Bsa

BSA: in Italia un software su due è pirata

Pirateria Secondo l'ultima edizione del rapporto annuale “Global Software Piracy Study” di BSA (Business Software Alliance), in Italia quasi la metà dei software installati è senza licenza, con una perdita per l'industria pari a 1.398 milioni di euro. Il tasso di pirateria in Italia relativo al 2011 è pari al 48%, in calo di un solo punto percentuale rispetto al 49% dell'anno precedente: troppo poco per allontanare il nostro Paese dalla seconda posizione nella classifica dell'illegalità in Europa Occidentale; prima di noi solo la Grecia con un clamoroso 61%. Siamo ancora lontani...

BSA: Italia favorevole al Cloud ma servono leggi ad hoc

Cloud computing L'Italia occupa la sesta posizione (terza in Europa) per ambiente complessivamente favorevole all’adozione delle tecnologie e servizi cloud. Lo rivela lo studio “BSA Global Cloud Computing Scorecard” realizzato da Galexia, che ha messo sotto la lente 24 Paesi e la loro preparazione nel supportare la crescita del Cloud Computing. Nel nostro Paese sarebbe possibile utilizzare come legislazione ad hoc per il Cloud Computing quella esistenti, ma lo studio rileva le difficoltà pratiche nella sua applicazione in questo ambito. In primis ci sarebbe la legge sul diritto d'autore, che...

Competitività IT, Italia migliora

Buone notizie per il mercato IT italiano, dopo i dati decisamente scoraggianti degli ultimi tempi: secondo i dati EIU (Economist Intelligence Unit) divulgati da BSA, l'Italia ha guadagnato una posizione nell'indice globale di competitività in ambito Information Technology. L'analisi ha confrontato 66 Paesi, analizzandone il grado di competitività legata al mondo dell'IT. Nella scorsa classifica mondiale di EIU, giunta ora alla quarta edizione, il nostro Paese è passato dal 24° al 23° posto. Al 1° posto si confermano ancora una volta gli USA seguiti da Finlandia, Singapore,...

Allarme BSA: in Italia il 49% del software è piratato

Pirateria In Italia ben il 49% del software utilizzato dall'utenza consumer e business appare privo di regolare licenza. Un tasso tra i più alti in Europa, per un mercato dell'illegalità che ha un valore di oltre 1.400 milioni di euro. Non trascurabili le ripercussioni sull'occupazione e sulle possibilità di sviluppo per l'economia nazionale. È questo il quadro che emerge dall'annuale edizione della ricerca "Global Piracy Study", condotta da Business Software Alliance (BSA) con il contributo di IDC e Ipsos, allo scopo di studiare il fenomeno della pirateria. Il tasso di illegalità in Italia...

BSA: aziende sempre più sanzionate per pirateria

Sicurezza informatica Business Software Alliance (BSA) ha comunicato i dati relativi alle attività di enforcement civile e penale legate a reati contro la proprietà intellettuale nel campo del software commerciale, relativi al primo semestre del 2010. Si riscontra un notevole aumento del costo sostenuto dalle imprese scoperte ad utilizzare software illegale: dal 2009 al 2010, i risarcimenti per danni sono aumentati del 245,3%, del 2.293% gli acquisti di software legale in luogo di quello pirata. Fermo restando l'elevato tasso d'illegalità nel nostro Paese (49% secondo gli ultimi dati IDC), le azioni...

BSA: meno pirateria, più PIL

Con la ricerca "The Economic Benefits of Reducing Software Piracy" condotta da IDC, la Business Software Alliance (BSA) mostra concretamente i benefici della lotta alla pirateria sull'intero sistema economico. Ridurre la pirateria software crea infatti un effetto domino sull'intero sistema, alimentando nuovi investimenti nella distribuzione e nei servizi collegati all'IT . E più la riduzione nel tasso di pirateria risulta rapido, più le ripercussioni sull'economia risultano benefiche. Una riduzione di soli 4 punti percentuali in 4 anni creerebbe secondo IDC ben 7.538 nuovi posti...

BSA: cresce la Pirateria Informatica in Italia

BSA ha presentato il 7° Rapporto annuale sulla Pirateria Informatica: con la ripresa delle vendite Pc, in Italia risulta in aumento l'uso del software illegale (+1%), pari ad un complessivo 49%, per un controvalore commerciale di 1,2 milioni di euro. Secondo lo studio, condotto per BSA da IDC, a livello globale l'incremento della Pirateria è del 2% (43% nel complesso). In Italia, «i risultati peggiorano anziché migliorare», denuncia Luca Marinelli, Presidente di BSA Italia. «In un momento di congiuntura economica non facile come quello attuale, la strada...

Pirateria in ufficio: costa cara alle aziende

I dati sull'enforcement della BSA (Business Software Alliance) evidenziano coma la pirateria informatica non sia certo conveniente per le aziende, con costi che nel 2009 hanno raggiunto gli 11,3 milioni di euro. Le spese reali sono in realtà ancora maggiori, con costi indiretti dei quali spesso non si è consapevoli. In Italia la Guardia di Finanza ha effettuato il sequestro di software illegale per oltre 3,5 milioni, sono state sporte denunce per circa 100 responsabili e comminate sanzioni per oltre 7 milioni di euro. Il costo sostenuto dalle aziende che operavano in violazione della...

EIU: Italia 24esima per Competitività IT

Dopo le cattive performance globali registrate dal World Economic Forum, l'Italia "recupera" qualche posizione almeno in ambito competitività IT: lo rivela lo studio EIU (Economist Intelligence Unit) promosso da BSA (Business Software Alliance) "Resilience amid turmoil: Benchmarking IT industry competitiveness 2009". Gli USA, nonostante la crisi, si confermano l'ambiente più competitivo e dinamico per quanto concerne lo sviluppo e la crescita delle imprese IT. L'Italia si piazza invece al 24simo posto, ancora carente di fattive politiche nazionali che sostengano concretamente la crescita...

Pirateria, quanto costa alle imprese? (dati Bsa)

Costa cara la pirateria, secondo i dati presentati dalla Business Software Alliance (BSA) sulle attività di enforcement nell'area EMEA per il primo semestre del 2009. Il risultato è che le aziende di Europa, Medio Oriente e Africa hanno pagato in risarcimenti ben 2,4 milioni di euro, per l'utilizzo illegale di software pirata. E per il 2009 si prevede che la cifra raggiungerà i 7 milioni di euro. A questa ingente cifra devono poi essere aggiunti i 4,6 milioni di euro che le aziende hanno pagato per ottenere i software legali e per le conseguenti multe ricevute. In più andrebbero...

X
Se vuoi aggiornamenti su bsa

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy