Accertamento Esecutivo

Riscossione sospesa per accertamenti e cartelle

Sospensione La riscossione dei tributi va sospesa legalmente, su richiesta del contribuente, sia in caso di cartelle di pagamento che di avviso di accertamento esecutivo, come stabilito dall'art. 1, commi 537-544 della Legge di Stabilità 2013, che ha esteso la sospensione legale della riscossione, già previsto da Equitalia: => Come funziona la sospensione delle cartelle Cartelle Equitalia Per usufruire di questa opzione, il contribuente debitore deve presentare all'agente di riscossione una dichiarazione entro 90 giorni dalla notifica dell'atto - che attesti situazioni quali prescrizione o...

Equitalia e accertamento esecutivo: nuovi termini di riscossione

Tempi di riscossione Scattano dal 22 ottobre i nuovi termini di riscossione per l'accertamento esecutivo. Sostanzialmente gli accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate per imposte dirette ed IVA sono immediatamente esecutivi, ovvero non è richiesto l’invio della cartella esattoriale di Equitalia, ma l'attività di riscossione verrà comunque espletata dall'Ente di riscossione. L'Agenzia delle Entrate affida infatti ad Equitalia le somme da riscuotere, procedura che sostituisce l’iscrizione a ruolo. => Raddoppio termini di accertamento: quando si applica Accertamento esecutivo L'articolo 5...

Cartelle: boom di accertamenti IRPEF, IRES e IVA

Controlli fiscali Ammonta a 2.080 milioni di euro l'importo incassato dall'Erario per mezzo delle cartelle esattoriali tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2015, pari a +22,7% rispetto ai 1.695 milioni del primo trimestre 2014 (nel 2013 l'incasso era stato di 1.554 milioni di euro, nel 2012 di 1.586 milioni di euro). L'obiettivo di fine anno è arrivare a 10 miliardi di euro. A diffondere i dati sulle entrate tributarie è stato lo stesso Dipartimento delle Finanze. => Evasione fiscale: i nuovi controlli della GdF In testa ai tributi maggiormente riscossi mediante cartelle di pagamento troviamo l'IRPEF,...

Fisco e PMI: come rispondere agli accertamenti

Fisco e PMI: le norme sugli accertamenti fiscali Manovre fiscali degli ultimi anni e giro di vite sui controlli anti-evasione: vediamo caso per caso quale comportamento tenere per evitare contestazioni dal Fisco o adottare una difesa efficace in caso di accertamento. I nuovi accertamenti La Finanziaria Monti ha cambiato le verifiche fiscali, tornando ad inasprirle laddove erano state rese più morbide dal precedente governo con il Dl 70/2011. La legge 214/2011, infatti, fatto salvo l’obbligo di reciproca informazione tra agenzie fiscali, Guardia di Finanza, Inps, Monopoli di Stato, ministero del Lavoro e amministrazioni locali,...

Accertamenti esecutivi, come difendersi dal Fisco

Fisco imprese, iniziative per la semplificazione Guida alla normativa relativa agli accertamenti esecutivi - procedimenti accelerati per la riscossione delle imposte, senza fase di emissione e notifica della cartella di pagamento - che genera molti dubbi tra i contribuenti. La norma introdotta con la Manovra Finanziaria 2010 e con il Decreto Legge n. 78/2010 (D. L. del 31 Maggio 2010 convertito con modificazioni dalla Legge 30 Luglio 2010 n. 122), recante “Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica”, si pone come obiettivo quello di ridurre i tempi di riscossione di alcune imposte, come le...

Redditometro: in prescrizione i primi controlli

Redditometro Stanno per andare in prescrizione i primi controlli per l’anno 2009 relativi al Redditometro. La legge prevede infatti che la notifica dell’atto di accertamento avvenga entro il termine ordinario di notifica, ovvero entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta oggetto di controlli. Il termine slitta la quinto anno rispetto alla scadenza naturale solo nel caso in cui la dichiarazione sia stata omessa. => Controlli fiscali su privati e imprese: il programma 2014 Redditi 2009 Con...

Flotte aziendali: stop alle ganasce dal Dl Fare

Ganasce auto Il Dl Fare (D.l. 69/2013 convertito nella Legge n.98/2013), già entrato in vigore il 21 agosto scorso, all'articolo 52 comma 1 lett. m-bis introduce novità sui fermi amministrativi per le auto aziendali, vietando la procedura di iscrizione del fermo di beni mobili se strumentali all'attività d'impresa o della professione. È ovviamente necessario poter dimostrare che i veicoli siano strumentali all'attività svolta. Le ganasce fiscali scattavano finora in caso di mancato pagamento di somme dovute su tutti i beni mobili registrati, o meglio se non si provvedeva al versamento delle somme...

Avvisi di accertamento: sospensione e impugnazione

Cartelle di pagamento Dal 2011 gli avvisi di accertamento rappresentano un titolo esecutivo rispetto all’atto di notifica al contribuente. Sospensione Grazie alla Legge di Stabilità 2013, è però possibile chiederne la sospensione immediata (così come per le cartelle di pagamento). Come recita il co. 537 dell'articolo unico della legge, questo diritto vale per avvisi di accertamento esecutivi non iscritti a ruolo ma affidati agli agenti della riscossione dopo la notifica. =>Leggi come funziona la sospensione di titoli esecutivi Il  contribuente può presentare istanza solo dopo l’affidamento...

Dogane: accertamenti esecutivi dal 28 marzo

Agenzia delle Dogane Le nuove regole dell'Agenzia delle Dogane sugli accertamenti esecutivi previste dal Decreto Semplificazioni Fiscali (D.L. n. 16/2012) entreranno in vigore solo dopo il 28 marzo 2013, nel rispetto dello Statuto del Contribuente. => Leggi: Dogane, accertamento esecutivo in 10 giorni La precisazione è arrivata dalla stessa Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con la nota di protocollo n. 12035 del 1° febbraio. Ci stiamo riferendo alle nuove norme che prevedono il pagamento da parte del contribuente dopo solo 10 giorni dalla data della notifica (scopri come sospendere...

Dogana: in vigore accertamento esecutivo in 10 giorni

Dogana Al via la norma introdotta dal Decreto Semplificazioni Fiscali (D.L. n. 16/2012) che prevede l’esecutività degli accertamenti dell’Agenzia delle Dogane, ovvero impone il pagamento, dopo solo 10 giorni dalla data della notifica al contribuente. => Leggi come sospendere l'accertamento esecutivo Questo significa meno tempo per pagare, e spesso nelle contestazioni doganali si parla di cifre elevate, ma anche per esercitare le tutele alle quali si ha diritto. => Leggi le nuove norme per Import-Export: dichiarazioni doganali online È stato infatti emanato il...

X
Se vuoi aggiornamenti su Accertamento esecutivo

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy