Durt

Decreto Fare: le novità per le imprese nel testo finale

Camera Approvazione definitiva alla Camera per il Decreto Fare (319 sì, 110 no, 2 astenuti), pronto a diventare Legge dello Stato con nuove modifiche in ambito sanitario rispetto al testo passato al Senato (dove  aveva riservato qualche colpo di scena): riassumendo, oltre alla preannunciata eliminazione del DURT, alle ulteriori agevolazioni fiscali per investimenti delle imprese e al Fondo di Garanzia per le PMI esteso a nuovi soggetti, il Governo ha accettato due emendamenti sui concorsi in magistratura e si è impegnato con un ordine del giorno a cercare di abolire la tassa sulla telefonia...

DURT nel Decreto Fare bloccato in Senato

Cancellato il DURT introdotto dalla Camera, si torna al testo del Governo Ha avuto vita breve il DURT, il Documento Unico di Regolarità Tributaria richiesto alle imprese subappaltratrici per ottenere il pagamento, in sostanza un DURC tributario per gli appalti. Al Senato infatti la norma sul DURT introdotta alla Camera all'articolo 50 del Dl Fare è stata bloccata, anche per via delle numerose proteste da parte delle imprese , oltre a quelle di Confindustria, Rete Imprese Italia, Ance e altre Associazioni che lo ritenevano un'inutile complicazione (leggi i dubbi delle imprese sul DURT). La novità è frutto dell'approvazione dei tre emendamenti presentati da...

Decreto Fare in Senato senza il DURT

Senato Marcia indietro sul DURT e una pioggia di emendamenti: è iniziato in salita il cammino in Senato del Decreto del Fare, approvato dalla Camera con modifiche e approdato alle commissioni Affari Costituzionali e Bilancio a Palazzo Madama. Confindustria, Rete Imprese Italia, Ance e altre associazioni ne chiedono l'abolizione (leggi qui): «complica in maniera inaccettabile la vita delle imprese» ribadisce Paolo Buzzetti, presidente dell'associazione nazionale costruttori edili. Ricordiamo che il documento unico di regolarità tributaria, nuovo provvedimento che nasce per alleggerire la...

Decreto Fare approvato alla Camera: DURT verso l’abolizione

Appalti, verso l'eliminazione del Durt Approvato alla Camera il Decreto Fare dopo una maratona di due giorni e una strategia di pesante ostruzionismo parlamentare agguata dai deputati del M5S (vai alle misure). L'approvazione definitiva deve arrivare entro il 20 agosto: nel caso di interventi correttivi al Senato (a questo punto, quasi certi),  la legge dovrebbe tornare alla Camera. Intanto il testo passa al Senato, dove il DURT - il nuovo documento unico di regolarità tributaria - sembra destinato a sparire. Inserito nella legge di conversione, sarà modificato o abolito, come si evince dalle dichiarazioni arrivate da più...

Decreto Fare: imprese contro il DURT

Decreto Fare, imprese contro il Durt Dopo l'approvazione del Decreto Fare, è tempo di critiche: le imprese esprimono forti perplessità sull'introduzione del Documento unico di regolarità tributaria DURT: =>Scopri il DURT, la versione fiscale del DURC L'introduzione del DURT è contenuta nell'articolo 50 del Dl: l'impresa appaltatrice si libera della responsabilità fiscale chiedendo il DURT all'azienda in subappalto secondo procedure stabilite a breve dall'Agenzia delle Entrate. Le imprese chiedono di rivedere l'intera questione della responsabilità solidale negli appalti. Per Confindustria: «invece...

Fiducia al Decreto Fare: le misure approvate

Camera dei deputati Fiducia per il Decreto Fare con 427 voti favorevoli e 167 contrari: il testo blindato viene votato il 25 luglio alla Camera per poi passare al Senato, dopo la discussione dei 251 ordini del giorno. L'iter di approvazione della legge di conversione deve da terminare entro il 20 agosto. Rispetto allo Schema del Dl 69/2013 Montecitorio ha introdotto numerose modifiche. Fra le più rilevanti, quelle su DURC (con una marcia indietro), DURT (con nuovi adempimenti), IRAP (con il taglio delle agevolazioni fiscali), Banda Larga e Wi-Fi: (leggi le modifiche approvate al Decreto Fare). Vediamo una...

Decreto Fare blindato su Credito, Agenda Digitale e Fisco

Il governo mette la fiducia sul decreto Fare Chiesta la fiducia sul Decreto Fare, blindato rispetto agli oltre 900 emendamenti presentati in aula a Montecitorio sul testo approvato dalle Commissioni (già denso di modifiche rispetto al Dl del Governo). Obiettivo, approvazione certa entro il 20 agosto. =>Decreto Fare: leggi il testo originale Ecco le modifiche più rilevanti: Wi-Fi libero come anticipate da PMI.it  (vedi in dettaglio), incentivi ridotti per la Banda Larga, più accesso al credito e saldo debiti PA, novità su DURC e Spesometro, introduzione DURT. Wi-Fi e Banda Larga E' una delle ultimissime modifiche...

DURT: in arrivo il DURC fiscale per gli appalti

Appalti, dal Durc al Durt Nel Decreto Fare spunta un nuovo obbligo per le PMI: il Documento Unico di Regolarità Tributaria (DURT), variante fiscale del ben noto DURC: lo prevede un emendamento approvato in commissione alla Camera all'articolo 50 del Dl 69/2013 e  relativo alla responsabilità fiscale negli appalti. Il DURT attesta «l'inesistenza di debiti tributari per imposte, sanzioni o interessi, scaduti e non estinti dal subappaltatore alla data di pagamento del corrispettivo o di parti di esso». =>Leggi anche: gli emendamenti al Decreto Fare in tema di DURC L'impresa subappaltatrice dovrà...

X
Se vuoi aggiornamenti su Durt

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy