Hi-tech

Eurispes 2013: Italia verso Hi-Tech e New Media

New Media Conferma la grande diffusione in Italia dei prodotti Hi-Tech e la propensione verso i cosiddetti New Media l'ultimo Rapporto Eurispes 2013. => Leggi i dati Eurispes sul quadro socio-economico Hi-Tech Solo il 5,1% degli Italiani non usa il cellulare, che rappresenta ormai il dispositivo tecnologico più diffuso nel nostro Paese. Ampia penetrazione anche per la televisione, con solo il 7,3% che dichiara di non guardarla. Va meno bene alla radio, che un Italiano su 4 non ascolta mai (25,5%), e ai lettori mp3 come l'iPod, che il 64,5% degli intervistati non utilizza. =>Confronta con...

EPEAT, standard del Green Tech

Green Tech Arriva dagli Stati Uniti EPEAT (Electronic Product Environmental Assessment Tool), il programma di certificazione ambientale elaborato dal Green Electronics Council con l'obiettivo di creare un sistema di valutazione in grado di incentivare le case di produzione a migliorare le performance dei propri prodotti IT. In più, gli utenti hanno a disposizione parametri aggiuntivi per individuare i dispositivi eco-sostenibili virtuosi, da acquistare tra quelli in commercio. Ad oggi sono oltre 1.000 i prodotti certificati EPEAT, delle sei multinazionali Acer, Apple, Fujitsu, Hewlett-Packard, Nec e...

Imprenditori hi-tech, bando Spinner 2013

Spinner 2013 è un nuovo progetto sulla "strada dell'innovazione in Emilia-Romagna", che premia le migliori idee d'impresa ad alta tecnologia e innovazione. Giunto alla seconda edizione, ha già consentito l'avvio di 66 nuove aziende, nei settori Servizi alle imprese (30%), Chimico-elettrico (30%), Informatica (15%), Manifatturiero, Alimentari, Assistenza sanitaria e Turismo. Finanziato dal Fondo Sociale Europeo, il nuovo bando Spinner 2013 è orientato ai giovani laureati e, ora, anche alle alte professionalità che rischiano il posto di lavoro. In tutto, le domande pervenute sono state...

Hi-Tech: 900 imprese toscane eccellenti

Il censimento delle imprese hi-tech della Regione Toscana ha evidenziato quasi 900 aziende eccellenti, che soddisfano ottimamente, cioè, ai requisiti in termini di attività innovativa ed investimenti in Ricerca. Il loro fatturato complessivo nel 2009 è stato di circa 3,5 miliardi di euro, dando occupazione a circa 15.000 addetti. Il primato dell'eccellenza va alle imprese dell'Information Technology (48,4%), Automazione industriale (12,9%), Biomedicale (4,6%) e delle Biotecnologie (2,7%). Dal Primo Rapporto 2009 sull'Alta Tecnologia in Toscana emerge inoltre che il 58% delle imprese...

Hi-Tech: aziende snobbano Borse europee

Le offerte pubbliche d'acquisto (IPO - Initial Public Offering) di molte aziende Hi-Tech di livello mondiale - tra cui anche il colosso della sicurezza informatica Sophos - non saranno disponibili sul mercato europeo. La scelta è infatti ricaduta su Wall Street piuttosto che sulle Borse europee, poiché la piazza americana risulterebbe più appetibile di quella del Vecchio Continente. La quotazione a Wall Street sarebbe dunque economicamente più oneroso ma più ricettivo e pronto ad accogliere nuove sfide del mercato. Solo pochi soggetti hanno infatti scelto l'Unione Europea e in...

Hi-Tech: Italia ancora in calo

La crisi economica non risparmia nemmeno il mercato Hi-Tech, che per certi aspetti aveva mantenuto la fiducia dei consumatori meglio di altri settori produttivi. Gli ultimi dari Gfk hanno evidenziato come l'intero comparto abbia registrato una frenata nelle vendite e nel fatturato, riaccendendo le preoccupazioni dopo le buone notizie delle ultime settimane. Proprio quando le prime voci di "ripresa" industriale iniziavano a circolare tra gli imprenditori, il mercato italiano ha dimostrato di non essere pronto: segnando un crollo vertiginoso. Il trimestre aprile-giugno 2009 ha segnato in...

Hi-Tech, inizia la rinascita

Tra le industrie italiane più colpite dalla crisi merita un posto di primo piano quella del comparto Hi-Tech. L'inesorabile discesa, culminata nel primo trimestre 2009, sembra tuttavia registrare un inversione di rotta. Rispetto al primo trimestre, nel quale il settore ha raggiunto i minimi storici in termini di fiducia delle imprese (59.5), l'indicatore è cresciuto di 8 punti raggiungendo il valore di 67.6. Questo è quanto emerge dagli studi dell'osservatorio congiunturale per il primo semestre 2009, presentato da Confindustria Anie e da Intesa Sanpaolo, che evidenziano tra l'altro...

Web e Mobile: troppe tecnologie, poca sicurezza

Le tecnologie in ambito Web e Mobile stanno rivoluzionando il mondo dell'ICT. L'entusiasmo e la rapidità con la quale si evolvono e vengono applicate al mondo d'impresa sono tali da suscitare però alcuni dubbi e perplessità tra gli esperti della Sicurezza Informatica, come RSA. Il rischio paventato è che le aziende trascurino di considerare i rischi connessi alla loro adozione in fase di progettazione e sviluppo di tecnologie avanzate. Pertanto dietro a nuove realtà come il Cloud Computing, la Virtualizzazione, i Social Network e le comunicazioni mobili si potrebbero nascondere...

EITO: mercato Hi-Tech n ripresa nel 2010

Dopo un 2009 di assestamento, il mercato Hi-Tech in Europa dovrebbe finalmente a dare segnali di ripresa 2010. Lo afferma l'ultimo Rapporto EITO . Secondo le previsioni dell'Osservatorio, il 2009 si concluderà con una contrazione del volume d'affari dell'1,7% per quanto riguarda prodotti e servizi >strong>ICT, per un valore di 716,6 miliardi di euro. Per il 2009 i dati pubblicati da EITO sono comunque diversificati a seconda del settore: TLC, Informatica, Elettronica di Consumo. Stabile il mercato delle Telecomunicazioni nella Ue, che registrerà un -0,1%, per un valore di 362 mld di...

Lavoro Hi-Tech: Italia meglio di Silicon Valley

Gli analisti Reuters confermano una preoccupante tendenza: la crisi sta investendo anche l'Hi-Tech e lo fa persino nella culla delle nuove tecnologie: Silicon Valley. Sul fronte occupazione, l'industria tecnica e informatica non fornisce più le garanzie di un tempo, neppure a livelli di alta professionalità. Il problema si aggrava per i giovani laureati, prime vittime dei tagli drastici a costi e personale. Fuga dei cervelli sotto controllo? Amara considerazione questa, ma che in certo senso dona qualche speranza ai nuovi professionisti Hi-Tech e IT che in Italia non mancano e che,...

X
Se vuoi aggiornamenti su hi-tech

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy