Malattie Professionali

Malattie professionali: linee guida

Malattie professionali Pubblicate da parte dell'INAIL le linee guida in merito alle malattie di origine professionale, la delibera n. 1/2017 illustra come rivedere e riorganizzare l’attività connessa alla valutazione delle richieste di prestazioni a favore dei tecnopatici. => INAIL: bandi e concorsi Nel documento vengono forniti in particolare indirizzi: di carattere di prevenzione sanitaria da parte dell'INAIL, analogamente a quanto avviene per il fenomeno infortunistico, differenziando le azioni per patologie a breve o a lunga latenza; volti a promuovere un processo di omogeneità valutativa e...

Infortuni lavoro e malattie professionali: reati e indennizzi

Sicurezza sul Lavoro In tema di sicurezza sul lavoro, è l'azienda che deve porre in atto ogni misura finalizzata a proteggere fisicamente e moralmente il lavoratore - diversamente, rischia di incorrere nei reati penali di lesione e omicidio colposo (art. 2087 c.c., “Tutela delle condizioni di lavoro”) - mentre tocca all'INAIL erogare un indennizzo al lavoratore in caso di malattia professionale. Vediamo i dettami normativi. => Infortuni: responsabile il datore di lavoro Infortuni Il datore di lavoro può essere ritenuto responsabile di lesioni o omicidio se non adegua gli strumenti di protezione...

Visite fiscali malattia, sì al licenziamento

Malattia È legittimo il licenziamento per giusta causa del dipendente che risulti ripetutamente assente alle visite fiscali di controllo nonostante l’effettività della malattia. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 64/2017. Nel caso in esame, la Corte di Cassazione ha definito legittimo il licenziamento del dipendente risultato assente per tre volte alle visite fiscali per malattia nel corso di due mesi senza aver comunicato preventivamente l’assenza dal domicilio. Il provvedimento espulsivo è stato definito valido dai giudici supremi nonostante un sanitario...

Lavoro: infortuni e malattie, indennità ferme

Infortuni Nessuna rivalutazione delle prestazioni economiche per malattia professionale e infortunio, per i settori industria, agricoltura, medici radiologi e lavoratori autonomi. => Infortuni lavoro e malattie professionali: reati e indennizzi A renderlo noto è il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la pubblicazione sul proprio sito istituzionale, nella sezione “Pubblicità legale”, di 4 decreti, concernenti la rivalutazione delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale per i settori: industria, compreso il settore...

Orari visite fiscali INPS per malattia dipendenti

Sanita digitale In caso di assenza dal lavoro per malattia il lavoratore deve farsi rilasciare il certificato medico, rendendosi reperibile nel domicilio indicato per le visite fiscali dell’INPS. Tra gli obblighi del medico figura invece l’invio telematico dell'attestato medico all'Istituto di Previdenza, entro il giorno seguente a quello in cui è iniziato l’evento, mentre il lavoratore dovrà provvedere alla trasmissione della copia del documento al datore di lavoro entro due giorni (basta il numero di protocollo, con cui l'azienda può verificare l'attestato sul sito INPS). Visite...

Visita fiscale malattia, nuove regole esoneri

Visita fiscale L’INPS rende noto, mediante la circolare n. 95/2016, le disposizioni normative relative alle esenzioni dalla reperibilità per i lavoratori del settore privato. In altre parole definisce quando un lavoratore può considerarsi esonerato dalle visite fiscali dell’INPS, individuando le patologie che hanno diritto all’esonero. In sintesi si tratta dei lavoratori subordinati che sono assenti dal posto di lavoro per due categorie di patologie specifiche: in primis “patologie gravi che richiedono terapie salvavita, comprovate da idonea documentazione della Struttura...

Infortuni e malattie senza più notifica INAIL

INAIL Dal 22 marzo sono operative le disposizioni in base alle quali i certificati medici per infortuni e malattie professionali sono trasmessi esclusivamente in via telematica direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria che presta l'assistenza. L'INAIL pubblica le istruzioni per la presentazione delle nuove istanze con la circolare 10/2016, in applicazione delle semplificazioni per i datori di lavoro previste dal decreto legislativo 151/2015 attuativo del Jobs Act. Addio quindi alla vecchia notifica INAIL, nuove istanze esclusivamente telematiche nell'ottica di ridurre gli oneri...

Malattie professionali INAIL: tutele e obblighi

Malattie professionali Il medico che viene a conoscenza di una malattia professionale di cui è affetto il lavoratore ha l’obbligo di segnalare il fatto alle autorità competenti. Il Decreto Ministeriale del 10 giugno 2014 ha aggiornato l’elenco delle patologie che sono soggette a comunicazione obbligatoria (articolo 139 del T.U. INAIL, il DPR n. 1124 del 1965), indicate in un elenco previsto dal Ministro del Lavoro. La denuncia deve essere fatta all'Ispettorato del lavoro competente per territorio, il quale ne trasmette copia all'Ufficio del medico provinciale. Le segnalazioni confluiscono nel Registro...

Osservatorio INPS sugli attestati di malattia

Malattia professionale L'Osservatorio INPS sulle certificazioni di malattia fotografa alcune "tendenze" emerse trai lavoratori: il 30% degli attestati medici si concentra nel primo trimestre dell'anno, mentre nel terzo la percentuale scende al 18,5% per il settore privato e al 14,8% per la PA. I dati sono relativi al 2014, quando sono stati trasmessi 11.494.805 certificati medici per il settore privato (+ 3,2% rispetto al 2013) e 6.031.362 per la Pubblica Amministrazione (+0,8%). => Certificati di malattia online: Guida INPS Si conferma anche la tendenza ad ammalarsi di lunedì: un certificato medico...

Malattia professionale nelle cause di lavoro

Malattia Nell'ambito di una causa di lavoro spetta al lavoratore produrre la prova che dimostri l’insorgenza di una malattia professionale, ma per determinare l’esistenza di un legame deve sussistere una ragionevole certezza. La Corte di Cassazione, con sentenza n. 15372 del 22 luglio 2015, precisa infatti che per confermare l’origine professionale della malattia deve occorrere un grado di probabilità diretto e rilevante. => Infortuni e malattie professionali: reati e indennizzi Malattia professionale Venendo ai fatti, il caso riguardava la malattia di un operaio che aveva adito il...

X
Se vuoi aggiornamenti su Malattie professionali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy