Permessi Di Lavoro

Aspettativa dal lavoro retribuita e non: la guida

Aspettativa I lavoratori del settore pubblico e privato hanno diritto a periodi di assenza dal lavoro che possono dare diritto o meno a retribuzione; inoltre, esiste anche l’aspettativa che può essere richiesta e concessa in svariati casi, illustrati qui di seguito. => Aspettativa e riscatto INPS Cariche pubbliche elettive L’aspettativa per cariche pubbliche elettive, non retribuita,  richiesta dal lavoratore per poter svolgere il suo mandato a seguito di un’elezione presso un’assemblea pubblica, relativa a una delle seguenti cariche: membri del Parlamento Europeo o Nazionale e...

APe Social nel comparto Scuola

Sono insegnante di scuola media, il 31​ ​agosto 2017 raggiungo quota 41 anni e due mesi di servizio, nell'anno scolastico 2014/15 e 2015/16 ho​​ ​usufruito del congedo per assistere mia moglie per totali 19 mesi e 15 giorni (Legge 104). Compio 61 ad aprile, rientro nell'APe Social​?​

Congedo mestruale, la proposta di legge

Congedo mestruazioni Riconoscere sul piano giuridico, sanitario e amministrativo il disagio, per molte donne debilitante o addirittura invalidante, derivante dal periodo di ciclo mestruale, fino a concedere alle lavoratrici periodi di congedo legati allo stato di salute che, seppur transitoriamente, questo momento delicato può comportare. Questo l'obiettivo della proposta di legge depositata in Parlamento da alcune deputate facenti capo al gruppo parlamentare del Partito Democratico: presentata il 27 aprile 2016 alla Camera, è ora arrivata all'esame della Commissione Lavoro. => Orari visite fiscali...

Astensione 104 ed APe Social

​​C​ompio 63 anni il 19 giugno 2017 e sono dipendente pubblico​. ​Ho maturato, a​l​ 31/11/2016, 1889​ settimane di contributi. ​Assisto una sorella con invalidità a 100% e ​​legge 104​, con un periodo di astensione dal lavoro di due anni (4 luglio 2016 - 31 dicembre 2017). Posso usufruire dell'APe Social o Volontaria e andare in pensione​?

Permessi 104 per unioni civili e convivenze

Disabilità I permessi della legge 104 (tre giorni al mese) per assistenza di parenti disabili sono utilizzabili dai partner di unioni civili e convivenze di fatto, così come le persone unite da unione civile possono usufruire del congedo straordinario (fino a due anni) per assistere familiari con handicap grave: l'INPS recepisce con apposita circolare (38/2017), le novità introdotte dalla Legge Cirinnà (76/2016) e dalla sentenza della Corte Costituzionale 5 luglio 2016. In pratica, la legge ha esteso alle unioni di fatto tutti i diritti previsti per le coppie sposate, mentre la sentenza...

Visite fiscali per malattia anche nei festivi

Visite Fiscali Le fasce orarie previste per le visite fiscali in caso di assenza dal lavoro per malattia devono essere rispettate sia nel pubblico che nel privato anche nei giorni festivi. Salvo alcune eccezioni previste dal legislatore, il datore di lavoro ha infatti diritto a richiedere la visita fiscale anche durante il weekend o i giorni festivi che ricadono nel periodo di malattia del lavoratore, sempre secondo le fasce orarie previste dalla normativa di riferimento. Fasce orarie che ad oggi ricordiamo a essere diversificate per il settore pubblico e per il settore privato ovvero: dalle 9:00...

APe Social e Legge 104: differenze e punti di contatto

Disabilità I lavoratori che assistono da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap grave hanno diritto (caregiver familiare), in presenza di tutti gli altri requisiti, all'APe social che, contrariamente all'APe volontario, non prevede la restituzione del prestito con le rate ventennali perché è a carico dello Stato. La situazione di gravità dell'handicap è regolamentata dalla legge 104/1992, articolo 3, comma 3. La disabilità grave, in base a quanto prevede la norma, comporta una riduzione dell'autonomia personale che rende necessario un intervento...

Assenze per malattia: differenze pubblico e privato

Malattia Ancora una volta l'analisi dei dati dell’INPS confermano l'esistenza di differenze nel settore pubblico e privato dal punto di vista delle assenze per motivi di salute, un gap che è stato recentemente riportato sotto i riflettori con la proposta del presidente INPS, Tito Boeri, di modificare la reperibilità in caso di malattia, ovvero le fasce orarie per le visite fiscali, rendendo tutti i lavoratori pubblici e privati reperibili per almeno 7 ore al giorno (oggi 4 ore per i privati e 7 per i pubblici). => Confronta con i  precedenti dati sulle assenze per malattia I numeri,...

Orari visite fiscali, proposta Boeri

Visite Fiscali Il presidente dell'INPS, Tito Boeri, lancia una nuova proposta per modificare la reperibilità in caso di malattia, ovvero le fasce orarie per le visite fiscali, nel pubblico e nel privato. Fondamentalmente si tratta di rendere uniformi le regole per i lavoratori nel settore pubblico e in quello privato, rendendo le fasce orarie per le visite fiscali di almeno 7 ore al giorno. Per Boeri, che ha illustrato la propria proposta in occasione di un convegno alla Camera: «Non ha senso che ci siano differenze fra pubblico e privato». Oggi invece questa differenza esiste, tanto che nel...

Visite fiscali in malattia, nuovi orari nel pubblico e privato

Malattia Nuovi orari per le visite fiscali dei lavoratori in malattia del pubblico e del privato: per tutti ispezioni INPS e non più ASL (polo unico), verifiche mirate e, oltre alle fasce orarie di reperibilità, nuove  regole anche per i controlli dei medici ispettori, che potranno effettuare più visite per la stessa assenza. Sono le linee guida del decreto sui correttivi alla Riforma della Pubblica Amministrazione (legge 124/2015), atteso entro metà febbraio: con il provvedimento, il Governo recepisce la sentenza della Corte Costituzionale 251/2016, che ha bocciato i precedenti decreti...

X
Se vuoi aggiornamenti su Permessi di Lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy