Controlli Fiscali

I paradisi fiscali degli imprenditori

Paradisi fiscali Dal 1° gennaio 2017 è entrata in vigore la nuova Direttiva UE n. 2015/2376 con la quale l’Unione Europea ha aderito allo scambio automatico obbligatorio delle informazioni fiscali in ambito comunitario attuata anche dall’Italia il 14 dicembre 2016, ovver0 il CRS (Common reporting standard) ormai in vigore in quasi l’80% degli Stati del mondo, nonché la direttiva n. 2011/16 con la quale l'UE ha deliberato nuove regole di cooperazione amministrativa fiscale più stringenti. In base alle nuove regole diventa obbligatorio lo scambio dei dati raccolti all’interno dei Paesi...

Tasse prima casa: accertamenti in prescrizione

Immobili In caso di acquisto di immobile facendo ricorso alle agevolazioni riservate alla prima casa non è possibile vendere il bene prima di 5 anni, pena la perdita dei benefici a meno che non si acquisti una nuova abitazione come prima casa entro un anno dalla vendita della precedente. => Prima casa e plusvalenze immobili Accertamenti L'Amministrazione ha a disposizione 3 anni per gli accertamenti sulle maggiori imposte (di registro, ipotecaria e catastale) a partire dalla data dell'atto di vendita e non dall'anno successivo che corrisponderebbe al momento effettivo in cui si concretizza...

Artigiani e Commercianti, avvisi online dal Fisco

Controlli fiscali Con il Messaggi n. 381/2017 l'INPS ha reso noto l'avvio della procedura di elaborazione degli avvisi bonari rivolti agli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti che risultano non aver effettuato il pagamento delle rate contributive con scadenza agosto e novembre 2016. => Avvisi del Fisco ai contribuenti irregolari Gli interessati troveranno tali avvisi, nonché le relative comunicazioni, all’interno delle sezioni dedicate del Cassetto previdenziale Artigiani e Commercianti, al seguente indirizzo web: www.inps.it - Servizi Online - Cassetto Previdenziale per Artigiani e...

Partite IVA: avvisi dal Fisco su Spesometro

PEC Il Fisco italiano chiude il 2016 all’insegna della compliance e lo fa inviando 20.362 alert preventivi sulle operazioni IVA 2013 ad altrettanti professionisti ed imprese per i quali emergono delle differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai loro clienti all’Agenzia delle Entrate con lo Spesometro. Queste partite IVA vengono ora invitate dal Fisco all'adempimento spontaneo ricorrendo al nuovo ravvedimento operoso. => Partite IVA, tempo di regolarizzare È quanto prevede il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate volto...

Emersione lavoro nero: benefici contributivi

Lavoro nero In caso di impiego di lavoro irregolare, la Legge n. 383/2001 (articoli 1 e 1-bis) riserva ai datori di lavoro che procedono con la regolarizzazione del lavoratori in nero sconti per un triennio su imposte, contributi e premi assicurativi, per poter sanare eventuali irregolarità fiscali e contributive. Per la fruizione dei benefici previsti dalla Legge è tuttavia necessaria la dichiarazione di emersione spontanea. Tali vantaggi, secondo lo stesso principio della voluntary disclosure su capitali sommersi, non spettano se sono in corso gli accertamenti ispettivi dei quali il...

Revoca bonus prima casa

Prima casa Per l'acquisto di una abitazione come prima casa la normativa vigente prevede alcune agevolazioni, che possono essere revocate in caso di non sussistenza dei requisiti richiesti. Qualora le cause che abbiano portato alla revoca del bonus prima casa siano non imputabili all’acquirente, però, a pagare in solido è anche il venditore. È quanto chiarito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 24400/2016. => Agevolazioni acquisto prima casa: i casi di nullità La controversia riguardava l'impugnazione di una cartella esattoriale che ingiungeva il pagamento di un preteso credito...

Antiriciclaggio: decreto in consultazione

Archivio digitale È in consultazione sul sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze, fino al 20 dicembre 2017, la bozza di decreto legislativo attuativo della direttiva (UE) 2015/849 che prevede il recepimento entro il 2016 della IV direttiva antiriciclaggio relativa alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo e recante modifica delle direttive n. 2005/60/CE e n. 2006/70/CE. La bozza di dlgs di recepimento della direttiva UE prevede: l'abrogazione nominale dell'archivio unico di cui agli...

Comunicazioni fiscali per autonomi

Quesiti Fisco Nuova tornata di avvisi dell'Agenzia delle Entrate a contribuenti a Partita IVA che risultano non in regola con gli adempimenti: si tratta delle comunicazioni fiscali che fanno parte della nuova strategia di compliance con cui il Fisco invita a chiarire o a sanare la propria posizione, in questo caso rivolte a lavoratori autonomi non hanno dichiarato, in tutto o in parte, i compensi indicati dai sostituto d'imposta nel modello 770 relativi all'anno di imposta 2012. => Partite IVA, tempo di regolarizzare Le comunicazioni fiscali riguardano gli autonomi a Partita IVA per i quali, in...

TARI, tassa rifiuti su posto auto scoperto

Posto auto La tassa sui rifiuti, la TARI, risulta dovuta anche con riferimento agli spazi scoperti adibiti a posto auto, anche se non denunciati, poiché si presume che la superficie sia potenzialmente idonea a produrre rifiuti. È quanto chiarisce la Commissione Tributaria Regionale di Roma, quattordicesima sezione, con la sentenza n. 5726/16. => TARI 2016: novità e istruzioni Nel caso in esame il contribuente era ricorso in appello presso la CTR di Roma dopo che l'Agenzia delle Entrate gli aveva recapitato un accertamento TARI. Tra le motivazioni addotte dal contribuente per ritenere...

Accertamenti fiscali a rischio nullità

Controlli fiscali Per la notifica degli accertamenti fiscali l'Agenzia delle Entrate è chiamata ad attendere 60 giorni dal termine del controllo, salvo motivi di urgenza, così da consentire al contribuente di presentare eventuali memorie difensive (articolo 12, comma 7, della legge 212/2000), dunque se le contestazioni sono relative ad un periodo di imposta in scadenza, il controlli devono avvenire prima del 31 dicembre, ovvero la notifica deve essere recapitata prima del 2 novembre. => Fisco: come difendersi dagli accertamenti In particolare l’articolo 12, comma 7, dello Statuto del contribuente...

X
Se vuoi aggiornamenti su Controlli fiscali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy