Camera Deputati

Manovra finanziaria Monti, passa testo con voto di fiducia

Manovra Finanziaria Sulla manovra finanziaria il Governo Monti ha posto la questione della fiducia, bloccando di fatto l’esame degli emendamenti alla Camera: il voto si conclude infatti in giornata, mentre l'esecutivo blinda il testo licenziato dalla Commissione bilancio e finanze. I nodi cruciali continuano ad essere stretta sulle pensioni e la pressione fiscale. Riforma pensioni La riforma delle pensioni contenuta nella manovra finanziaria Monti è stata corretta prolungando la rivalutazione delle pensioni fino al 2013 per gli assegni a partire dai 1.421 euro. Ovvero pari a tre volte l’importo...

Manovra finanziaria Monti: meno pressione fiscale con la Tobin tax

Tobin Tax, emendamenti alla Legge di Stabilità La manovra finanziaria Monti dà il via libera alla Tobin tax. Colpire le transazioni finanziarie: è questa la soluzione elaborata dal Governo Monti per alleggerire la pressione fiscale a carico degli italiani, aziende comprese. Lega: «basta tasse» Assolutamente contraria tanto alla Tobin tax, quanto alla manovra finanziaria di Mario Monti in generale, la Lega che ha in Senato ha contestato apertamente il nuovo Governo tecnico chiedendo a gran voce «basta tasse». Monti: «meno tasse» a famiglie e imprese con la Tobin Tax Ma il neo premiér non sembra avere dubbi, per non...

Manovra finanziaria Monti: fiducia sulle novità

Monti-Fornero La manovra finanziaria del Governo Monti dovrà tenere in considerazione la moltitudine di emendamenti presentati dai  partiti, in primis quelli riguardanti la riforma delle pensioni e l’Ici. Verso il voto di fiducia Vista la numerosità delle proposte, si pensava ad uno slittamento per l’approdo della manovra finanziaria in Aula, che però non è avvenuto anche se è possibile che si vada verso il voto di fiducia. Il Cdm ha infatti autorizzato a porre la fiducia sulla manovra con la formula "se necessario", anche sugli emendamenti eventualmente approvati tra quelli presentati...

Manovra finanziaria Monti, i correttivi su pensioni, IMU e liberalizzazioni

Mario Monti Riflettori puntati sui correttivi alla manovra finanziaria, studiati per addolcire il duro colpo inflitto per salvare l’Italia: pensioni, tasse, liberalizzazioni, agevolazioni alle imprese, taglio delle Province. «Non ho alcuna intenzione di differire ulteriormente la discussione della manovra in Aula» ha dichiarato Gianfranco Fini. Dunque, basta rinvii per la discussione in Aula degli emendamenti alla manovra finanziaria del governo Monti, che non è condivisa dalla maggior parte dei cittadini, soprattutto lavoratori dipendenti e pensionati, che si sentono gli unici a doversi...

Manovra: 1300 emendamenti, niente accordo Monti e Sindacati su pensioni

Mario Monti Sale la tensione sulla manovra finanziaria il premiér Mario Monti si è confrontato informalmente con i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil sulle proposte di modifica proposte ultimi, soprattutto in merito alla riforma delle pensioni e alle misure in tema fiscale, dopo l’approvazione del decreto in CdM e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. «Solo generici impegni, siamo di fronte a una sostanziale conferma dell'impianto della manovra» ha lamentato il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, secondo cui la riforma delle pensioni così com'è pecca a tratti di...

Mario Monti: il programma di Governo

Mario Monti L'Italia ha ascoltato con trepidazione le prime parole del nuovo presidente del Consiglio Mario Monti che, in Aula a Palazzo Madama, ha anticipato il suo piano di Governo per risollevare le sorti dell'economia italiana in piena crisi, dopo le recenti dimissioni di Berlusconi. Per Monti il focus è sulle grandi riforme (pensioni, impresa e lavoro), sulla lotta all'evasione fiscale e sugli investimenti nei suoi talenti. Il governo Monti si preannuncia di "impegno nazionale", tale che allontani dall'Italia da scomoda etchetta di "anello debole", anche a costo di grandi sacrifici - cui...

Legge di Stabilità 2012: il testo del maxi-emendamento

Camera Varo tra pochi giorni per la Legge di Stabilità 2012 dopo la resa ufficiale di Silvio Berlusconi, le cui dimissioni ne seguiranno l'approvazione (senza più ricandidarsi): è ufficiale il testo del maxi-emendamento, con tutte le riforme promesse alla Ue, presentato da Giulio Tremonti in commissione Bilancio in Senato e al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Testo del Maxi-emendamento Quasi tutte già note le novità [leggi il testo del maxi-emendamento alla Legge di Stabilità depositato in Commissione Bilancio]. Riforme nella Legge di Stabilità 2012 In primis: riforma...

Imprenditoria femminile: nuovi bandi formazione

Imprenditoria femminile Imprenditoria femminile: pubblicati i bandi delle Camere di Commercio della Toscana legati al progetto "Busy-Ness Women - MadreFiglia" 2011-2012, un percorso di formazione gratuita dedicato alle donne che aspirano a mettersi in proprio e a quelle che hanno già intrapreso questa sfida. L'iniziativa volta a favorire l'imprenditoria femminile è promossa da Unioncamere Toscana, COAP (Azienda speciale della Camera di commercio di Grosseto), Metropoli (Azienda speciale della Camera di commercio di Firenze) e ASSEFI (Azienda speciale della Camera di commercio di Pisa). L'idea alla base...

Legge di Stabilità: misure anti-crisi in un maxi-emendamento

Silvio Berlusconi Legge di Stabilità come ricetta anti-crisi: questa la strada delineata dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, per essere presentata al G20 che si terrà a Cannes il 3 novembre. Un maxi-emendamento servirà ad inserirvi alcune delle misure contenute nella lettera alla Ue. A riferire gli ultimi piani del Governo, il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri. «Utilizzare l'imminente approvazione della Legge di Stabilità per varare alcune delle misure annunciate da Berlusconi nelle sedi europee», ha riferito Gasparri. A differenza del Decreto Sviluppo, per il...

Crisi, il piano europeo e il sì all’Italia

L'Europa promuove i punti del piano italiano evidenziati dalla lettera del governo a Bruxelles. Ma soprattutto raggiunge l'accordo su un piano che, dal potenziamento del fondo salva stati alla ricapitalizzazione delle banche agli aiuti alla Grecia, porta la Ue «più vicina alla soluzione della crisi e a rimettersi sulla strada della crescita», per dirla con le parole del presidente della Commissione Josè Manul Barroso. E, fra le decisioni prese dal vertice di Bruxelles (Consiglio straordinario a 27 seguito dall'Eurogruppo), c'è anche un embrione di governance comune di...

X
Se vuoi aggiornamenti su camera deputati

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy