Categorie Protette

Con il termine categorie protette ci si riferisce a tutte quelle persone che sono affette da disabilità e/o invalidità psico-fisica e per le quali, così come stabilito dal Diritto del Lavoro, esistono particolari tutele all'interno del mercato del lavoro.

La più importante fra dette tutele è quella relativa all'inserimento nel mondo del lavoro, infatti per legge un determinato numero di posti di lavoro sono riservati alle persone appartenenti a categorie protette.

Rientrano nelle categorie protette quei lavoratori cui la Legge riconosce una condizione di svantaggio rispetto ad altri come, per esempio: cechi, sordi, invalidi di guerra, orfani, profughi, …). In particolare a definire gli obblighi e le condizioni per le quali i datori di lavoro, pubblici o privati, devono assumere personale appartenente a categorie protette è la Legge n° 68 del 1999.

Su PMI.it trovi tutte le informazioni utili relative a questo delicato argomento: quali i requisiti per chiedere l'inserimento nelle categorie protette e le notizie su concorsi e lavoro presso enti pubblici e/o privati.

Pensione per invalidi sotto il 74%

​H​o letto​ ​ ​che forse c è la possibilità per gli invalidi al 60% di ritirarsi in pensione avendo naturalmente maturato 35 anni di contributi. E vero?

Categorie protette: cos’è la quota di riserva

Disabilità Il Dlgs 185/2016, correttivo del Jobs Act, ha modificato le regole per l’assunzione delle categorie protette (di cui al comma 3-bis dell’articolo 4 della legge 68/1999) introducendo nuovi obblighi e sanzioni, in caso di inadempimento, per agevolare l'assunzione di lavoratori con capacità lavorativa pari o superiore al 60% da parte dei datori di lavoro, sia pubblici e sia privati, che impiegano oltre 15 unità. L’articolo 3 della L. 68/99 definisce quota di riserva il numero di lavoratori appartenenti alle categorie protette che l’azienda è tenuta ad assumere e prevede in...

Assunzione disabili, obbligo rinviato

Disabili sul lavoro Prorogato di un anno l'obbligo per le PMI tra 15 e 35 dipendenti di avere almeno un lavoratore disabile assunto entro il primo marzo 2017: lo prevede una norma inserita nel Milleproroghe, approvato con la fiducia al Senato. La conseguenza è che fino a gennaio 2018 resta valida la norma precedente (legge 68/1999), in base alla quale l'obbligo sussiste solo in caso di nuove assunzioni. => Assunzione disabili con nuovi requisiti Periodo transitorio La situazione è la seguente: a introdurre le nuove regole sulle assunzioni di personale disabile è stato il decreto legislativo...

Categorie protette: le linee guida dell’INPS

Assunzione disabili Il Decreto Legislativo 151/15 attuativo del Jobs Act ha introdotto novità in tema di collocamento dei lavoratori appartenenti alle categorie protette (disabili) come definite dalla Legge 68/99, introducendo in particolare novità in tema di obbligo all'assunzione di lavoratori con capacità lavorativa pari o superiore al 60% per i datori di lavoro che impiegano oltre 15 unità. Ora il sottosegretario al Welfare, Franca Biondelli, in occasione di una interrogazione parlamentare sul ritardo nell'emanazione delle Linee Guida INPS relative al collocamento delle persone con disabilità, ha...

Caregiver: cosa prevede il DDL

Disabilità Al via l'esame della Commissione Lavoro del Senato di tre Ddl in materia di caregivers familiari: S. 2048 Pagano, S. 2128 Bignami e S. 2266 sostenuto dal Partito Democratico. I tre disegni di legge hanno l'obiettivo di riconoscere nel nostro ordinamento la figura del caregiver familiare prevedendo specifiche agevolazioni in materia fiscale, previdenziale e giuslavoristica. => Precoci, pensione anticipata per Caregivers Il termine inglese caregiver significa “colui che si prende cura”. Dunque, con il neologismo caregiver familiare si intendono tutti i familiari che assistono,...

Stipendio categorie protette: la situazione

Pensione disabili A tutelare determinate categorie svantaggiate di lavoratori è la legge 68/1999 che si pone l'obiettivo favorire l’ingresso delle categorie protette (disabili) nel mondo del lavoro. Si tratta in particolare di: individui con invalidità civile di grado superiore al 45%; invalidi del lavoro con percentuale di invalidità superiore al 33%; non vedenti e sordomuti; invalidi di guerra, invalidi civili di guerra e invalidi per servizio; vedove, orfani, profughi ed equiparati ad orfani vittime del terrorismo e della criminalità organizzata. => Categorie protette: cosa è...

Caregiver: le tutele in Emilia-Romagna

Caregiver La Regione Emilia Romagna ha varato la legge regionale “Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare (persona che presta volontariamente cure e assistenza)”, riconoscendo il ruolo sociale di queste figure. => Riforma ammortizzatori sociali: istruzioni INPS Prima tra le Regioni della penisola, l’Emilia Romagna sostiene coloro che sono impegnati nell’assistenza gratuita ai familiari attraverso programmi di formazione e supporto. Tutele caregiver La legge regionale prevede: formazione al lavoro di accudiment; supporto psicologico; guide sui...

Precoci, pensione con assegno di invalidità

Ho tutti i requisiti per la pensione con le nuove leggi sui precoci ma al patronato dicono che non posso fare domanda perché percepisco un assegno ordinario di invalidità (al 75%), irrinunciabile.

Categorie protette: la Legge 68/99

Disabili sul lavoro Il D.lgs n. 185/2016 (decreto correttivo del Jobs Act) ha modificato in parte la Legge 68/99 recanti norme in materia di collocamento dei lavoratori disabili, introducendo novità importanti come l’obbligo di assunzioni di un lavoratore con disabilità per i datori di lavoro che impiegano oltre 15 unità. Nuovi obblighi chi hanno introdotto anche nuovi adempimenti per i datori di lavoro tra i quali l’invio telematico, entro il 31 gennaio, del prospetto informativo disabili nel quale viene riportata la situazione occupazionale dell’azienda per la verifica degli adempimenti...

APe Social: quando i Decreti Attuativi

Pensione Erano attesi entro il 20 febbraio, per accelerare l'attuazione della Riforma Pensioni in Legge di Stabilità 2017, ma i decreti attuativi APe arriveranno secondo i termini dalla stessa Legge di Bilancio ossia i primi di marzo. Lo conferma il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti: «Se vogliamo partire a maggio bisogna tenere conto di tutti i passaggi istituzionali che la legge prevede». => Pensione anticipata, cosa conviene nel 2017 Si tratta, lo ricordiamo, dell’anticipo pensionistico APe (nelle sue varie formule) che consentirà ai lavoratori di ritirarsi dal lavoro,...

X
Se vuoi aggiornamenti su Categorie protette

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy