Contratti Di Locazione

Il contratto di locazione, nel diritto italiano, è regolato dagli articoli 1571 e successivi fino al 1654 compresi del codice civile italiano. È una forma di contratto con la quale una parte, il locatore, permette a un altro soggetto, conduttore o locatario, l’uso di un determinato spazio per un tempo stabilito a fronte di un determinato canone o pigione.

Contratto di locazione: le tipologie

Nella locazione si distingue fra:
  • beni mobili, in particolare beni mobili registrati;
  • locazione di beni immobili non urbani;
  • locazione di beni immobili urbani.

Un ulteriore distinguo nel contratto di locazione viene fatta per la destinazione d’uso, che può essere o commerciale o a uso abitativo, per la quale esistono ulteriori tipologie (stagionale o foresteria).

Contratto di locazione: la durata

La durata dei contratti di locazione viene è fissata dalle parti, esistono dei limiti minimi e massimi, i contratti non possono essere inferiori a un giorno né superiore a trent'anni.

Per i contratti transitori a uso abitativo, la durata non può superare i 18 mesi, gli devono durare almeno 3 anni, il canone, in questo tipo di contratto, può essere libero o concordato. Quella dei contratti per i locali destinati ad attività commerciale deve essere di almeno 6 anni.

Su PMI.it trovi tutte le informazioni utili per il contratto di locazione da stipulare, agevolazioni, imposte e tutte le novità a riguardo.

Contratto di affitto: guida alla registrazione

Mini-guida al contratto di affitto Tra i video-tutorial pubblicati dall'Agenzia delle Entrate sul proprio canale YouTube, ci sono anche le istruzioni per la registrazione del contratto di locazione: una guida completa di alcuni semplici suggerimenti per adempiere al dettato di legge. La registrazione del contratto d'affitto è infatti obbligatoria. Ed entro 30 giorni dalla data in cui viene firmato. => Affitti: assicurazione contro inquilini morosi Ci sono altre buone ragioni per registrare subito il contratto, che riserva indubbi vantaggi: per avere diritto alle agevolazioni fiscali; per acquisire 6 crediti...

Cedolare secca: novità dal Fisco

Affitto Immobili L'opzione della cedolare secca sugli affitti con aliquota ridotta può essere esercitata anche con riferimento ai contratti di locazione transitori di cui alla legge n. 431 del 1998, se stipulati nei Comuni nei quali i canoni sono definiti dalle parti all’interno di fasce di oscillazione fissate negli Accordi territoriali (aree metropolitane di Roma, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Torino, Bari, Palermo, Catania; Comuni confinanti con tali aree; altri Comuni capoluogo di provincia). Lo ha chiarito l'Agenzia delle Entrate in risposta ad un quesito posto in occasione di...

Contratti di affitto e spese di condominio

Intendo affittare un appartamento a canone concordato (3 + 2) con cedolare secca. Vorrei che l’inquilino pagasse mensilmente con unico bonifico sia il canone sia la quota di spese condominiali calcolata sulla base del consuntivo dell’anno precedente (o preventivo di quello in corso). Io pagherei poi direttamente all’amministratore l’importo di pertinenza mia e quello dell’inquilino. Se nel contratto indico questa soluzione, d’intesa con l’inquilino, inserendo la clausola del “salvo conguaglio” a fine anno (o gestione condominiale) posso stare tranquillo? In pratica, posso...

Affitti canone concordato, regole più soft

Locazioni Cambiano le regole per le locazioni a canone concordato, per effetto della nuova convenzione nazionale sottoscritta dalle organizzazioni nazionali più rappresentative della proprietà edilizia e dei conduttori (Sindacati degli Inquilini SUNIA, SICET, UNIAT, Unione Inquilini, Ania, Feder.Casa e il COORDINAMENTO PROPRIETARI IMMOBILIARI ANPE-Federproprietà, ASPPI, CONFAPPI, UPPI). L'accordo, che arriva a 13 anni di distanza da quella attualmente in vigore, è stato sottoscritto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla presenza del viceministro Riccardo Nencini, e...

Canone di affitto per locazione con cedolare secca

​Sono un privato che vorrebbe comprare un'appartamento ​di 45 mq ​​nel comune di ​L​aives​ ​(​BZ)​,​ ​​da dare in affitto con cedolare secca: quanto posso chiedere come ​canone di locazione per poter rientrare nei requisiti richiesti per l'applicazione ​della cedolare?

Cedolare secca? Serve la dichiarazione dei redditi

Ho affittato un appartamento con contratto 3+2 a canone concordato, optando per la cedolare secca. L'affitto decorre dal 1 novembre 2015. Poiché non presento nessuna denuncia dei redditi, come faccio a pagare tale imposta sostitutiva? A quanto ammonta il dovuto? Entro quale data devo versarla?

Affitti in nero, rimborso all’inquilino

Affitti in nero Se l'inquilino paga parte dell'affitto in nero può rivolgersi al giudice e chiedere la restituzione dei soldi versati, mentre il padrone di casa pagherà le relative sanzioni: l'unico adempimento che l'Agenzia delle Entrate può chiedere anche all'inquilino è l'imposta di registro. Lo stabilisce una sentenza della Corte di Cassazione, la 20395/16 dell'11 ottobre 2016, che interviene sulla questione dopo le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2016. => Locazioni, il nuovo contratto di affitto La manovra (comma 59 legge 208/2015) ha stabilito la nullità di qualsiasi...

Affitti brevi a scopo non abitativo

Sono un privato e posseggo un immobile C/3 che utilizzo solo parzialmente. Talvolta mi viene chiesto (da professionisti, imprese o privati) di affittare una porzione di questo immobile per attività temporanee, ad esempio corsi a cadenza settimanale, presentazioni di prodotti, feste per bambini, esposizione di opere artistiche, assemblee di condominio etc. Sino ad ora ho stipulato contratti indicando, oltre ai dati fiscali dei contraenti, durata dell'affitto / modalità (orari) e tipo di attività svolta Esempio : Corso di Fotografia - Date : XXX / XX / XX Orario da XX a XX Canone...

Il contratto di locazione ad uso non abitativo

Locazioni Il contratto di locazione ad uso non abitativo, come suggerisce il nome stesso, è caratterizzato dalla messa a disposizione del conduttore un immobile urbani adibito ad uso diverso da quello di abitazione dietro pagamento di un corrispettivo da versare al locatore, determinato dalle parti. Per questa specifica tipologia di contratti di locazione è prevista una disciplina distinta da quella degli immobili ad uso abitativo. Nella casistica di contratti di locazione ad uso non abitativo rientrano tutti quelli che non hanno per oggetto un immobile utilizzato dal conduttore quale propria...

Modello RLI: il video tutorial dell’Agenzia

Modello RLI In ottica di semplificazioni l'Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello RLI (Registrazione locazioni immobili) per la registrazione delle locazioni immobiliari. Dopo le istruzioni e le specifiche tecniche, l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio canale YouTube il video che illustra nel dettaglio come registrare un contratto di affitto direttamente online senza necessità di presentarsi presso gli uffici. => Locazioni, il Modello Rli per registrare gli affitti Nel dettaglio il video tutorial spiega come utilizzare il software RLI per registrare online i contratti di...

X
Se vuoi aggiornamenti su Contratti di locazione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy