Corte Dei Conti

Controlli fiscali: Commercio vs Professioni

Rimborsi IVA I commercianti subiscono mediamente un numero di controlli fiscali superiore a quello dei liberi professionisti, ma la probabilità in Italia è comunque inferiore al 4% per tutte le tipologia di impresa e professione: i dati emergono dalla Relazione sul rendiconto generale dello stato della Corte dei Conti. Elaborando i dati, si evince che uno studio medico riceve un controllo ogni 91 anni, un avvocato ogni 77 anni, un bar  ogni 30 anni, un ristorante ogni 24 anni. Le imprese edili, che ricevono controlli fiscali ogni 26 anni. Attenzione: i controlli diminuiscono in quantità ma sono...

Manovra correttiva contro aumento IVA

def 2016 Nei prossimi mesi il Governo definirà forse una manovra correttiva per evitare definitivamente l'aumento IVA, previste dalle clausole di salvaguardia nell'attuale scenario di bassa crescita, senza però attuare una stretta di bilancio: lo ha dichiarato il ministero dell'economia, Pier Carlo Padoan, illustrando il DEF in audizione in commissione Finanze di Camera e Senato. Il Ministro ha così risposto indirettamente ai rilievi mossi dalla Corte dei Conti, relativi alla difficoltà di evitare l'aumento IVA. => Aumento IVA inevitabile Si tratta di una novità di rilievo, visto che...

Governo Renzi bocciato sulla Spending Review

Matteo Renzi Botta e risposta fra Corte dei Conti, che definisce le misure di spending review del Governo un «parziale insuccesso», e ministero dell'Economia, che rivendica 25 miliardi di risparmi in due anni, che hanno consentito investimenti a sostegno della crescita. Le critiche della magistratura contabile sono contenute nel discorso del presidente, Raffaele Squitieri, all'inaugurazione dell'anno giudiziario 2016 della Corte dei Conti, il 18 febbraio. Dopo che negli anni della crisi economica «la dinamica della spesa pubblica in Italia ha subito una netta decelerazione», la Corte rileva...

Fattura elettronica batte 730 precompilato

Tax compliance Il 730 precompilato «non sembra aver finora recato particolari benefici ai contribuenti interessati, che in gran parte già si avvalevano dell'opera dei CAF o del sostituto d'imposta»: nella delibera sul controllo gestionale delle amministrazioni dello Stato, la Corte dei Conti boccia l'introduzione del 730 precompilato, almeno se paragonato ad altre misure volte a intensificare la tax compliance fra Fisco e contribuente. In pratica, la magistratura contabile non ritiene che finora il nuovo 730 sia servito a semplificare la vita al contribuente in materia fiscale. => 730...

Troppe tasse e poca manifattura: Italia in panne

Pressione fiscale Speriamo che l'Italia del calcio nelle classifiche mondiali riesca a comportarsi meglio di quella economica, perché in un solo giorno arrivano due posizionamenti non proprio brillanti. Il primo riguarda un tradizionale punto debole, il fisco (troppe tasse): nella graduatoria europea elaborata dalla Corte dei Conti l'Italia si accaparra il triste primato di paese con le maggiori imposte sulle imprese  e il non molto migliore secondo posto per le tasse sui redditi da lavoro; il secondo tocca quel che dovrebbe essere un fiore all'occhiello, il Manifatturiero: secondo il report del Centro...

Redditometro da giugno: bocciato dalla Corte dei Conti

Controlli fiscali Per l'avvio del Redditometro a giugno è attesa la circolare applicativa dell'Agenzia delle Entrate (leggi di più). Nel frattempo arriva l'ennesima bocciatura, contenuta del Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica 2013 della Corte dei Conti sulle strategie fiscali attuate in Italia negli ultimi anni. La lotta all'evasione e all'elusione fiscale nell'ultima legislatura è stata caratterizzata da atteggiamenti definiti «ondivaghi e contraddittori», da scelte «poco efficaci e foriere di ricadute negative», a partire da Spesometro e Redditometro, strumento «basato sulla...

Legalità e imprese: la crisi alimenta i reati

Legalità imprese, indagine Confcommercio e Forum di Cernobbio La crisi economica alimenta i fenomeni di criminalità ai danni delle imprese, soprattutto PMI: furti, truffe, danneggiamenti, usura, estorsione. Lo rileva un'indagine su crisi economica e legalità realizzata da Confcommercio e Censis, da cui emergono  richieste impellenti da parte degli imprenditori: pene severe e certe, tempi della giustizia veloci. Il tema è stato anche al centro del Forum di Cernobbio di Confcommercio (22-23 marzo), con una sessione di lavoro che ha visto la partecipazione, fra gli altri, di Luigi Giampaolino, presidente Corte dei Conti, e Michele Vietti,...

Corte dei Conti: Italia tra tasse, corruzione e condoni

Corte dei conti: sos tasse e corruzione In Italia c'è una corruzione sistemica che sfianca l'economia e così tante tasse da creare effetti recessivi che vanno evitati: è il duplice allarme della Corte dei Conti, lanciato dal presidente Luigi Gianpaolino in sede di inaugurazione dell'anno giudiziario. =>Confronta con i dati Eurispes: Italia in crisi politica, economica e sociale Il procuratore generale Salvatore Nottola ha anche espresso un parere in tema di condono fiscale, pur senza intervenire nel dibattito politico né commentare l'ipotesi di nuovo condono tombale, lanciata ma poi ritirata  da Silvio Berlusconi...

Doing Business: corruzione e Giustizia lenta penalizzano l’Italia

Sentenza della Cassazione su detrazione Iva e fatturazione La lentezza della Giustizia italiana  - per concludere un processo e ottenere una sentenza definitiva sono necessari 1.210 giorni - è uno degli ostacoli per l'economia del nostro Paese, secondo il rapporto “Doing Business 2012”, secondo cui per risolvere una controversia commerciale tra due imprese, servono in media 3,3 anni. I dati inchiodano l’Italia al 158esimo posto su 183, evidenziando il baratro con le altre principali economie UE come Francia e Germania dove, rispettivamente, i processi si concludono in 331 e 394 giorni. Inoltre, processi così lunghi comportano...

Corte dei Conti e Bankitalia: troppe tasse, rischio recessione

DEF, monito della Corte dei Conti: troppe tasse. L'analisi di Bankitalia Troppe tasse per famiglie e  imprese: una pressione fiscale che salirà sopra il 45%, così come prevede il DEF 2012 (Documento di Economia e Finanze), con il rischio concreto di un effetto recessivo, a discapito della crescita, su cui invece le politiche economiche devono continuare a puntare. Sia la Corte dei Conti che la Banca d'Italia nelle audizioni davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato sul DEF hanno messo in guardia sul pericolo rappresentato dall'eccessiva pressione fiscale. I Pro Il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, e il vicedirettore...

X
Se vuoi aggiornamenti su Corte dei Conti

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy