Documento Programmatico Sicurezza Dps

Dl Femminicidio: multe salate per le aziende

privacy È stato varato a ferragosto il decreto legge "Femminicidio" (Dl 14/8/2013, n. 93 contenente norme di “prevenzione e contrasto della violenza di genere”) che contiene al proprio interno una serie di reati-fonte che interessano da vicino le imprese italiane che trattano dati sensibili andandole a penalizzare con sanzioni per frodi informatiche e violazioni della privacy fino a 774.500 euro (=> Approfondisci le norme sulla privacy). Il rischio di sanzione grava su tutte le imprese che trattano informazioni sensibili, indipendentemente da fatto che la violazione riguardi o meno il...

Una guida per la privacy nelle PMI

Privacy Come deve comportarsi un piccolo imprenditore per essere in regola con la nuova normativa sulla privacy? Tutte le risposte in merito possono essere trovate in una comoda guida pubblicata dal Garante per la protezione dei dati personali qualche anno fa. Il testo ha un approccio estremamente pratico e risponde tuttora alle esigenze concrete che ogni datore di lavoro può trovarsi dinanzi nelle sue attività quotidiane. => Approfondisci il tema della privacy Anzitutto, la guida chiarisce quali sono le figure aziendali responsabili del trattamento dei dati personali di clienti e...

Semplificazioni: le deroghe alla privacy per le Pmi

privacy Facciamo il punto sulle novità normative 2011-2012 che riformano in parte gli obblighi aziendali in materia di privacy e trattamento dei personali, soprattutto per le Pmi: la prima semplificazione l'ha introdotta la manovra finanziaria Monti (decreto “Salva-Italia”) e cioè la legge 22 dicembre 2011 n. 214; la seconda il decreto semplificazioni (DL n.1/2012). Niente informativa per dati societari In particolare, la manovra finanziaria di Monti ha aggiornato la definizione di "dati personali" escludendo l’applicabilità del Codice per la protezione dei dati personali (Codice...

Documento Programmatico Sicurezza: niente obbligo DPS per Pmi

privacy In arrivo un decreto congiunto per eliminare l’obbligo di redazione del Documento programmatico per la sicurezza (DPS) per le piccole e medie imprese. La soppressione del DPS era già stato anticipato in vista dell’approvazione della manovra finanziaria messa a punto dal Governo Monti, nell’ambito delle misure di semplificazione per le imprese. Poi però la norma non aveva trovato posto nel testo finale della manovra Monti e ora si parla di introdurre la disposizione volta a semplificare la gestione privacy in azienda in un nuovo decreto. Le semplificazioni per le Pmi sono...

La sicurezza dei dati nei drive USB

La protezione dei dati su drive USB in azienda Una recente ricerca evidenzia l’approccio incauto perpetrato dalla maggior parte delle imprese quando si tratta di proteggere i dati di lavoro archiviati sui supporti USB. Kingston Digital Europe ( Kingston Technology) ha commissionato a Novembre 2011 uno studio condotto dal Ponemon Institute in dieci paesi d'Europa per valutare il comportamento delle aziende in materia di sicurezza dei dati contenuti nei drive USB. Sono stati intervistati 2.942 professionisti con decennale esperienza nel settore IT o Sicurezza Informatica: dal survey è emerso che il 71% di aziende non dispone di...

Gestione e protezione dati nelle strategie aziendali 2012

Dati La gestione dei dati, ovvero l'Information Governance, sarà la parola chiave del 2012, almeno stando ai dati elaborati da Symantec, che ha tracciato i trend delle aziende per il prossimo anno. Si evidenzia una crescente tendenza a gestire in maniera interdipendente lo storage ed il backup dei server fisici e di quelli virtuali. Un fenomeno strettamente legato alla difficile situazione di crisi economica che sta vivendo l’intero Paese. Mercato del backup In generale comunque gli investimenti delle imprese saranno incentrati, anche per l’anno che verrà, sull’obiettivo di...

Cloud e sicurezza dati: le aziende italiane intensificano gli investimenti

Una nuova ricerca, "Insights: Data Protection and the Cloud 2011" di CA Technologies, focalizza sull' approccio al cloud computing da parte delle imprese italiane, soprattutto in relazione agli episodi di perdita di dati. Sempre più aziende, infatti, stanno scegliendo di proteggere i propri dati custoditi sulla Nuvola. L'81% del campione analizzato ha dichiarato di aver mantenuto costante o aumentato nel 2010 il budget per la protezione dei dati, mentre il restante 19% intende aumentare a breve gli investimenti in tal senso. Sono sempre di più, comunque, le aziende che includono il cloud...

Privacy in azienda: cambiano le regole per DPS e Telemarketing

Internazionalizzazione Il DL n.138 del 5 maggio (Decreto Sviluppo) presto pubblicato in Gazzetta Ufficiale ha introdotto anche importanti novità in materia di trattamento di dati personali in azienda: l'art. 6 modifica l'ambito di applicabilità del codice privacy solo alle persone giuridiche: «in corretta applicazione della normativa europea le comunicazioni relative alla riservatezza dei dati personali sono limitate alla tutela dei cittadini, conseguentemente non trovano applicazione nei rapporti tra imprese». In particolare si fa riferimento al trattamento dei dati personali nel caso di rapporti...

Costi IT: quando l’impresa va in crash

Un computer che non funziona, la rete Internet fuori uso, la stampante impazzita: CA Technologies ha analizzato nella ricerca "Avoidable Cost of Downtime" 2.000 imprese europee per capire le origini più comuni dei "downtime" e trovare le migliori soluzioni. I malfunzionamenti delle infrastrutture IT si ripercuotono infatti sulla produttività di tutta l'azienda. Come prevenire i problemi ed evitare gli sprechi? PMI.it ne ha parlato con Gianpaolo Sticotti, Sales Manager di CA Technologies. 1. Cosa è il "downtime" e come si ripercuote sull'attività aziendale? Possiamo considerare downtime...

Privacy: DPS in scadenza al 31 marzo

Scadenze aziendali per adempimenti in materia di conservazione dei dati personali (clienti, fornitori, cittadini, dipendenti, soci e così via): entro il 31 marzo 2011 bisogna aggiornare il Documento Programmatico sulla Sicurezza dati (DPS), come previsto dal Testo Unico sulla Privacy. Devono mettersi in regola con il Codice sulla Privacy (Titolo VI) enti, professionisti e imprese. Chi non provvederà all'aggiornamento rischia pesanti sanzioni amministrative (dai 6mila ai 300mila euro, da quadruplicare a seconda della gravità dell'illecito) e anche penali, come previsto dall'articolo 169...

X
Se vuoi aggiornamenti su documento programmatico sicurezza dps

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy