Contratto Di Solidarietà

Bonus per assunzioni in solidarietà

Assunzioni Assunzioni agevolate quelle previste dal Dlgs n. 185/2016 correttivo del Jobs Act in caso di trasformazione di contratti di solidarietà da difensivi a espansivi. Il bonus spettante ai datori di lavoro sulle assunzioni per la solidarietà espansiva ha valenza triennale e dà diritto ad un contributo pari al 15%, 10% e 5% della retribuzione dovuta rispettivamente durante il primo, il secondo e il terzo anno di lavoro. Per i lavoratori di età compresa tra i 15 e i 29 anni assunti attraverso il contratto di solidarietà espansiva è previsto che per i primi 3 anni e comunque non oltre il...

Apprendistato e contratto di solidarietà: le regole

Apprendistato E' possibile avviare rapporti di apprendistato anche nelle aziende che hanno in corso un contratto di solidarietà difensivo: il chiarimento, relativo all'applicazione dei nuovi ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro introdotti dal Jobs Act, arriva dal Ministero del Lavoro in risposta a uno specifico interpello. => Il nuovo contratto di solidarietà difensiva In via preliminare, il ministero osserva che il contratto di solidarietà difensivo costituisce specifica causale del trattamento di integrazione salariale straordinaria, si attiva in base a quanto previsto...

Solidarietà espansiva con trasformazione accordi

Solidarietà Per incrementare l'organico o inserire nuove professionalità in azienda è possibile trasformare i contratti di solidarietà difensiva in espansiva: lo prevede un correttivo al Jobs Act approvata dal Consiglio dei Ministri del 10 giugno (che modifica il dlgs 148/2015) ed ora in commissione alle Camere, per un parere non vincolante, con successiva approvazione definitiva  in CdM. L'opzione è destinata alle imprese che hanno in corso un contratto di solidarietà difensiva da almeno 12 mesi oppure stipulati prima del primo gennaio 2016. La trasformazione non può prevedere una...

Assegno di solidarietà, modello di domanda

Ammortizzatori sociali Disponibili i modelli di domanda che le imprese devono presentare per l'assegno di solidarietà previsto dal Fondo di Integrazione Salariale, che dal 2016 sostituisce quello di solidarietà residuale. La richiesta di accesso al trattamento salariale che spetta in caso di riduzione dell'orario di lavoro, stabilita da accordi sindacali aziendali stipulati per evitare riduzioni di personale, va presentata entro 7 giorni dall'accordo. => Scarica il modello di domanda Il Fondo di integrazione salariale, introdotto dal Jobs Act (articolo 29 del Dlgs 158/2015) prevede un trattamento per i...

Guida al contratto di solidarietà difensiva

Contratto solidarietà Il Jobs Act ha introdotto importanti modifiche alla disciplina del contratto di solidarietà difensiva per imprese soggette a CIGS (Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria), analizzate dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro nella circolare n. 6/2016). Per applicare lo strumento, volto a fronteggiare le situazioni di esubero del personale, serve comunque un accordo aziendale con le associazioni sindacali, efficace anche nei confronti di lavoratori non aderenti ai sindacati. Destinatari sono operai, impiegati e quadri con contratto di lavoro subordinato. Sono...

Contratti di solidarietà, aumenta il sussidio

Ammortizzatori sociali Con il Messaggio n. 1760/2016 l'INPS ha reso noto l'incremento del 10%, entro il limite di spesa di 50 milioni di euro per l'anno 2016, del trattamento di integrazione salariale straordinario per i contratti di solidarietà (ex art. 1 D.L. 30/10/1984, n. 726, convertito, con modificazioni dalla L. 19/12/1984 n. 863) stipulati prima della data di entrata in vigore del D.Lgs n. 148/15 le cui istanze di integrazione salariale siano state presentate entro la stessa data. => Solidarietà difensiva, istruzioni dal Ministero Il decreto Milleproroghe (decreto legge n. 210/2015) recante la...

Solidarietà difensiva, istruzioni dal Ministero

Ammortizzatori sociali Con la circolare n. 8/2016 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito precisazioni e indicazioni operative in merito alle nuove disposizioni assunte dai recenti provvedimenti normativi di riordino degli ammortizzatori sociali con particolare riferimento ai Contratti di solidarietà difensivi di tipo B che vedono coinvolte le aziende non rientranti nel campo Cigs di cui all'articolo 5 del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 luglio 1993, n. 236. => Ammortizzatori sociali: novità e istruzioni INPS Contratti...

Milleproroghe 2016: le misure per il lavoro

Milleproroghe Niente tassa sui licenziamenti anche per il 2016 nel settore edile, l'integrazione contratti di solidarietà resta al 70%: sono misure previste dal decreto Milleproroghe 2016, in discussione alla Camera. Slitta al 31 dicembre 2016 l'applicazione del contributo di licenziamento ai casi di cambio di appalto e chiusura cantiere (quindi, per quest'anno continua a valere l'esenzione), e sale del 10% il trattamento di integrazione salariale della retribuzione persa in caso di contratti di solidarietà. Il decreto Milleproroghe 2016 ha terminato l'iter in commissione e da oggi, lunedì 8...

Contributo di solidarietà con cessazione azienda e licenziamenti

Ammortizzatori Con la nota n. 21091 del 26 ottobre 2015, il Ministero del Lavoro ha illustrato la procedura per ottenere un contributo in caso di cessazione dell’attività aziendale e di licenziamenti di lavoratori in corso di solidarietà. Il contributo (articolo 5, comma 5, D.L. n. 148/1993 convertito on Legge n. 236/93) è concesso alle imprese che non rientrano nel campo di applicazione del trattamento di integrazione salariale, richiede un apposito contratto e viene corrisposto per massimo due anni (in rate trimestrali, ripartito tra impresa e lavoratori) ed è pari alla metà del monte ore...

Guida agli sgravi fiscali per contratti di solidarietà

Contratto di lavoro Il Ministero del Lavoro, con la circolare n. 25/2015, ha fornito indicazioni operative per la richiesta di riduzione contributiva per i contratti di solidarietà da parte delle imprese che possono beneficiarne, nei limiti delle risorse finanziarie annualmente stanziate, secondo quanto disposto dal Decreto n. 17981/2015 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, emanato il 15 settembre 2015 di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. => Contratto di solidarietà: regole e calcolo del contributo Limite di spesa L'eventuale superamento delle limite di spesa...

X
Se vuoi aggiornamenti su Contratto di solidarietà

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy