Call Center

Nuove regole per i Call Center

Call Center extra UE Per effetto dell'entrata in vigore della Legge di Stabilità 2017, sono cambiate dal 1° gennaio 2017 le regole per i call center che, a partire da quest'anno, devono obbligatoriamente informare l’utente sul luogo in cui si trova l’operatore che sta chiamando. Operatore UE Non solo, dal 1° aprile 2017 l'operatore collocato in un Paese extra UE dovrà anche fornire al cliente, su sua esplicita richiesta, la possibilità di parlare con un operatore collocato nel territorio nazionale o nella UE, con trasferimento immediato, senza attaccare. I call center inadempienti saranno puniti...

Call center, rinnovo sostegno al reddito

Call Center Proroga 2017 per le misure di sostegno al reddito per i lavoratori del settore call center. I dettagli del caso sono contenuti nella Circolare n. 42/2016 del Ministero del Lavoro. Si tratta del rifinanziamento delle risorse di cui all'articolo 44, comma 7, del d.lgs. n. 148/2015, per un importo pari a 30 milioni di euro a valere sul Fondo sociale per l'occupazione e la formazione, previsto dall'articolo 1, comma 240, punto d) della legge n. 232/2016 (Legge di Bilancio 2017). => Co.co.co Call Center: la nuova disciplina Il trattamento può essere concesso solo sulla base di...

Call center, freno alla delocalizzazione

Calla Center A partire dal 1° aprile 2017 cambiano le regole per i call center localizzati al di fuori dell'UE. La novità è frutto di una norma contenuta nella nuova Legge di Stabilità, che modifica l'art. 24-bis del dl n. 83/2012 convertito dalla legge n. 134/2012. obiettivo, scoraggiare la delocalizzazione. Obblighi in chiamata Dal prossimo anno i call center dovranno obbligatoriamente informare l'utente sul luogo in cui si trova l'operatore che parla al telefono e, nel caso in cui il cliente lo richieda, saranno obbligati a trasferire immediatamente, senza attaccare, la chiamata ad un...

Privacy, ispezioni a CAF e Call-Center

Controlli privacy Nella propria newsletter n. 419/2016 il Garante per la Privacy rende noto il focus dell'attività ispettiva sui settori di telemarketing, patronati, giochi online: nel primo semestre 2016 si è registrato un significativo incremento dell'attività sanzionatoria, con quasi due milioni di euro (1.900.000 pari al +5% sul primo semestre 2015) di sanzioni riscosse e oltre 2.000 sanzioni contestate (+44%). => Controllo dipendenti in pillole Da segnalare come principale criticità nel settore pubblico, che dovrebbe invece dare il “buon esempio”, la diffusione illecita di dati,...

Call Center, sussidi ai lavoratori

Call Center Arrivano con la Circolare, n. 15/2016 del Ministero del Lavoro - Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali e Incentivi all'Occupazione - i chiarimenti in merito agli aspetti applicativi relativi alla durata del trattamento di sostegno al reddito in favore dei lavoratori del settore Call Center, con particolare riferimento agli aspetti applicativi relativi alla durata del trattamento di sostegno al reddito previsto per il settore dal Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze n. 22763/2015, in attuazione del...

Call Center, niente chiamate nel weekend

Call Center Proseguono i principi di autoregolamentazione del settore dei Call Center: d'ora in poi non potranno più essere effettuate chiamate pubblicitarie di domenica e nei giorni festivi e comunque mai fuori dalla fascia oraria 9-21 (10-19 il sabato). È quanto prevede il documento approvato dall'assemblea annuale di Asso Contact (Associazione nazionale dei contact center in outsorcing). Il regolamento prevede inoltre che: «I contatti telefonici con il consumatore devono sempre essere effettuati in modo e in orario ragionevole come precisato nel proseguo dell’articolo per evitare che...

Telemarketing: Codice Etico per Call Center

Call Center Forse sarà possibile dire definitivamente addio al telemarketing selvaggio, grazie ad un codice etico di autodisciplina dei Call Center che garantisca l'attività svolta nel rispetto di chi riceve le chiamate promozionali. Il telemarketing rappresenta un ottimo strumento per le aziende per raggiungere vecchi e nuovi clienti, far conoscere i propri servizi e le proprie offerte promozionali, ma il comportamento poco etico di alcune aziende che praticano il telemarketing selvaggio rischia di compromettere i risultati anche delle imprese più corrette. => Telemarketing, nuovo giro di...

Cigs, sostegno al reddito anche nei call center

Call Center Con il decreto n. 22763/2015 previsto dal testo unico sugli ammortizzatori sociali (Dlgs 148/2015), il Ministero del Lavoro e quello dell’Economia hanno dato il via libera alla Cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) anche per i call center che hanno stabilizzato collaboratori a progetto. => Integrazione salariale CIGS: procedura 2015-2016 Aziende coinvolte Si tratta di un trattamento particolare di sostegno al reddito destinato ai lavoratori di aziende: con più di 50 unità nel semestre precedente alla presentazione della domanda; con unità produttive in diverse...

Call center: sanzioni per violazione privacy

Call Center Al via le sanzioni per i Call Center che violano le norme sulla privacy. In più il Ministero dello Sviluppo Economico ha creato un gruppo di lavoro per affrontare le criticità del settore, che impiega 80.000 addetti, ovvero per esaminare i criteri di aggiudicazione delle gare e delle tutele per i lavoratori delle aziende che perdono le commesse. => Call Center: assunzione con orario e stipendio fisso Violazioni Il tutto nasce a fronte dei controlli a campione e a tappeto effettuati da dicembre ad oggi nei Call Center, i quali hanno evidenziato fin troppe violazioni alle norme sul...

Call Center: l’assunzione con orario e stipendio fisso

Call Center Deve essere considerato un lavoratore subordinato a tutti gli effetti colui che svolge le proprie mansioni con l'obbligo di orario di lavoro fisso settimanale, percependo una retribuzione mensile. A precisarlo è stata la Corte di Cassazione con la sentenza n.66/2015 con riferimento al caso di una lavoratrice addetta al Call Center ritenuto dai giudici una simulazione di contratto a progetto. Se il contratto stipulato è a co.co.pro. ma vengono imposti orari di lavoro fissi per 5 giorni a settimana e dietro compenso mensile il contratto deve essere convertito in un contratto di lavoro...

X
Se vuoi aggiornamenti su Call Center

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy