Crisi Del Debito

Salvataggio Grecia, verso il prestito ponte

Eurozona Il Parlamento greco approva le misure di austerità chieste dai creditori, l'Eurogruppo apre al prestito ponte alla Grecia da 7 miliardi di euro su cui c'è anche un accordo di principio dei 28 partner UE, la Banca Centrale Europea alza la liquidità di emergenza per le banche greche di 900 milioni: la crisi greca si avvia il terzo piano di salvataggio da 80-86 miliardi di euro. La strada non è più in salita, ma è appena iniziata. => Crisi Grecia: accordo UE piano da 86 miliardi La certezza  è che il piano partirà: dopo il via libera del parlamento greco, che ha detto sì a...

Grecia a rischio default: segnali di apertura UE

ue grexit «La prospettiva resta quella di un'Eurozona a 19 membri» dichiara il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, nel pomeriggio di oggi, lunedì 29 giugno, dopo che la Grecia si è risvegliata con banche chiuse e piazza finanziaria ferma, con le ripercussioni europee e internazionali che il rischio default di Atene comporta. «Se fallisce l'Euro, fallisce l'Europa», dichiara la cancelliera Angela Merkel, dopo aver avuto un colloquio telefonico con il presidente del Stati Uniti, Barack Obama, che ha chiesto ulteriori sforzi per riaprire il negoziato con il paese ellenico,...

Incubo Grecia: ultime ore per riaprire il negoziato

grexit Banche greche chiuse, Borsa di Atene chiusa, mercati internazionali in rosso, tensioni sullo spread (pur limitate, almeno per ora, rispetto alla situazione): è uno scenario con pochissimi, drammatici precedenti quello economico e finanziario di questo lunedì 29 giugno, che segue la rottura delle trattative fra la Grecia e i suoi creditori avvenuta ufficialmente venerdì 26 giugno, dopo l'annuncio del premier ellenico, Alexis Tsipras, di un referendum in Grecia il prossimo 5 luglio sul piano di salvataggio (un referendum pro o contro la permanenza nell'euro, come è subito stato...

PMI e crisi: crescita del +26% per le sopravvissute

Crescita PMI Continua la difficile congiuntura economica che mette a dura prova la sopravvivenza delle PMI, anche per colpa della conseguente stretta al credito, le 47.000 piccole e medie imprese sopravvissute, però, hanno fatto registrare una media di crescita del +26% tra il 2007 e la fine del 2012. Questo stando ai risultati dell'Osservatorio sulla competitività delle PMI di SDA Bocconi che ha analizzato a partire dal 2007 i bilanci delle 56.709 PMI italiane con fatturato compreso tra 5 e 50 milioni di euro. => Banca d’Italia: il punto sulle economie regionali PMI che reggono alla...

Unione bancaria, nasce il Fondo salva banche

Unione bancaria Fondo salva banche in otto anni e ruolo centrale della BCE nel decidere il fallimento di un istituto di credito: sono i cardini dell'accordo sul meccanismo unico di risoluzione delle banche (SRM), nuovo passo avanti verso l'Unione Bancaria europea, su cui i partner comunitari e il parlamento di Strasburgo hanno raggiunto l'accordo in concomitanza con il vertice di Bruxelles del 20 e 21 marzo. Ora il provvedimento potrà essere votato dal Parlamento europeo in aprile, prima dello scioglimento in vista delle elezioni. Soddisfazione da parte del presidente della comissione di Bruxelles,...

Prospettive di crescita per le PMI: report 2013

Lavoro UE Nell'ultimo rapporto “SME Performance Review” l'UE rivela prospettive di crescita incoraggianti per le PMI dell'eurozona con l'occupazione totale che secondo le stime crescerà del +0,3 %. Poi nel 2014 vi saranno nuovi sviluppi positivi ed un'ulteriore accelerazione. Si tratta delle prime previsioni in crescita dal 2008, anno di inizio della crisi economica. Occupazione Tra i segnali positivi che lasciano presagire l'inizio della ripresa c'è l'incremento dei posti di lavoro che nel 2012 si è registrato in circa la metà dei 27 Stati membri dell'UE, creando circa mezzo milione di...

Chiusura deficit: i vincoli UE alle risorse liberate

Il premier Letta con il presidente del consiglio Ue Van Rompuy Fine della serie B per l'Italia, che dopo 4 anni si appresta ad uscire dalla procedura per deficit eccessivo che ne imbrigliava i conti pubblici, liberando risorse che il Governo Letta potrà destinare alla crescita: niente aumento IVA, modifiche alla Riforma del Lavoro Fornero, piano per  l'occupazione giovanile. =>Leggi perché il Governo è ottimista sulla ripresa Le  risorse che si liberano (8-12 miliardi di euro) sono vincolati a sostenere la crescita. Significa nuovi negoziati con l'Europa per stabilire quali misure sono attuabili senza influire sul patto di...

FMI, Grilli e Bankitalia: come portare l’Italia fuori dalla nuova crisi

Crisi consumi e aumento tasse: sos di Confesercenti e Confcommercio L'instabilità dei mercati sta complicando la gestione della crisi economica in Italia: scongiurato lo spettro di una manovra d'emergenza – dopo l’incontro informale con il premier Mario Monti e il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco - il ministero dell'Economia Vittorio Grilli ha dichiarato in audizione alla Camera che il Paese non ha ancora bisogno dello scudo anti spread europeo. Report FMI Secondo le indicazioni del FMI (Fondo Monetario Internazionale) , tuttavia, l’Italia deve fare la sua parte puntando ad un surplus strutturale pari all'1% del PIL, attraverso le...

Vertice UE: scudo anti-spread e misure per PMI

Futuro dell'Euro, il vertice del Consiglio Ue a Bruxelles e le PMI Al vertice UE a 27 di fine giugno a Bruxelles per definire un accordo salva Euro sono state decise anche nuove misure per le PMI, nonché la scelta di migliore utilizzo dei fondi europei per facilitare la capacità di finanziamento delle piccole e medie imprese comunitarie. Inoltre, Italia e Spagna sono riusciti nel pressing sulla Germania per arrivare a una misura che permette al Fondo Salva Stati di acquistare titoli pubblici dei paesi in difficoltà: non una forma di condivisione del debito ma un meccanismo che coinvolge tutti i paesi nella difesa della moneta unica contro la...

Piano salva Euro al vertice di Parigi: Italia a rischio

Crisi dell'Euro: Summit tra i grandi d'Europa La posta in gioco è alta: al Consiglio UE di Bruxelles (28-29 giugno) si gioca la sopravvivenza dell'Euro e si cerca di scongiurare il rischio contagio per l'Italia come avverte l'OCSE, secondo cui il nostro Paese potrebbe essere il prossimo birillo a traballare. Anche le imprese italiane ne sono consapevoli, tanto da scrivere una lettera aperta ai vertici UE per chiedere unione bancaria, garanzie finanziarie e soprattutto un'Europa Federale. Il destino dell'Italia è dunque legato alle decisioni di politica economica e fiscale prese assieme agli altri grandi d'Europa (Germania,...

X
Se vuoi aggiornamenti su crisi del debito

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy