Proprietà Intellettuale

L’accordo di non divulgazione tra aziende

Confidential I rapporti tra aziende si sviluppano sotto profili molteplici, data la necessità di creare relazioni commerciali, sia che si tratti di grandi imprese (subappalti, esternalizzazione di servizi, ecc.), PMI (scambi B2B), partner o reti di impresa. In ogni caso emerge un denominatore comune: in qualunque caso, ci si scambia informazioni di business spesso rilevanti (es.: cataloghi, progetti, modalità di erogazione dei servizi, brevetti...). Emerge dunque come sia di fondamentale importanza, prima di condividerle, redigere opportuni accordi di non diffusione (NDA - Non Disclosure Agreement)...

Tutela della proprietà intellettuale nelle PMI

Riforma giustizia Con proprietà intellettuale si intende la disciplina giuridica a tutela dei frutti dell'inventiva e dell'ingegno: brevetti e marchi, disegni e modelli, più altre privative  specifiche quali modelli di utilità, varietà vegetali e topografie dei semiconduttori. L'IP (Intellectual Property) sta ricevendo un'attenzione sempre maggiore da alcuni anni a questa parte: in un contesto economico globalizzato e a rapidissima innovazione tecnologica, invenzioni e immagine distintiva di un'azienda costruita negli anni rappresentano vantaggi competitivi da tutelare. Ma se a fronte di ciò le...

Proprietà intellettuale, traino per l’economia

Innovazione Un approfondimento congiunto UEB-EUIPO (Ufficio europeo dei brevetti e Ufficio della proprietà intellettuale dell’UE) conferma i benefici economici per l’Europa derivanti dalle varie forme di proprietà intellettuale (PI), tra le quali brevetti, marchi, disegni e modelli, diritto d’autore, indicazioni geografiche e privative per ritrovati vegetali e così via. => Sportello tutela proprietà intellettuale Lo studio è andato ad analizzare l’impatto dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) sull'economia europea in termini di PIL, occupazione, salari e...

Sportello tutela proprietà intellettuale

Proprietà intellettuale È attivo dal 15 aprile a Roma il nuovo sportello gratuito di Orientamento all’Intellectual Property Rights (IPR), iniziativa promossa da Consorzio Roma Ricerche, Spazio Attivo Roma di BIC Lazio e Tecnopolo S.p.a. => Tutela della proprietà intellettuale per la competitività delle PMI Sportello Lo sportello per la tutela della proprietà intellettuale si propone di supportare le imprese nelle attività che prevedono la protezione di diritti relativi a marchi, disegni, diritti d’autore o brevetti, come anche nei progetti di ricerca e sviluppo. Attività Il servizio è...

Furto di proprietà intellettuale: rischi e rimedi contro Butterfly

Rischi informatici I rischi legati alla proprietà intellettuale sono connessi al furto e/o alterazione non autorizzata. Le PMI che basano la loro attività commerciale su brevetti, marchi e progetti devono dunque difendere correttamente il proprio core business informativo. Le attività di spionaggio aziendale operato dal gruppo “Butterfly” e scoperte da Symantec agli inizi di luglio, ci aiutano a far luce sulle più recenti tipologie di rischio. Ne abbiamo parlato con Antonio Forzieri, Cyber Security Practice Lead, EMEA di Symantec, che ci ha illustrato modus operandi del gruppo e mezzi di...

Open Innovation e PMI: seminario a Bologna

Innovazione La Camera di Commercio di Bologna organizza un incontro in tema di Open Innovation e vantaggi per le PMI: il seminario gratuito verterà su alcune tematiche relative alle strategie che le piccole e medie imprese possono mettere in atto per promuovere l’innovazione e progredire nelle loro competenze tecnologiche, favorendo nel contempo gli scambi e i trasferimenti di conoscenze con le altre aziende. => Innovazione imprese: bandi e iniziative Programma Nel corso del se seminario "L’innovazione è open - Un nuovo paradigma per competere" si parlerà di: Cosa è l'Open...

Invenzioni del dipendente d’azienda: l’equo premio non spetta

Invenzioni Si è espressa in tema di invenzioni in azienda e del corrispondente trattamento economico per il dipendente la Corte di Cassazione lavoro con la sentenza n. 14371/2014. Più in particolare il caso riguardava il riconoscimento dell'equo premio previsto dall'art. 23 comma 2 r.d. 1127/39 in relazione a delle invenzioni d'azienda realizzate dal dipendente nel corso del proprio rapporto di lavoro con l'azienda. => La protezione della proprietà intellettuale in azienda Per i giudici della Cassazione tali interventi progettuali realizzati nell’ambito della prestazione lavorativa del...

La strategia di protezione della proprietà intellettuale in azienda

Proprietà intellettuale Negli ultimi anni è cresciuto il numero di imprese che hanno compreso quanto sia utile e importante tutelare la proprietà intellettuale, investendo risorse e applicando metodi di protezione formali o di fatto. In generale, i metodi formali di protezione includono brevetti, modelli di utilità, protezione industriale dei disegni e  marchi di fabbrica. I metodi di fatto si applicano invece al know-how e alla protezione dei segreti commerciali.  Sebbene sia difficile comprendere quale dei due tipi sia il più efficace rispetto alle proprie esigenze aziendali, per decidere quale...

Editoria: una tassa sul diritto d’autore per le news online

Google News La FIEG (Federazione Italiana Editori di Giornali), invoca una sorta di tassa sul diritto d'autore da applicare alle notizie che vengono riprese online da motori come Google News, sulla scia degli orientamenti in Francia e Germania. => Scopri i servizi e le novità su Google News Gli editori partono da una constatazione: le notizie vanno ad arricchire soggetti estranei al mondo editoriale, in primis i motori di ricerca. Pertanto, gli editori italiani, francesi e tedeschi hanno deciso di avviare una azione congiunta mirata a creare «un sistema di diritti di proprietà...

Agenda Digitale UE: Kroes, ripensare il Copyright

Copyright Neelie Kroes, commissario europeo per l'Agenda Digitale, invita a ripensare l'attuale concetto di Copyright che regola la Proprietà intellettuale: occorre modificare le regole per dare maggiore valore alle idee e liberare le potenzialità in tutti i settori del business. Come spiegato chiaramente dalla Kroes, il diritto d'autore nella UE è a tutt'oggi basato su una Direttiva del 1998. In quell'anno non esistevano ancora realtà come Facebook o YouTube, in grado di permettere la condivisione di migliaia di contenuti. Oggi il download digitale di video e musica supera in molti casi...

X
Se vuoi aggiornamenti su Proprietà Intellettuale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy