodotti finanziari, che riguarda ad esempio strumenti relativamente diffusi come i conti deposito o i fondi comuni d'investimento e che è previsto prenda il via dal 1° gennaio 2014. Attualmente, il balzello è allo 0,15%, e fra l'altro è già stato alzato rispetto allo 0,1% del 2012 (primo anno di applicazione, in base al Salva Italia di fine 2011). Piccoli investimenti penalizzati La soglia minima resta ferma a 34,2 euro che...

Giornata del Risparmio, volano della ripresa: Indagine 2013

L'89esima Giornata Mondiale del Risparmio PMI protagoniste dall'edizione 2013 della Giornata Mondiale del Risparmio: a margine della consueta analisi IPSOS-ACRI (Fondazioni e Casse di Risparmio), il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è rivolto alle banche italiane affinchè rafforzino «tutte le azioni di sostegno all'economia», a partire «da una adeguata espansione dei finanziamenti alle imprese, in particolare piccole e medie, in un più solido quadro di stabilità del sistema finanziario e di efficace tutela dei risparmiatori». Credito alle PMI Un appello per il sostegno bancario alle PMI messo nero su...

Salone del Risparmio: gli appuntamenti per le imprese

Al via l'edizione 2013 del Salone del Rispamrio Parte l'edizione 2013 del Salone del Risparmio: un centinaio di conferenze, 140 aziende, appuntamenti di formazione per i professionisti del settore, oltre 15mila visitatori iscritti. Tre giorni, dal 17 al 19 aprile, organizzati da Assogestioni come di consueto nella sede di Via Roentgen 1 dell’Università Bocconi di Milano, dedicati al tema conduttore di questa edizione "Risparmio, motore dell'economia". => Approfondisci il risparmio gestito La conferenza di apertura tratterà il tema della fiducia, particolarmente sentito in un momento in cui gli investitori e i piccoli...

Crisi dei consumi e del risparmio: 2013 difficile

Crisi, le analisi di Confcommercio e Banca d'Italia sul 2013 Il 2013 dovrebbe concludersi con una timida ripresa economica, ma l'appuntamento con la crescita è rimandato: i dati di inizio anno sono ancora all'insegna della crisi. Consumi in calo, mercato del lavoro in difficoltà, fiducia di imprese e famiglie al minimo, redditi insufficienti, difficoltà di risparmio: sono le principali evidenze dell'indicatore di Confcommercio e dei quaderni di economia e finanza di Bankitalia, dedicati a "Il risparmio e la ricchezza delle famiglie italiane durante la crisi" e "Le difficoltà di risparmio nelle valutazioni delle famiglie...

X
Se vuoi aggiornamenti su risparmio

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy