Banca D'Italia

Immobiliare: più vendite, meno sconti

Immobili In ripresa il mercato immobiliare, con vendite in aumento, grazie anche al buon andamento del mercato del credito, seppur con una certa stabilità dei prezzi delle abitazioni e una riduzione della percentuale di sconti. Lo rileva l'Indagine congiunturale della Banca d'Italia effettuata mediante sondaggio agli agenti immobiliari. Compravendite La quota di agenzie che ha venduto almeno un'abitazione nel periodo di osservazione (terzo trimestre del 2016) è aumentata, anche se di poco, rispetto alla rilevazione precedente: dal 71,3% al 72,9%. Il saldo tra la quota di agenzie che riportano...

Prestiti, scendono i tassi

Prestiti bancari Secondo le rilevazioni effettuate da Bankitalia contenute nel Supplemento al Bollettino statistico “Moneta e banche” sta migliorando la situazione dell'accesso al credito in Italia, con una flessione registrata nel mese di settembre delle sofferenze bancarie ed un aumento conseguente dei prestiti al settore privato (+0,9%, contro il +0,7% di agosto): è in estrema sintesi quanto rivela il consueto aggiornamento della Banca d'Italia sui bilanci delle istituzioni finanziarie italiane. => Come scegliere il mutuo: fisso, variabile e surroga Sofferenze bancarie Le sofferenze...

Il Fisco locale nelle regioni italiane

Italia Secondo le ultime rilevazioni della Banca d'Italia sul peso del Fisco locale nelle regioni italiane, la meno tartassata è, in termini di importo annuo medio per famiglia tipo, la Valle d'Aosta (1.302 euro, un prelievo pari al 3% del reddito disponibile, nonostante l'aumento del +2,6% rispetto all'anno precedente). La più tartassata è la Campania con 2.416 euro l'anno a famiglia, in media e una differenza locale sulla media nazionale 2015 pari al +21,8% (contro il -34,3% della Valle d'Aosta). La media nazionale è di 1.983 euro. => Pressione fiscale: le novità Notevolmente...

Bankitalia, imprese e innovazione per la crescita

Innovazione L'economia torna a crescere, pur timidamente, le imprese tornano a investire, ci sono segnali positivi sul mercato del lavoro, con riferimento all'occupazione, anche nel Mezzogiorno, e in definitiva «l'Italia ha le potenzialità per colmare il ritardo di crescita dell'ultimo ventennio», anche grazie alle «aziende che utilizzano nuove tecnologie, anche nei comparti tradizionali», e ai segnali di vitalità «visibili su tutto il territorio», che «riguardano sia la manifattura, con produzioni molto innovative e tecnologicamente avanzate, sia i servizi». Le Considerazioni finali del...

Cambio Lire in Euro: le opzioni possibili

Mille Lire Sono in molti a possedere banconote o monete delle vecchie Lire, ma non tutti conoscono tutte le opzioni possibili per cambiarle in Euro. Recentemente la Banca d'Italia ha riaperto la possibilità di convertire le Lire, ma solo a determinate condizioni. Tale diritto è infatti terminato il 6 dicembre 2011, per effetto del Decreto Salva Italia, anticipatamente rispetto al termine inizialmente fissato a fine febbraio 2012: l'opzione si è riaperta da poco, dopo che la Corte Costituzionale ha ritenuto anticostituzionale anticipare per legge la scadenza della prescrizione. => Leggi la...

Usura bancaria: modifiche al tasso soglia

Usura Servono misure efficaci per contrastare l'usura bancaria secondo Confedercontribuenti, il cui presidente, Carmelo Finocchiaro, chiede una legge che modifichi il tasso soglia e fermi la discrezionalità delle banche nell'applicazione di oneri e interessi che sempre di più determinano l’applicazione di tassi usurai nei rapporti con i clienti, in special modo con le imprese. Finocchiaro sottolinea: «Le vittime sono centinaia di migliaia di utenti bancari costretti a chiedere prestiti, mutui e linee di credito su commesse». Risulta pertanto assolutamente urgente una riforma legislativa...

Accesso al credito: calano i prestiti aumentano i depositi

Prestiti imprese Ancora difficile l'accesso al credito per le imprese italiane, stando ai dati presentati in questi giorni dalla Banca d'Italia la stretta creditizia nei confronti del tessuto produttivo del nostro Paese è ancora consistente. L'unica nota positiva è che l'andamento negativo sembra mostrare i primi segni di cedimento. => Prestiti alle imprese: più credito dal 2016 Prestiti alle imprese Con riferimento al mese di settembre 2015 Bankitalia segnala un nuovo calo dei prestiti alle imprese (al netto delle società assicurative e finanziarie): -0,9% rispetto allo stesso mese dell'anno...

Prestiti alle imprese: più credito dal 2016

Prestiti Accesso al credito migliore per le imprese nel 2016, secondo le stime Bankitalia contenute nel rapporto sulla stabilità finanziaria, nella prima metà del prossimo anno i prestiti al settore privato torneranno a crescere grazie ad una graduale uscita dalla recessione. In ogni caso, precisa la Banca d'Italia: “Se valutato in rapporto al prodotto interno lordo, tale credito rimane tuttavia assai inferiore ai valori medi di lungo periodo". Anche se il periodo peggiore sembra ormai passato: "Il rafforzamento dell'economia riduce i rischi per la stabilità finanziaria. Complessivamente...

Lire in euro: diritto alla conversione

euro Chi ha provato a convertire le lire in euro entro il 28 febbraio 2012 ma si è visto negare la possibilità perché nel frattempo il decreto 201/2011 (Salva Italia Monti) ne aveva anticipato la scadenza, ha diritto al cambio di valuta: la Corte Costituzionale ha infatti bocciato la prescrizione anticipata delle lire, con decorrenza immediata. La sentenza ripristina il termine originario, obbligando quindi al pagamento delle vecchie lire presentate nei termini. Dunque, chi aveva cercato di acquistare euro pagandoli in lire entro la scadenza fissata dalla legge 289/2002,...

Abolizione TASI, effetti su mercato e consumi

TASI In Italia, sulle tasse prima casa sono cambiate cinque legislazioni in sette anni: tanto da indurre il mercato a non considerare definitiva l'abolizione TASI prevista nella Legge di Stabilità 2016, perdendo efficacia. E' l'analisi di Luigi Federico Signorini, vice direttore generale della Banca d'Italia, espressa in Commissioni Bilancio di Camera e Senato sulla Nota di aggiornamento al DEF 2015. => TAglio IMU e TASI pima casa, anche in affitto Bankitalia mette in luce punti e favore ed elementi critici dell''abolizione TASI, evidenziando come frequenti modifiche della fiscalità...

X
Se vuoi aggiornamenti su Banca d'Italia

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy