Car sharing - PMI.it

Car Sharing

Noleggio auto e car sharing: l’evoluzione della mobilità

ANIASA Continua a crescere il mercato del noleggio auto in Italia: nel 2016 quasi 1 auto nuova su 4 è a noleggio. È quanto emerso dal 15° Rapporto ANIASA - Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria - sullo stato di salute del settore del noleggio veicoli e del car sharing, presentato nel corso dell’Assemblea Pubblica. => Flotte aziendali: cresce il noleggio a lungo termine Noleggio auto in crescita Nel Rapporto si legge come il settore del noleggio auto sia ormai uscito dalla fase più acuta della crisi e sia tornato a crescere...

Car Sharing: concorso a Bologna

Io guido Car Sharing C’è tempo fino al 4 aprile per partecipare al concorso di idee “Io guido Car Sharing”, promosso da Tper (Trasporto passeggeri Emilia-Romagna) per promuovere una nuova immagine del Car Sharing in città. => Car Sharing aziendale: vantaggi e trend Destinatari Il contest è rivolto a giovani creativi di età compresa tra i 18 e i 30 anni che proporranno nuove idee per la grafica di un’auto appartenente alla flotta di Io Guido Car Sharing, sensibilizzando i cittadini a usufruire di questo servizio. Premio Il vincitore del concorso potrà ottenere un premio da 2mila euro...

Sharing Economy in Italia: guida ai servizi

sharing economy Un modello economico basato sulla messa a profitto di beni, servizi o competenze sotto-utilizzate, attraverso la condivisione in Rete: la Sharing Economy è un settore emergente ed emblematico del modo in cui le nuove tecnologie, in particolare il Web, cambiano abitudini e stili di vita, ma anche pensare un servizio e fare impresa. I campi di applicazione sono molteplici. Fra gli esempi di maggior successo: Uber, che muove una flotta di autisti senza possedere nemmeno un'auto, ed Airbnb, con cui prenotare in tutto il mondo alloggi privati compresi igloo e palafitte. => Sharing...

Car sharing aziendale: vantaggi e trend

Car-sharing Il settore della mobilità aziendale sembra essere sempre più orientato al car sharing. In generale si sta osservando una minore necessità di avere un’auto aziendale dedicata per ciascun dipendente: secondo le previsioni Frost & Sullivan entro il 2020 si arriverà ad un numero di veicoli in car sharing nei parchi auto aziendali tra 75.000 e 100.000, contro i 2000 del 2013. => Mobilità aziendale, flotte e trasferte in tempi di crisi Vantaggi del car sharing Il car sharing aziendale permette di ridurre i costi della propria flotta aziendale, ma anche le emissioni e i tempi...

Mobility Management: iniziative di mobilità sostenibile

Mobilità sostenibile In azienda, alla figura del Mobility Manager è demandato il compito di studiare, pianificare, implementare e ottimizzare le soluzioni di trasporto legate al business, per ottimizzare l'investimento, pianficare i costi, venire incontro alle esigenze di manager, agenti e dipendenti,  attuare politiche di CSR (Responsabilità Sociale d'Impresa) salvaguardando l'ambiente a beneficio della reputazione del brand. Per approfondire le diverse opportunità cui possono ricorrere i Mobility Manager aziendali, da anni i Comuni italiani hanno istituito sezioni web dedicate alla mobilità...

Offerte di lavoro nel Car Sharing

Offerte di lavoro Il Car Sharing si sta rivelando non solo un’occasione di risparmio per i lavoratori che si spostano nel territorio locale ma anche come opportunità di impiego. Tra le figure ricercate – anche grazie all’espansione del servizio nei principali centri urbani della Penisola - non mancano i professionisti nel management così come gli addetti alla vendita e gli operatori help desk. =>Leggi tutte le offerte di lavoro Fleet e Customer Relation Manager La società di Car Sharing Car2go, ad esempio, sta cercando 50 professionisti (Customer Relation e Fleet Manager) su  Milano. I...

Car sharing a Milano: la video prova di Eni Enjoy

Enjoy di Eni a Milano Vediamo assieme a Webnews e Motori.it, come la nuova offerta di car sharing sviluppata da Eni in partnership con Trenitalia, Fiat e CartaSi - può aiutare professionisti e lavoratori in mobilità per le trasferte urbane nella capitale del business italiano. L'offerta enjoy di Eni si abbina all'utilizzo di una nutrita flotta di Fiat 500 e 500 L. Il servizio è partito a Milano ma entro l’estate Enjoy sarà attivo anche a Torino e Roma. La video-prova La prova a inizio presso la Stazione Centrale, dove ogni giorni arrivano centinaia di pendolari e professionisti in trasferta. La scelta di...

Car sharing, a Milano parte enjoy di Eni

Enjoy, il nuovo servizio di car sharing su Milano targato Eni, in collaborazione con Fiat e Trenitalia Prende il via a Milano il nuovo servizio car sharing di Eni denominato "enjoy" e frutto della collaborazione con Fiat e Trenitalia, presentato a Milano dall'AD di Eni, Piero Scaroni, insieme al sindaco Giuliano Pisapia, all'AD delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, e al COO (Chief Operating Officer) di Fiat Chrysler Emea, Alfredo Altavilla. Una flotta di Fiat 500 e 500L rosse con il caratteristico logo del cane a sei zampe di Eni e quello di FrecciaRossa di Trenitalia, una modalità di fruizione semplice e veloce online, tariffe vantaggiose e nessun costo di iscrizione: questi gli...

Car sharing per PMI: vantaggi e novità

Car sharing per le imprese di Milano? La novità si chiama Enjoy Risparmio sulla flotta aziendale, maggiore sostenibilità ambientale a beneficio della reputazione e del brand, un benefit di prim'ordine per i dipendenti: sono solo alcuni dei vantaggi legati all'uso del car sharing in azienda. Ben calibrata anche su piccole imprese e professionisti - come alternativa al taxi urbano per le continue visite a clienti e fornitori - l'auto condivisa è una soluzione da prendere concretamente in considerazione. Car sharing per il lavoro Facendo propria questa strategia - che rientra nel più ampio quadro delle politiche aziandali di Mobilità Sostenibile -...

X
Se vuoi aggiornamenti su Car sharing

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy