Certificazione Antimafia

Rating di legalità per imprese: come ottenerlo

Rating Con il DM 57/2014 è stato introdotto il Regolamento di attribuzione del rating di legalità alle imprese, strumento introdotto dall’art. 5-ter, co. 1, DL 24 gennaio 2012, n. 1, conv. con modif. dalla Legge 27/2012 con l’obiettivo di contrastare le intromissioni della criminalità, favorendo i principi etici nell’azione imprenditoriale. All’AGCM il compito di attribuire su richiesta il rating (una, due o tre stelle) ad aziende con fatturato minimo di 2 mln di euro iscritte al Registro Imprese da almeno due anni. => Rating di Legalità: modello di richiesta...

Rating di legalità: molte lo richiedono poche l’ottengono

Rating di legalità Sono numerosissime le imprese che richiedono il Rating di legalità, il sistema premiale che garantisce una corsia preferenziale nelle gare d'appalto e nell'accesso ai finanziamenti pubblici e privati, ma ancora solo in poche lo ottengono. A rivelarlo è un'indagine condotta da ASSEPRIM, l’Associazione Nazionale che rappresenta le aziende di Servizi Professionali per le imprese in seno a Confcommercio – Imprese per l’Italia, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e Ufficio Pcn Italia (Punto di contatto nazionale). => Rating di legalità per imprese: come...

Rating Legalità per le imprese dal 15 dicembre

Rating di legalità per imprese Al via il Rating della Legalità per le imprese, da oggi è possibile presentare domanda per accedere al nuovo strumento introdotto nel 2012 (art. 5-ter, co. 1, DL 24 gennaio 2012, n. 1, conv. con modif. dalla Legge 27/2012) con lo scopo di valorizzare i comportamenti etici virtuosi intrapresi dalle aziende, anche attraverso l’assegnazione di un punteggio specifico a ciascuna impresa. => Rating di legalità per imprese: come ottenerlo Rating Legalità Si tratta di un meccanismo premiale, non obbligatorio, che comporterà per le aziende alcuni vantaggi, favorendole nelle gare...

Contratti di appalto: semplificazioni nella certificazione antimafia

Mafia Approvato dal Consiglio dei Ministri lo schema di decreto legislativo che va a semplificare, migliorare ed integrare la disciplina del Codice antimafia in tema di appalti pubblici introducendo disposizioni integrative e correttive della documentazione antimafia, del Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. Miglioramenti che si sono resi necessari ed evidenti dopo il primo periodo di applicazione della disciplina del Codice antimafia e che sono arrivate su proposta del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e di quello per...

Rating legalità imprese: convegno a Bari

Rating legalità imprese Si terrà il 18 luglio a Bari il convegno dedicato al Rating della legalità e promosso dalla Camera di Commercio del capoluogo pugliese. => Rating Legalità Imprese: modello di domanda L’evento verterà sul nuovo strumento introdotto nel 2012 all’interno delle imprese italiane e finalizzato alla valorizzazione dei comportamenti etici portati avanti dalle aziende, anche attraverso l’assegnazione di un punteggio specifico a ciascuna impresa. Rating della legalità Durante il convegno si parlerà di cosa è e come si applica il rating di legalità per la valutazione delle...

White List anti-mafia post sisma: PMI in crisi

White list anti mafia post sisma: PMI in crisi Sono troppi gli ostacoli che le imprese emiliane devono superare per essere inserite all’interno delle White List che raccolgono i nominativi delle PMI non a rischio di infiltrazione mafiosa: una situazione ancora più critica a Modena, come dichiara l’ANCE locale. => Sisma: prestiti agevolati alle PMI Secondo l’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili, infatti, nel modenese sono solo un centinaio sono le domande ammesse su oltre 3000 inviate dalle imprese per l’iscrizione nelle liste introdotte con il decreto legge 174/2012, mirate a limitare la partecipazione alle...

Palermo: guida alle imprese che denunciano il racket

Imprese pizzo-free È stata presentata a Palermo la guida alle imprese e alle attività commerciali definite “pizzo-free”, negozi che hanno denunciato il racket e che meritano di essere premiati dai cittadini. => Legalità e imprese: la crisi alimenta i reati La guida, dal titolo “'Pago chi non paga”, è stata realizzata dal Comitato Addiopizzo nell'ambito del Programma operativo nazionale (Pon) Sicurezza, grazie alla collaborazione con oltre 800 imprenditori e numerosi commercianti che hanno accolto l’iniziativa. Allo stato attuale ammontano a 815 le imprese “pizzo-free”, e sono...

Imprese laziali a rischio mafia

Imprese laziali a rischio mafia Il rapporto “Gli investimenti delle mafie” mostra come le imprese localizzate nelle Province di Roma e Latina siano sempre più colpite da infiltrazioni mafiose. Se la Provincia di Roma occupa la 13esima posizione nella classifica italiana stilata in base all’indice di presenza mafiosa, quella di Latina si colloca al 25esimo posto. => Le nuove imprese soggette al Codice Antimafia Dallo studio emerge come la mafia tenda a infiltrarsi nel 46,6% dei casi all’interno delle Srl, ma anche le aziende individuali sono molto colpite (25,8%) e soprattutto nei settori...

Iniziative antiracket e antiusura in Campania

Incentivi per la sicurezza alle PMI campane La Regione Campania ha dato il via libera alla pubblicazione del nuovo bando volto a selezionare progetti antiracket e antiusura a favore delle imprese e dei cittadini: con un plafond di un milione di euro, infatti, la Giunta promuove un pacchetto di iniziative di prevenzione e di contrasto volte a limitare questi fenomeni nel territorio. Il bando si rivolge ai Comuni, Unioni di Comuni, Comunità Montane con popolazione pari o superiore a 20mila abitanti. I progetti presentati da questi enti possono avere un valore massimo di 40mila euro ed essere cofinanziati attraverso risorse...

Le nuove imprese soggette al Codice Antimafia

Imprese laziali a rischio mafia Cambiano le disposizioni in materia di lotta alla mafia nelle imprese italiane: il Consiglio dei Ministri ha approvato le modifiche al Codice delle leggi antimafia in tema di amministrazione, gestione e destinazione dei beni sequestrati e confiscati, introducendo nuove regole relativamente alla documentazione richiesta alle aziende. => Leggi il no ai duplicati per i certificati antimafia La documentazione è stata integrata dal D.Lgs che contiene “Disposizioni integrative e correttive al D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159, recante Codice delle leggi antimafia e delle misure di...

X
Se vuoi aggiornamenti su certificazione antimafia

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy