Emma Marcegaglia

Confindustria, Squinzi: riforme per far ripartire l’Italia

Squinzi, sos PMI: urgente stimolo alla crescita «Com’è possibile che il rilascio di un’autorizzazione sia regolato da una legge statale, da almeno ventuno leggi regionali e da circa ottomila regolamenti comunali troppo spesso diversi uno dall’altro?»: a porre la domanda è Giorgio Squinzi, neo presidente di Confindustria, nella sua relazione all'Assemblea Pubblica 2012 che segna anche l'effettivo inizio del suo mandato in sostituzione di Emma Marcegaglia. Una domanda emblematica perché, secondo Squinzi, per uscire dalla crisi «senza precedenti» che le imprese italiane stanno vivendo, quella della pubblica amministrazione...

Riforma del Lavoro: gli emendamenti per le imprese

Emma Marcegaglia Le organizzazioni delle imprese italiane si sono incontrate per discutere della riforma del lavoro e trovare un punto comune sulle modifiche da sottoporre al Governo. Obiettivo, definire una strategia condivisa sugli emendamenti al ddl di riforma del lavoro (modificato dal Governo rispetto alla bozza iniziale) da far presentare in Parlamento. Il via libera al testo della riforma da parte della Commissione Lavoro in Senato è atteso per il 2 maggio, con il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti fissato al 24 aprile. A convocare i rappresentanti di ABI, Ania,...

Riforma del Lavoro, meno tasse e più credito: le richieste delle imprese

Lavoro La riforma del lavoro continua a far discutere: in molti, imprese e PMI in primis, chiedono con forza che, durante il suo iter parlamentare, il disegno di legge presentato dal premier Mario Monti e dal ministro del Welfare Elsa Fornero venga rivisto in alcuni punti. La presidente uscente di Confindustria, Emma Marcegaglia, a nome delle imprese denuncia l'eccessiva pressione fiscale e precisa che sulla riforma del lavoro non si chiede «di stravolgere tutto però ci sono alcuni punti, in particolare sulla flessibilità in entrata che se non dovessero venire cambiati non solo non...

Riforma del Lavoro in una Italia in recessione

Lavoro Nuovo incontro-scontro (il quinto) tra Governo e parti sociali sulla riforma del lavoro dopo le tensioni della vigilia del tavolo odierno tra Emma Marcegaglia - che su  articolo 18 e licenziamenti sostiene la necessità delle imprese di poter essere libere di licenziare "assenteisti, ladri e fannulloni" - e i sindacati, risentiti per la dichiarazione della presidente di Confindustria. Il tutto, mentre la Commissione Europea rivedeva al ribasso le stime per il 2012 e annuncia che con una contrazione del PIL del -1,3% al posto della prevista crescita dello 0,3%: insomma, l’Italia...

Riforma del Lavoro, accordo con Confindustria e sindacati: fuori Pmi?

Fornero Marcegaglia Positivo l’incontro sulla riforma del lavoro tra imprese e sindacati in vista del confronto con il Governo, che vede Confindustria, Cgil, Cisl e Uil "dalla stessa parte" - pur senza produrre alcun documento condiviso - nel tentativo di ridurre al minimo gli attriti, che invece potrebbero venire in relazione alle istanze delle Pmi (in particolare dei commercianti e artigiani, rappresentati da Rete Imprese Italia) e di ABI, che lamentano l'essere stati esclusi dai confronti di questa fase preliminare, prima degli incontri ufficiali con il Governo. L’obiettivo del confronto tra...

Riforma Lavoro: proposte Marcegaglia a Fornero, accordo sindacale in vista

Fornero Marcegaglia Sulla riforma del lavoro, il Ministro del Welfare Elsa Fornero ha incontrato la presidente degli industriali Emma Marcegaglia, ferma su una posizione contrastante con quella di Cgil, Cisl e Uil sul tema, e più in particolare sull'Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, che la riforma del lavoro al vaglio andrà a modificare. La norma che prevede il reintegro del lavoratore licenziato (nelle aziende con più di 15 dipendenti) è, per la leader di Confindustria, un'anomalia del sistema italiano: «il reintegro esiste formalmente anche altrove in Europa, ma sostanzialmente non viene usato....

Riforma del lavoro, tra articolo 18 e licenziamenti facili

Elsa Fornero Sulla riforma del lavoro imperversano le polemiche: al centro del dibattito c'è l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori che attualmente impedisce alle aziende con più di 15 dipendenti di licenziare i propri dipendenti senza fornire una giusta causa, generalmente in caso di difficoltà economiche. Licenziamenti Per il ministro del Welfare Elsa Fornero, dunque, considerata la grave congintura in atto l'articolo 18 non può essere un tabù e della stessa opinione è anche la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. Di diverso avviso invece i sindacati, che sono già sul piede di...

Progetto imprese Italia: sì alla patrimoniale

È possibile ridurre le tasse sulle persone e sulle imprese, introducendo una patrimoniale. La proposta è contenuta nel "Progetto delle imprese per l'Italia", il famoso Manifesto per rilanciare il Paese che gli imprenditori hanno preannunciato nei giorni scorsi ed ora presentato ufficialmente. Firmato da Confindustria, ABI (banche), ANIA (assicurazioni), Alleanza delle Cooperative Italiane (coop) e Reti Imprese (Pmi), sottolinea quella che tutti indicano come priorità: la crescita. Le imprese «sono pronte a fare la loro parte». Per voce di Emma Marcegaglia, Confindustria...

Confindustria: Manifesto imprese per riforme e rilancio Italia

Un Manifesto delle imprese per salvare l'Italia: lo svilupperà Confindustria con altre associazioni imprenditoriali, articolandolo in 5 punti fondamentali per lo sviluppo e la crescita del tessuto produttivo del Paese: pensioni, fisco, spesa pubblica, privatizzazioni e liberalizzazioni, infrastrutture. Un piano programmatico che sarà consegnato al Governo per definire le riforme cruciali su cui lavorare in fretta. Insoddisfatta della manovra finanziaria, ad annunciarlo è stata la presidente degli Industriali, Emma Marcegaglia, in occasione dell'assemblea di Confindustria Toscana. Il...

Nucleare: Marcegaglia a favore, la petizione contraria di Legambiente

Ritorno del Nucleare in Italia: Emma Marcegaglia si dichiara favorevole, si schiera col Governo e taccia di "emotività" chi, dopo il terremoto in Giappone, non desidera sottoporsi a rischi inutili. La presidente degli industriali ha dichiarato piuttosto di voler aspettare le indicazioni UE in merito: non si può «agire in modo emotivo». La leader di Confindustria ha risposto così a margine dell'assemblea di Unindustria, alle domande sui programmi energetici in Italia dopo le esplosioni nei reattori giapponesi con dispersione di radiazioni nucleari. Non pensa ai pericoli ma al...

X
Se vuoi aggiornamenti su emma marcegaglia

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy