Evasione fiscale: in Italia e non - PMI.it

Evasione Fiscale

Per evasione fiscale, in ambito Scienze delle Finanze si intendono tutte quelle pratiche che violano le norme e i regolamenti vigenti, condotte dal contribuente (persona fisica o giuridica), per ridurre o addirittura eliminare il prelievo fiscale da parte dello Stato. I metodi più comuni per evadere il Fisco sono connessi alla vendita di beni o prestazione di servizi al cittadino senza emisisone di fattura o scontrino fiscale o, ancora, attraverso dichiarazione dei redditi mendaci in modo da non versare quanto realmente dovuto. L'evasione fiscale riguarda essenzialmente l'IVA, seguit dall'IRAP e dall'IRPEF. Al di là della definizione e delle pratiche per non pagare le tasse dovute, l'evasione fiscale in Italia rappresenta una vera piaga (con incidenza crescente sul PIL), più volte affrontato dai vari Governi che si sono succeduti negli ma la cui soluzione appare complessa. In questa sezione del sito trovi tutte le ultime novità in materia e quali le proposte del Governo Renzi per combatterla.

I paradisi fiscali degli imprenditori

Paradisi fiscali Dal 1° gennaio 2017 è entrata in vigore la nuova Direttiva UE n. 2015/2376 con la quale l’Unione Europea ha aderito allo scambio automatico obbligatorio delle informazioni fiscali in ambito comunitario attuata anche dall’Italia il 14 dicembre 2016, ovver0 il CRS (Common reporting standard) ormai in vigore in quasi l’80% degli Stati del mondo, nonché la direttiva n. 2011/16 con la quale l'UE ha deliberato nuove regole di cooperazione amministrativa fiscale più stringenti. In base alle nuove regole diventa obbligatorio lo scambio dei dati raccolti all’interno dei Paesi...

Lotteria scontrini fiscali: come funziona

Scontrino fiscale Dal prossimo mese di marzo parte la lotteria degli scontrini prevista dalla Legge di Stabilità, in via sperimentale e limitatamente agli acquisti effettuati con carte di credito o di debito: la data del primo marzo 2017 come inizio del periodo sperimentale è però legata all'approvazione del decreto ministeriale attuativo che dovrà spiegare il meccanismo, risolvendo una serie di dubbi che iniziano ad arrivare dalle associazioni di categoria. => Consulta tutte le novità fiscali della Legge di Stabilità Qualche domanda, a cui il provvedimento ministeriale (dell'Economia, di...

Certezza del diritto ed elusione fiscale

Controlli Il decreto legislativo 128/2015 sulla certezza del diritto, in attuazione della Delega Fiscale insieme al decreto sulla fatturazione elettronica tra privati, ha ridefinito l'abuso del diritto, la disciplina del raddoppio dei termini di accertamento, il regime dell'adempimento collaborativo. => Controlli fiscali e scritture contabili occultate Abuso del diritto In caso di evasione fiscale non si configura l’abuso del diritto. Secondo l’articolo 1 del Dlgs 128/2015, invece,  si configurano come abuso del diritto: “Una o più operazioni prive di sostanza economica che,...

Voluntary disclosure bis, doppia retromarcia

Voluntary Disclosure Dalla voluntary disclosure bis sparisce la possibilità di sanatoria sui contanti pagando solo una sanzione forfettaria del 35%: è una delle ultime novità della norma sul rientro dei capitali, contenuta nel decreto fiscale (DL 22 ottobre 2016, n. 193 "Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili" nella Gazzetta Ufficiale n-249 del 24 ottobre 2016). La procedura di emersione dei capitali segue regole sostanzialmente simili a quelle già previste dalla prima edizione: si pagano interamente le tasse evase ma c'è lo sconto sulle sanzioni e...

Voluntary disclosure 2017, cosa cambia

voluntary disclosure La Voluntary Disclosure bis proroga a tutto il 2017 la possibilità di fare emergere i capitali occultati o illecitamente detenuti all'estero, ma con alcune novità rispetto alla precedente versione: si potrà sanare la propria posizione applicando un'aliquota forfettaria per il pagamento di imposte, interessi, sanzioni e contributi; il forfait, più o meno favorevole (fino al 35%), riguarderà anche l'emersione di contanti e altri valori (gioielli, oro...) depositati nelle cassette di sicurezza od occultati in altro modo. => Verso la Voluntary Disclosure bis Si tratta di...

Voluntary discloure al bis

Disclosure L’adesione alla procedura di voluntary disclosure, prevista dalla legge 186/2014, si è chiusa a fine novembre 2015. Entro fine 2016, dovrebbe terminare l'esame delle pratiche all'attenzione del Fisco e, parimenti, dovrebbe prendere corpo il rinnovo della procedura volontaria per l'emersione di capitali illegalmente detenuti, senza necessariamente inserirla nella prossima Legge di Bilancio (Stabilità 2017) ma anche in un provvedimento separato. => Voluntary disclosure: ecco la guida A preannunciare la riapertura del programma di voluntary disclosure è stato il Ministro...

UNICO 2016: nuove regole di compilazione RW

Fisco Cambia la compilazione del Quadro RW del modello UNICO 2016 a fronte della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.195 del 22-8-2016) del decreto del ministro delle Finanze del 9 agosto 2016 che ha aggiornato la lista dei cosiddetti “Paesi White List” integrandola con Paesi dove prende il via lo scambio di informazioni mediante convenzioni per evitare le doppie imposizioni sul reddito. => Fisco: Svizzera fuori da Black List L’obbligo di dichiarazione dei redditi e di compilazione del quadro RW del modello UNICO ai fini del monitoraggio fiscale (Dl 167/1990)...

Sottrazione imposte: quando è reato

Imposte sottrazione fraudolenta La Cassazione, con sentenza n. 13233 dell’1 aprile 2016, ha approfondito il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. I fatti riguardano il ricorso, proposto da parte di una contribuente a fronte di un decreto di sequestro preventivo di valori, beni e immobili e del successivo annullamento dell’avviso di accertamento. => Presunzioni fiscali: sequestro beni legittimo Sottrazione fraudolenta In prima battuta i giudici hanno ricordato che il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte non richiede che l'amministrazione tributaria abbia già...

Fisco: Svizzera fuori da Black List

White List Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.195 del 22-8-2016) il decreto del ministro delle Finanze del 9 agosto 2016 che semplifica gli investimenti degli operatori finanziari esteri nel nostro Paese, riducendo gli ostacoli fiscali. Il decreto, in particolare aggiorna la lista dei cosiddetti “Paesi White List”, come previsto dal decreto legislativo 239/1996, articolo 6, comma 1, integrandola con Paesi quali Svizzera, San Marino e Liechtenstein dove prende il via lo scambio di informazioni mediante convenzioni per evitare le doppie imposizioni sul reddito. Dunque la...

Autonomi evasori IRPEF o luogo comune?

Evasione fiscale Gli ultimi dati sulle dichiarazioni dei redditi non sono molto rassicuranti circa la sostenibilità della spesa pubblica e del welfare italiani. Recentemente un'analisi effettuata dalla Corte dei Conti ha rivelato una flessione dei controlli fiscali effettuati nel corso del 2015, evidenziando gli scarsi risultati della condotta dall’Agenzia delle Entrate lo scorso anno (poco più di 621mila con un calo del -4% sul 2014 e del -16% sul 2012). Nel 2015 le dichiarazioni dei redditi presentate sono state 40,7 milioni, su 60,79 milioni di abitanti, con solo 30,72 milioni di contribuenti...

X
Se vuoi aggiornamenti su Evasione fiscale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy