Ditte Individuali

Aprire partita IVA: guida per ditte e autonomi

Professionista a partita IVA Aprire Partita IVA è il primo passo per avviare un'attività da lavoratore autonomo o come ditta individuale. Diversi gli aspetti da considerare per scegliere la prima o la seconda strada, soprattutto sul fronte fiscale e contributivo. Inoltre bisogna valutare costi e adempimenti, come l'iscrizione al Registro Imprese presso le Camere di Commercio, obbligatoria per le imprese individuali (artigiani o commercianti) ma non per gli autonomi. => Come aprire un'azienda: guida in pillole Le Partite IVA intese come ditte individuali sono quelle di: artigiani se viene svolta...

Assunzione agevolata disabili

​​So​​no una ragazza di ​21 anni​, ​disoccupata da quasi un anno.​ ​Mi sono proposta per un lavoro presso una piccola impresa, probabilmente individuale, in cui lavora solamente la titolare che non ha dipendenti. La titolare suddetta, dopo aver contattato la propria commercialista, mi ha riferito che nella sua tipologia di impresa non è possibile assumere alcun dipendente: le chiedo se ciò sia effettivamente possibile, ossia se esista una tipologia di impresa in cui possa lavorarvi solamente la titolare. Inoltre sono iscritta nelle categorie protette come invalida civile...

IRI per imprese individuali e Srl

stabilità 2017 Parte nel 2017 l'IRI, la nuova imposta sul reddito d'impresa con aliquota al 24%, la stessa prevista dell'IRES (anch'essa ridotta dalla Legge di Stabilità rispetto al 27,5% del 2016). L'imprenditore deve esercitare l'opzione, valida per cinque anni e rinnovabile. I dettagli sono contenuti nel comma 547 della Legge di Bilancio 2017, che va a modificare il Testo Unico delle Imposte sui Redditi introducendo l'articolo 55 bis. Ricordiamo che la manovra economica è stata approvata alla Camera e deve ora passare al vaglio del Senato per l'approvazione definitiva e l'entrata in vigore nel...

Autonomo o impresa: come mettersi in proprio

pianificazione - lavoro   Per superare le incertezze del mercato del lavoro avviando un'attività indipendente, dopo aver valutato attentamente il rischio d’impresa vediamo come mettersi in proprio partendo da zero. Per cominciare, bisogna scegliere fra due strade: lavorare con contratti di collaborazione o aprire partita IVA. Si può definire lavoratore autonomo occasionale chi si obbliga a compiere, dietro corrispettivo, un’opera o servizio con lavoro prevalentemente proprio, senza vincoli di subordinazione, né di coordinamento del committente e in via del tutto occasionale. Tali figure hanno...

PCT: iscrizioni al Registro Imprese solo con PEC

Giustizia Le imprese costituite in forma societaria e le imprese individuali attive non soggette a procedura concorsuale sono chiamate a munirsi di Posta Elettronica Certificata (PEC) e iscrivere il relativo indirizzo nel Registro delle Imprese. È quanto stabilito dalla direttiva emanata dal Ministero della Giustizia, d'intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico con lo scopo di semplificare e migliorare la tenuta del Registro delle Imprese ed omogeneizzare i comportamenti delle Camere di Commercio al fine di implementare l'Agenda Digitale italiana, con particolare riferimento al Processo...

Pratica semplice: servizio online per imprese individuali

Registro Imprese, nuova funzione Pratica Semplice per imprese individuali I titolari di ditte individuali possono iscrivere o cancellare online la propria azienda al Registro Imprese, senza recarsi fisicamente presso la Camera di Commercio, grazie al servizio Pratica Semplice. Ogni procedura è informatizzata: si compila con firma digitale, si invia online e si monitora l'avanzamento, pagando con carta di credito eventuali bolli, diritti e tariffe calcolati automaticamente. Cosa è possibile fare? Oltre all'iscrizione PEC di tutte le imprese, per quelle individuali è possibile procedere ad iscrizioni e cancellazioni dal Registro. Costituzione impresa:...

Redditi in Italia, il gap tra ditte individuali e professionisti

Redditi I più colpiti dalla crisi economica sono i piccoli imprenditori (titolari di ditte individuali), che dichiarano meno dei lavoratori dipendenti; penalizzati anche gli autonomi (compresi i professionisti), che pur scontando una stringente riforma del Regime dei Minimi restano tuttavia i titolari di reddito più alto d'Italia: in generale, i dati del Ministero del Tesoro sulle dichiarazioni fiscali 2013 dei contribuenti riflettono una drastica riduzione dei redditi da impresa (-8%) e da lavoro autonomo (-14,7%) rispetto ai livelli pre crisi. => Vai allo Speciale Dichiarazione dei...

La PEC è obbligatoria anche per le ditte individuali

PEC Scade il primo luglio 2013 l'obbligo di dotarsi di indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) imposto alle ditte individuali, chiamate a dotarsi di questo strumento nato per agevolare le comunicazioni tra imprese, professionisti e Amministrazioni Pubbliche con la possibilità di fornire valore legale alle email così contraddistinte. La norma è contenuta nell'articolo n. 5 commi 1 e 2 del Decreto Crescita (D.l. 179/2012, meglio noto come Decreto Sviluppo bis). Ditte individuali => Scopri come assolvere all’obbligo PEC Dunque, d'ora in poi, coloro che intendano aprire...

Ditte individuali senza PEC: niente sanzioni

pec Scade il primo luglio il termine ultimo imposto alle ditte individuali per comunicare al Registro delle Imprese il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), se già iscritte e non soggette a procedure concorsuali. Il termine era stato fissato al 30 giugno, ma cadendo di domenica la scadenza è slittata automaticamente al 1° luglio. In caso di mancato adempimento non verrà tuttavia applicata alcuna sanzione. => Leggi di più sulla PEC La normativa L'obbligo di PEC è stato esteso anche alle imprese individuali dal comma 1, dell’art. 5, dl 179/2012...

Guida DURC: istruzioni per l’uso

DURC Il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è da sempre al centro di asperità per le imprese e di difficili interpretazioni normative. In attesa delle semplificazioni promesse dal Governo (leggi di più), riesaminiamo ancora una volta i più critici e dubbi: chi deve richiederlo, quando, e con quali conseguenze in caso di mancata esibizione, soprattutto e nei rapporti con le stazioni appaltanti. => Consulta la normativa aggiornata sul DURC Richiesta DURC: regole Al di là del D.M. 24/10/2007 (modalità di rilascio, contenuti analitici del DURC, tipologie di irregolarità...

X
Se vuoi aggiornamenti su ditte individuali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy