Debiti fiscali - PMI.it

Debiti Fiscali

Debiti fiscali: come si applicano gli interessi legali

Interessi Dal 1° gennaio 2017, per effetto di quanto disposto dal DM del 07.12.2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291/2016, il saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284 del Codice Civile scende allo 0,1% annuo contro il precedente 0,2%. => Ravvedimento operoso: tipologia e sanzioni previste Ravvedimento operoso La riduzione, che dipende dal rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato e dal tasso d’inflazione annuo registrato, ha effetto ad esempio su quanto bisogna versare ricorrendo al ravvedimento operoso per regolarizzare eventuali omissioni fiscali, o...

Rottamazione cartelle Equitalia, requisiti e limiti

Debiti fiscali - Equitalia Con l'approvazione conversione in legge del Decreto fiscale (DL n. 193/2016 convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016) diventa ufficiale l'addio a Equitalia, che dal 2017 verrà integrato/sostituito dall'Agenzia delle Entrate-riscossione, nonché la rottamazione delle cartelle esattoriali notificate ai contribuenti nel periodo 2000-2016 per il recupero delle somme dovute al Fisco, per i debiti verso l'INPS, per le contravvenzioni e i tributi locali. Il pagamento della tassa dovuta, o delle somme residue inizialmente richieste in caso di pagamento del debito a rate, deve...

Come sapere se si hanno debiti Equitalia

Debiti fiscali Controllare la propria situazione con il Fisco, per verificare ad esempio se si è dimenticati di pagare una cartella di pagamento Equitalia, o non si è proprio ricevuta per un vizio di notifica, è possibile chiedendo all'ente di riscossione un estratto di ruolo, ovvero un elenco dei debiti a proprio nome e a proprio carico. => Cartella esattoriale: cos'è, come e quando si paga L’estratto conto Equitalia può essere consultato anche direttamente online sul sito web dell’agente della riscossione così da verificare i propri debiti e il corretto recepimento di...

Transazione fiscale per imprese con debiti tributari

Debiti La transazione fiscale è una procedura transattiva con l’Amministrazione finanziaria, finalizzata a riconosce la consistenza di un debito tributario in capo ad un contribuente e, in presenza di una crisi aziendale, ne garantisce l'assolvimento pieno. La norma che la regolamenta è contenuta nell’art. 182-bis, R.D. 16 marzo 1942, n. 267, che il DLgs. 5/2006 ha inserito nella disciplina sugli accordi di ristrutturazione nell'ambito della riforma delle procedure concorsuali. La procedura può essere inserita anche in un concordato preventivo. Debiti ammissibili La transazione fiscale può...

Appalti e rateazione debiti fiscali

Appalti Devono essere ammessi alle gare di appalto gli imprenditori ai quali sia stata concessa la rateazione di debiti tributari e che dichiarino di essere in regola con il Fisco, ovvero certifichino nell'istanza di partecipazione ad una gara l’assenza di violazioni tributarie definitivamente accertate. A chiarirlo è stata la Corte di Cassazione con la sentenza n. 36821/2016. => Appalti anche per imprese con debiti fiscali Dunque, dichiarare l'assenza di violazione tributarie definitivamente accertate non costituisce di per sé reato di falso se l'Amministrazione finanziaria ha di...

Equitalia: nuova chance di rateazione

Equitalia Equitalia rende nota un'interessante opportunità per i decaduti dal beneficio della rateizzazione entro il 30 giugno 2016: possibile chiedere una nuova dilazione delle somme non ancora versate senza avere l’obbligo di pagare integralmente le rate scadute all’atto della domanda. Nuova rateazione È quanto prevede un emendamento al decreto Enti Locali (Dl 113/2016 convertito in Legge 160 del 7/08/2016 e pubblicato in GU il 20/08/2016), secondo il quale il debitore decaduto alla data del 1° luglio 2016 dal beneficio della rateazione concessa in data antecedente o successiva a...

Riscossione fiscale, le criticità

Equitalia Dal 2000 ad oggi in Italia sono stati riscossi il 5% dei crediti affidati agli agenti della riscossione fiscale: per la precisione, secondo i dati della Corte dei Conti, sono stati affidati a Equitalia 785 miliardi di euro e ne sono stati riscossi 35. Anche aggiungendo i 14 miliardi che sono in corso di riscossione, la situazione non cambia di molto. Numeri un po' migliori invece i numeri relativi all'INPS, che riesce a riscuotere il 15% dei propri crediti. => Cartelle Equitalia e fisco in pausa estiva In realtà, la situazione è migliorata da quando la riscossione è affidata a...

Cartelle Equitalia prescritte: come contestarle

Cartella esattoriale Superato un certo periodo di tempo, i debiti fiscali si considerano annullati ed i vari tributi non più dovuti. Ma cosa bisogna fare una volta trascorsi i termini di prescrizione? La legge concede al contribuente la possibilità di rivolgersi personalmente agli sportelli di Equitalia per chiedere la cancellazione delle cartelle esattoriali prescritte, ovvero quelle per le quali l’Ente di riscossione non ha esercitato il diritto entro i termini previsti dalla legge. Ogni tipologia di tributo ha però i suoi tempi di prescrizione. => Cartelle esattoriali: termini di...

Pignoramento nullo dopo 3 aste

Asta immobiliare Tra le novità del Decreto Banche (DL 59/2016) in tema di procedure esecutive immobiliari arriva anche lo stop alle procedure di vendita forzata al ribasso della casa pignorata: dopo 3 aste il pignoramento viene annullato e l'immobile torna di legittima proprietà del debitore. Tra gli obiettivi, velocizzare e semplificare le procedure stabilendo un tempo massimo dell’iter di 6 mesi, ma anche evitare il deprezzamento dell’immobile per via del ribasso della base d’asta. => Pignoramento e aste, guida alla riforma Finora, per i pignoramenti immobiliari era prevista una lunga serie...

False e-mail Agenzia Entrate: oggetto e contenuto

Email Con un comunicato stampa l'Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti da possibili email che abbiano come oggetto “Comunicazioni in merito a indebitamento” e soprattutto raccomanda di non aprire i relativi allegati: non si tratta di comunicazioni ufficiali del Fisco, ma di possibili truffe. Era già successo in passato, si tratta di messaggi di posta elettronica che sfruttano la paura dei contribuenti nei confronti dei controlli fiscali per operare delle truffe ai loro danni. => Cybercrime, strategie di difesa per PMI Il contenuto del messaggio riguarda un possibile...

X
Se vuoi aggiornamenti su Debiti fiscali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy