Cybercriminali

False e-mail Agenzia Entrate: oggetto e contenuto

Email Con un comunicato stampa l'Agenzia delle Entrate mette in guardia i contribuenti da possibili email che abbiano come oggetto “Comunicazioni in merito a indebitamento” e soprattutto raccomanda di non aprire i relativi allegati: non si tratta di comunicazioni ufficiali del Fisco, ma di possibili truffe. Era già successo in passato, si tratta di messaggi di posta elettronica che sfruttano la paura dei contribuenti nei confronti dei controlli fiscali per operare delle truffe ai loro danni. => Cybercrime, strategie di difesa per PMI Il contenuto del messaggio riguarda un possibile...

Cyber crime, Italia nel mirino

Cyber security L'annuale Internet Security Threat Report (ISTR) di Symantec fotografa e analizza le attuali minacce per la sicurezza sulla base dei trend emergenti, delle attività 2015 (codice dannoso, phishing e spam) e dei dati di telemetria raccolti dal servizio "Global Intelligence Network". PMI.it ne ha parlato con Antonio Forzieri, Cyber Security Practice Lead, EMEA di Symantec, per capirne l’impatto e identificare le azioni prioritarie, così da non farsi trovare impreparati (non ragionando nei termini “se succederà” ma “quando succederà”). => Sicurezza informatica:...

Cybercrime, strategie di difesa per PMI

Cybercrime Anche nella sicurezza IT, parafrasando Seneca si potrebbe dire che “non c'è virus cui non si possa trovar difesa”. E considerando l'incremento degli attacchi ai dati aziendali le PMI devono prevedere opportuni sistemi e contromisure di difesa passiva o preventiva. Se ne è parlato al convegno sulla Cyber Security organizzato da Cestudis  (Centro Studi Difesa e Sicurezza) in collaborazione con Finmeccanica, CERT Nazionale e DIS, esaminando realtà e vulnerabilità delle imprese italiane per formulare proposte di soluzione. A sostegno dell’iniziativa anche tante aziende come...

Sicurezza informatica: rischi, sfide e opportunità

Sicurezza informatica "Se una vigile e provvida paura è la madre della sicurezza”, come sosteneva Edmund Burke, è però opportuno non cedere a un incontrollato allarmismo in materia di sicurezza informatica, diventando piuttosto coscienti e preparati sui cyber rischi. Ci aiuta a farlo David Gubiani, Security Engineering Manager Italy di Check Point , con cui abbiamo parlato di minacce e difesa dai malware più diffusi, per i sistemi informatici aziendali, in ambito mobile e cyberspionaggio. => Guida alla sicurezza dei dati in azienda Situazione Italiana Sulla base dei dati di threat...

Attacchi informatici in Italia alle aziende del Retail

Sicurezza informatica Crimini informatici sempre più diffusi in Italia. Lo conferma il consueto Rapporto Clusit, a cura dell'Associazione italiana per la sicurezza informatica, giunto alla sua VII edizione, in cui il Cybercrime si conferma prima causa di attacchi, da noi come in tutto il mondo (il 60% nel 2014, in crescita dal 53% dell'anno prima), con un escalation nei primi sei mesi del 2015 (diminuisce invece il peso dell'hacktivism). Contemporaneamente, emerge la tendenza ad utilizzare i Social Network come vettori di attacco, indirizzannosi in modo crescente verso dispositivi e...

Furto di proprietà intellettuale: rischi e rimedi contro Butterfly

Rischi informatici I rischi legati alla proprietà intellettuale sono connessi al furto e/o alterazione non autorizzata. Le PMI che basano la loro attività commerciale su brevetti, marchi e progetti devono dunque difendere correttamente il proprio core business informativo. Le attività di spionaggio aziendale operato dal gruppo “Butterfly” e scoperte da Symantec agli inizi di luglio, ci aiutano a far luce sulle più recenti tipologie di rischio. Ne abbiamo parlato con Antonio Forzieri, Cyber Security Practice Lead, EMEA di Symantec, che ci ha illustrato modus operandi del gruppo e mezzi di...

Imprese del Nord Italia a rischio mafia

Infiltrazione mafiosa Assolombarda, insieme a Fondirigenti e Aldai, Fondazione ISTUD e il Centro Federico Stella dell’Università Cattolica di Milano, hanno promosso la ricerca “Rischi di infiltrazione mafiosa nelle imprese del Nord Italia. Strategie, meccanismi e segnali di allarme: la realtà del fenomeno e la percezione delle aziende”, mirata a monitorare questa tipologia di rischio e a proporre strategie per contrastare il fenomeno. => Le nuove imprese soggette al Codice Antimafia Per le imprese il rischio di essere coinvolte in varie tipologie di iniziative malavitose aumenta notevolmente in...

Sicurezza informatica e cybercrime nelle PMI

Sicurezza informatica I furti di proprietà intellettuale e di identità e le violazioni relative alla sicurezza informatica appartengono alla più ampia sfera del cybercrime, su cui annualmente riferisce il comparto intelligence italiano nell’ambito della Relazione annuale al Parlamento. Anche l’edizione del 2014 ha evidenziato come la minaccia cyber abbia continuato a essere caratterizzata da un elevato grado di priorità e attenzione. In questo scenario di rischio crescente e persistente le PMI non ne escono indenni, complice la minore consapevolezza e percezione del rischio e la cronica mancanza di...

Zero-day: gli attacchi che sfruttano l’ignoto

Sicurezza Informatica In un certo senso, proteggere il computer è un po’ come salvaguardare la sicurezza di casa propria. In entrambi i casi ci si preoccupa di un’eventuale intrusione da parte di qualcuno, ed è quindi necessario chiudere le porte ed attivare l’allarme. Ma cosa succede se in una casa si scoprono porte e finestre che non si sapeva di avere? Scopriamo che è diventato ancor più complicato garantire la propria sicurezza. Si tratta della realtà che gli utenti devono affrontare ogni giorno nel cyberspazio, una realtà nella quale gli hacker cercano modi sempre nuovi per compromettere i...

Utenti Adobe in allarme: carte di credito a rischio

Attacco hacker ad Adobe Chiunque abbia registrato o usato la propria carta di credito in un account Adobe Systems presti molta attenzione al proprio conto: l'azienda ha subito un massiccio e sofisticato attacco alla sicurezza informatica che ha portato al furto dei dati di ben 2,9 milioni di clienti, tra i quali anche numeri di carte di credito, numeri di carte di debito, date di scadenza e altre informazioni relative agli ordini dei clienti. A lanciare l'allarme è stata Adobe stessa, sul proprio blog aziendale, dove ha dichiarato che i clienti coinvolti saranno avvisati direttamente mediante posta elettronica...

X
Se vuoi aggiornamenti su cybercriminali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy