Modello IVA

Modello IVA 2016: cambiano le regole

Modello IVA 2016 Approvati in via definitiva i modelli IVA 2016, aggiornati insieme alle istruzioni per la compilazione e alle specifiche tecniche per la trasmissione e pubblicato nella sezione del sito dell'Agenzia delle Entrate dedicata ai modelli dichiarativi. => Scarica i modelli IVA 2016 e relative istruzioni Soggetti colpiti da eventi eccezionali Tra le novità quelle introdotte nel rigo VA10, riservato ai "soggetti colpiti da eventi eccezionali", tra cui troviamo, identificate con il codice "5", le imprese di autotrasporto e le piccole imprese - come definite ai sensi della raccomandazione...

Comunicazione IVA 2015: scadenze di marzo

Comunicazione IVA Tempo fino a 2 marzo (il termine ordinario sarebbe il 28 febbraio, ma quest'anno cade di sabato) per inviare la Comunicazione annuale dati IVA, per via telematica tramite i servizi online dell'Agenzia delle Entrate Entratel o Fisconline, o ricorrendo agli intermediari abilitati. Particolare attenzione deve essere prestata alla correttezza delle informazioni inserite nella comunicazione: una volta inviate non sono modificabili e per omessa o inesatta comunicazione la sanzione amministrativa prevista va da 258 euro a 2.065 euro. Si tratta dell’adempimento riassuntivo per il 2014...

Comunicazione dati IVA: guida alle semplificazioni

IVA La Legge di Stabilità 2015, tra le semplificazioni degli adempimenti introdotte, ha eliminato a partire dal 2016 (anno d'imposta 2015) l’obbligo di presentazione della comunicazione dati IVA, finora prevista annualmente in via telematica (Legge n. 190/2014, art. 1, comma 641). Tale comunicazione, solitamente prevista entro il mese di febbraio (art. 8-bis, D.P.R. n. 322/1998), è stata istituita per ottemperare agli obblighi comunitari, ovvero al calcolo delle “risorse proprie” che ciascuno Stato Membro deve versare al bilancio della UE. Dal 2015 quindi a riepilogare tutte le...

Rimborsi o compensazioni IVA: la scelta è reversibile

IVA Il modello IVA TR consente di chiedere il rimborso o la compensazione dei crediti IVA relativi al terzo trimestre 2014: la possibilità riguarda i contribuenti che hanno maturato un'eccedenza di credito IVA nel trimestre di riferimento e l'Agenzia delle Entrate chiarisce, con la Risoluzione n.99/2014, che è anche possibile variare la scelta tra rimborso e compensazione effettuata con il modello IVA TR. => Rimborsi IVA: regole e novità Per modificare la volontà espressa è necessario presentare un modello correttivo entro i termini di legge o successivamente, purché entro la...

Adempimenti IVA aboliti nella Legge di Stabilità 2015

IIVA La Legge di Stabilità 2015 abolisce alcuni adempimenti in materia di IVA per i contribuenti nell'ottica di promuovere la semplificazione fiscale: le nuove regole (art. 44 comma 18, con modifiche al DPR n. 322 del 1998) entreranno in vigore dal 2016 (periodo d’imposta 2015) e porteranno all'eliminazione complessiva di circa 3.300.000 comunicazioni ogni anno. Semplificazioni IVA Comunicazione dati IVA senza obbligo. Dichiarazione IVA unificata senza obbligo. Dichiarazione annuale IVA entro il 28 febbraio. Comunicazione dati IVA Dal 2016 decade l’obbligo di presentare la...

Rimborso IVA: modello TR entro ottobre

Rimborso IVA TR In scadenza il 31 ottobre il termine per la presentazione all’Agenzia delle Entrate del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione dei crediti IVA relativi al terzo trimestre 2014. La scadenza fiscale interessa i contribuenti che hanno realizzato nel terzo trimestre ( luglio/settembre) un’eccedenza d’imposta detraibile superiore a 2.582,28 euro in possesso dei requisiti richiesti dall’art. 38-bis, comma 2, D.P.R. n. 633/1972 (decreto IVA) per accedere alla liquidazione infrannuale della maggiore imposta versata. Questi possono presentare...

IVA 2014, Comunicazione e Dichiarazione: modelli e istruzioni

Modello IVA 2014 Modelli e istruzioni per la Dichiarazione e Comunicazione IVA 2014 in vista delle prime scadenze: è tutto disponibile online sul sito dell'Agenzia delle Entrate a diposizione dei contribuenti che devono effettuare i relativi adempimenti mensili e annuali. Vediamo in questo articolo i link diretti ai modelli da scaricare, le istruzioni per l'invio entro i termini di scadenza e tutti i casi particolari in cui scattano le esenzioni dagli obblighi. Comunicazione IVA La Comunicazione annuale sui dati IVA - esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato -...

Acconto IVA: istruzioni e scadenze

Agenzia delle Entrate Con un Provvedimento direttoriale l'Agenzia delle Entrate ha comunicato agli intermediari autorizzati le modalità di trasferimento nelle casse dello Stato dell’acconto dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) versati dai contribuenti per 2013 (per i quali la scadenza è fissata al 27 dicembre di ciascun anno). Trasferimento acconto IVA all'Erario L'appuntamento vede coinvolti Banche, Poste e agenti della riscossione scelti dai contribuenti mediante delega, che devono versare all’Erario entro le ore 14.50 del 31 dicembre le somme riscosse. Possibile comunque inviare i relativi dati...

Le scadenze IVA di dicembre

Scadenze fiscali di dicembre: dopo IMU e Tares è il turno degli ademplimenti IVA, con i versamenti 2012 e l'acconto 2013. Conguaglio IVA 2012 Il 27 dicembre è anche il termine ultimo per pagare le eventuali somme dichiarate e non versate relative all'IVA 2012. L'omesso versamento di ritenute certificate, in base all'articolo 10-bis del Dlgs 74/2000, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni (per somme sopra i 50mila euro di mancato versamento annuale). In base all'articolo 10-ter dello stesso Dlgs 74/2000, le sanzioni penali possono scattare quando non si versa l'intera...

Rimborso IVA trimestrale in scadenza con platea ristretta

Modello IVA TR entro il 30 aprile: le novità 2013 Ultimi giorni per imprese e professionisti che chiedono il rimborso trimestrale IVA, il modello va presentato entro il 30 aprile. Da segnalare alcune novità 2013, che di fatto restringono il perimetro di contribuenti che hanno diritto al rimborso trimestrale. Dal primo gennaio 2013 i contribuenti residenti in Italia che fatturano nei confronti di soggetti passivi in un altro Stato UE, devono comprendere le relative operazioni nel volume d'affari. Lo prevede la Legge di Stabilità 2013 (art 1 comma 325). => Leggi dei piani dell'Agenzia sui rimborsi IVA Scarica istruzioni e...

X
Se vuoi aggiornamenti su Modello IVA

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy